COSA CI FACEVANO MARTEDÌ A MILANO ROMANO PRODI E CLAUDIO COSTAMAGNA? IL PRESIDENTE (USCENTE) DI CDP HA PERORATO LA SUA RICONFERMA AL VERTICE DELLA CASSA: HA CAPITO CHE LO “SCHEMA GUZZETTI” RISCHIA DI TRAVOLGERLO - MORTADELLA GLI HA RISPOSTO: “CERTO, STAI TRANQUILLO”. MA SEMBRAVA TANTO LO “STAI SERENO” DI RENZI A LETTA

-

Condividi questo articolo

DAGONEWS

CLAUDIO COSTAMAGNA SCALA CLAUDIO COSTAMAGNA SCALA

Cosa ci facevano martedì a Milano Romano Prodi e Claudio Costamagna? Mortadella era lì per il convegno internazionale Seeds&Chips sulla innovazione alimentare e una cena a casa di Letizia Moratti per John Kerry, l’ex segretario di Stato americano ospite d’onore del convegno meneghino.

 

romano prodi romano prodi

Il presidente (uscente) di Cdp si era invece precipitato da Prodi, di cui è stato un boys prima di prendere altre strade relazionali. Per dirgli cosa? Perorare la causa della sua riconferma al vertice della Cassa. Costamagna, infatti, ha capito che quello che ormai viene definito “schema Guzzetti” rischia di travolgerlo: le fondazioni riconfermano il presidente se il Tesoro fa altrettanto con l’amministratore delegato, ma siccome Guzzetti sa benissimo che Fabio Gallia è già fuori, altrettanto farà lui con Costamagna.

 

Per questo ha chiesto a Prodi di aiutarlo. Mortadella gli ha risposto: “certo, stai tranquillo”. Ma sembrava tanto lo “stai sereno” di Renzi a Letta.

GALLIA COSTAMAGNA PADOAN GALLIA COSTAMAGNA PADOAN

 

 

Condividi questo articolo

politica