E DUE: CAIRO TORNA A BACIARE LA PANTOFOLA DI MATTARELLA: “GIUSTO CHE IL PRESIDENTE ESERCITI LE SUE PREROGATIVE” - IL COLLE È IRRITATO CON LA LINEA PRO SALVINI E DI MAIO CHE FINO A POCHI GIORNI BRILLAVA SUL CORRIERE - GIRA VOCE DI UN INCONTRO SUL COLLE DELL’AD DI INTESA CARLO MESSINA, E DI UNA CONVERSAZIONE TRA IL PORTAVOCE DEL COLLE GIUSEPPE GRASSO E IL DIRETTORE LUCIANO FONTANA - A CAIRO, COMUNQUE, RESTANO I TALK E NEWS DE LA7, DA MENTANA A GRUBER, PER FAR FELICE  ROCCO CASALINO

-

Condividi questo articolo

DAGONOTA

enrico mentana premiato da urbano cairo enrico mentana premiato da urbano cairo

E due: Cairo torna a baciare la pantofola di Mattarella – come potete leggere nel pezzo a seguire. Il precedente intervento avvenne il 9 maggio con un altro box non a caso collocato dal direttore Fontana al centro dell’articolo del quirinalista più vicino al Colle, Marzio Breda. E per il lettore comune la domanda sorge spontanea: cosa è successo perché un editore debba ogni settimana ripetere la genuflessione al Capo dello Stato?

 

Gli addetti ai lavori e ai livori sanno invece benissimo che il Colle è irritato da un pezzo con la linea politica pro Salvini e Di Maio che fino a pochi giorni brillava sul Corriere. Al Quirinale leggere il quotidiano - che una “banca di sistema” come Intesa ha affidato a Urbanetto - schierarsi a favore di partiti “anti-sistema”, ha fatto strabuzzare gli occhi di Mattarella, che fa invocare tutti i giorni Nanni Bazoli.

mattarella e conte mattarella e conte

 

carlo messina giovanni bazoli carlo messina giovanni bazoli

Da alcuni giorni girano voci di un incontro sul Colle dell’ad di Intesa Carlo Messina, che avrebbe incontrato il segretario generale del Quirinale Zampelli e Mattarella. E di una conversazione tra il portavoce del Colle Giuseppe Grasso e il direttore Luciano Fontana. Messaggio ricevuto: e via Solferino ha cambiato musica. A Cairo, comunque, restano i talk e news de La7, da Mentana a Gruber, per far felice Rocco Casalino.

luciano fontana luciano fontana

 

CAIRO: GIUSTO CHE IL PRESIDENTE ESERCITI LE SUE PREROGATIVE

Dal Corriere della Sera

 

«Il ministero dell' Economia per qualsiasi Paese, e per l' Italia in particolare, è un ministero importantissimo. Le prerogative del capo dello Stato le conosciamo, difende la Costituzione, quindi credo che ci debbano essere delle disponibilità nei suoi confronti perché è giusto che il presidente della Repubblica eserciti le sue prerogative».

 

urbano cairo lilli gruber urbano cairo lilli gruber

Così Urbano Cairo, presidente e amministratore delegato di Rcs MediaGroup, ha risposto ieri a margine del convegno «Crescere tra le righe», a Borgo La Bagnaia (Siena), a una domanda sulla possibile indicazione di Paolo Savona al ministero dell' Economia. «Non voglio esprimermi sui nomi - ha aggiunto -. Tocca a qualcuno che ha un ruolo più importante del mio».

 

Condividi questo articolo

politica

DOPO LA TRASMISSIONE TV SU FIRENZE, RENZI SI OFFRE COME SPEAKER PER CONFERENZE, INCONTRI E DIBATTITI (MANCANO SOLO SAGRE E PRIME COMUNIONI)  - MATTEUCCIO SI E' AFFIDATO ALL’AGENZIA “CELEBRITY SPEAKERS ASSOCIATES” PER LA SUA NUOVA CARRIERA (HA SEGUITO IL FULGIDO ESEMPIO DI BIGLIET-TONY BLAIR). LA SCHEDA SUL SITO ASSICURA CHE MATTEUCCIO PUÒ PARLARE INDIFFERENTEMENTE IN ITALIANO, FRANCESE O INGLESE, PER CONCIONARE SU TEMI TRITI E RITRITI COME “IL FUTURO DELL’EUROPA” O LE “SFIDE DELLA GLOBALIZZAZIONE”. VOLETE INGAGGIARLO? IL SUO MODESTO CACHET PARTE DA...

LA MERKEL PRENDE UNA BATOSTA STORICA IN BAVIERA. IN CRISI ANCHE LA CSU DEL BULLETTO SEEHOFER CHE PERDE LA MAGGIORANZA ASSOLUTA DOPO 56 ANNI E DELLA SPD. BALZO IN AVANTI DELLA DESTRA DI "ALTERNATIVE FUR DEUTSCHLAND" E DEI VERDI (PARTITO FILO-UE) - IL SEGNALE E’ UN BELL’AVVISO IN VISTA DELLE EUROPEE DEL 2019: I MOVIMENTI SOVRANISTI E "RIBELLISTI" CAVALCANO NELLE PRATERIE. ORA MANCA SOLO LA VITTORIA DI TRUMP ALLE ELEZIONI DI MID-TERM. SALVINI GODE: “ADDIO AL VECCHIO SISTEMA” - LA MERKEL, CHE SOGNAVA UN NUOVO ASSE CON MACRON, ORA E' INDEBOLITA E IL SUO GOVERNO DI "GROSSA COALIZIONE"...