LA FALANGE DI BEPPE - NEL RETROPALCO DEL TEATRO BRANCACCIO, AD ASPETTARE GRILLO C’ERANO L’EX “IENA” DINO GIARRUSSO, LUISELLA COSTAMAGNA, LA DEPUTATA CONNY GIORDANO - NEL CAMERINO LO ATTENDEVA CARLO FRECCERO - IN SALA C’ERANO IL PRESIDENTE DELLA RAI, MARCELLO FOA, E LA MINISTRA DELLA DIFESA ELISABETTA TRENTA…

-

Condividi questo articolo

BEPPE GRILLO AL TEATRO BRANCACCIO BEPPE GRILLO AL TEATRO BRANCACCIO

Estratto dell’articolo di Goffredo De Marchis per “la Repubblica”

 

Anche Beppe Grillo si è stancato della lagna, della recriminazione, del prendersela con quello che hanno fatto o non hanno fatto i governi precedenti. È ora di darsi una bella svegliata. Nel retropalco del Teatro Brancaccio è quasi buio. […]

 

dino giarrusso (1) dino giarrusso (1)

Attorno a lui l' ex Iena Dino Giarrusso, la giornalista di fede grillina Luisella Costamagna, la deputata Conny Giordano. Carlo Freccero, amico ligure, lo aspetta nel camerino verde in fondo a uno stretto corridoio. In sala c' era anche il presidente della Rai Marcello Foa e prima dell' inizio è passata per un saluto la ministra della Difesa Elisabetta Trenta. È la strana umanità del backstage: baci, pacche sulle spalle, complimenti, appuntamenti per la prossima volta. Un po' finta, un po' mondana, L' ultima volta al Brancaccio però c' era più politica. Grillo era anche lui "dentro" ma al Movimento. […]

 

CONNY GIORDANO CONNY GIORDANO marcello foa (5) marcello foa (5) luisella costamagna luisella costamagna la ministra elisabetta trenta (1) la ministra elisabetta trenta (1) carlo freccero carlo freccero

 

Condividi questo articolo

politica

MA NON ERANO QUELLI DELL’ONESTA’? IL GRILLINO MARCELLO DE VITO ARRESTATO PER CORRUZIONE: PER I GIUDICI IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE AVREBBE INTASCATO “SOLDI” IN CAMBIO DELLA PROMESSA DI PORTARE AVANTI IL PROGETTO DEL NUOVO STADIO DELLA ROMA A TOR DI VALLE: “ERA A DISPOSIZIONE DEI COSTRUTTORI PARNASI, TOTI E STATUTO” – E' UNA BOMBA CHE SCUOTE IL CINQUE STELLE ROMANO E L'AMMINISTRAZIONE RAGGI – ALTRI TRE IN MANETTE- IN CORSO PERQUISIZIONI IN CAMPIDOGLIO E NEGLI UFFICI DI ACEA

SPIA MA NON LASCIA SPIARE - XI ARRIVA A ROMA GIOVEDÌ E L'OBIETTIVO È TENERLO IL PIÙ LONTANO POSSIBILE DA VIA VENETO, SEDE DELL'AMBASCIATA AMERICANA, DOVE LA LEGGENDA VUOLE CHE SIANO INSTALLATE ANTENNE COSÌ POTENTI DA CAPTARE QUALSIASI CONVERSAZIONE - QUANDO GIRERÀ IN CITTÀ OCCHIO AI SUOI ''JAMMER'', CHE FARANNO SALTARE LE CONNESSIONI DI TUTTI I TELEFONI INTORNO ALL'AUTO DEL PRESIDENTE CINESE - LUI, LA MOGLIE E LA DELEGAZIONE DORMIRANNO AL PARCO DEI PRINCIPI, A POCHI METRI DA VILLA TAVERNA (MA L'HOTEL E' SCHERMATO A DOVERE)