FIGLI DI SILVIO CRESCONO - IL BANANA VUOLE CANDIDARE GIORGIO MULÈ, COSÌ APPIOPPA ALLO STATO LO STIPENDIO DI UN COSTOSO DIRETTORE DI UN SETTIMANALE IN PERDITA (‘PANORAMA’) - LUI DICE: ‘CI STO PENSANDO’ (GUADAGNA DI PIÙ CON MONDADORI) - GORI STUPITO CHE GRASSO E D’ALEMA VOGLIANO FAR PERDERE IL PD: ‘SONO AUTOLESIONISTI E TAFAZZIANI. PREFERISCONO 5 ANNI DI LEGA NORD PIUTTOSTO CHE SOSTENERMI’

-

Condividi questo articolo

GIORGIO MULE GIORGIO MULE

FI: GIORGIO MULÈ A RTL 102.5: "MI È STATO CHIESTO DI CANDIDARMI. CI STO PENSANDO"

Giorgio Mulè: "Io candidato alle elezioni politiche? Mi è stato chiesto, ci sto pensando" Così ha risposto a una domanda di Pierluigi Diaco, che lo ha intervistato questa mattina a Rtl 102.5, nella trasmissione Non Stop News, condotta insieme a Fulvio Giuliani e Giusy Legrenzi. A Diaco che lo ha incalzato chiedendogli: "E' vero che si candida per le le imminenti elezioni politiche?", il direttore di Panorama ha detto:" Ci sto pensando" e ha aggiunto: "Non lo so se con Forza Italia in Senato, sto valutando. Da qui a una settimana il mistero sarà risolto. Io comunque la mia decisione l'ho presa".

 

MARONI GIORGIO GORI MARONI GIORGIO GORI

 

GIORGIO GORI A RTL 102.5: "DA LEU SCELTA AUTOLESIONISTA"

Intervenuto in diretta telefonica a Non Stop News, la trasmissione di Rtl 102.5 condotta da Fulvio Giuliani, Pierluigi Diaco e Giusy Legrenzi, il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Lombardia Giorgio Gori ha parlato anche del mancato appoggio alla sua candidatura di Liberi e Uguali: “Da parte di Liberi e Uguali c'è un calcolo con l'obiettivo di far perdere il Pd, è un comportamento tafazziano.

 

alfonso signorini flavio briatore giorgio mule e lucio presta a reggio calabria alfonso signorini flavio briatore giorgio mule e lucio presta a reggio calabria

Il rischio è altri 5 anni di Lega in Regione Lombardia- Il mancato appoggio di Liberi e Uguali è una scelta autolesionista. Con Pietro Grasso non ho parlato, ma persino Prodi e Veltroni si sono mossi per favorire l'accordo. Ora, con tutto il rispetto, non sprecherei altro tempo a parlarne”. Gori, attualmente sindaco di Bergamo, a proposito delle elezioni politiche ha aggiunto: “Affidare un Paese a Di Maio è un'avventura! Berlusconi? Ogni giorno si inventa una promessa nuova, non è credibile".

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal