I GALLETTI ABBASSANO LA CRESTA - LA FRANCIA ACCOGLIERÀ 7 MIGRANTI DELLA SEA WATCH, NONOSTANTE LE LE BARUFFE TRA ROMA E PARIGI - IL GOVERNO FRANCESE, PRESTANDO FEDE ALL’ACCORDO STIPULATO TRA GLI OTTO STATI DELL’UNIONE EUROPEA SULLA SPARTIZIONE DEI MIGRANTI, HA FATTO RETROMARCIA RISPETTO A QUANTO DICHIARATO NELLE ULTIME ORE DAL MINISTRO DELL’INTERNO FRANCESE CRISTOPHE CASTANER…

-

Condividi questo articolo

Da www.liberoquotidiano.it

 

macron conte macron conte

Un altro successo per il vicepremier Matteo Salvini: la Francia accoglierà 7 migranti della Sea Watch. Sembra finalmente essersi conclusa la contesa tra Roma e Parigi dopo la rottura determinata dagli eventi dei giorni scorsi. Il governo francese, infatti, prestando fede all’accordo stipulato tra gli otto Stati dell’Unione Europea sulla spartizione dei migranti, ha fatto retromarcia rispetto a quanto dichiarato nelle ultime ore dal ministro dell’Interno francese Cristophe Castaner.

 

sea watch sea watch

Erano nove i profughi della nave destinati alla Francia ma Parigi, definendoli "immigrati economici", aveva minacciato Roma di non volerli introdurre nei propri centri di accoglienza. Un annuncio che era sembrata una ritorsione in seguito al ritiro dell'ambasciatore. Ora però, dopo una lunga mediazione, la Francia è tornata sui propri passi. Anche se "mi è costata qualche inchiesta", Salvini si dice soddisfatto per la soluzione: "Col dialogo si risolvono tutti i problemi".

 

sea watch 2 sea watch 2

Inoltre, il ministro dell'Interno ha aggiunto che è ben disposto a collaborare con l'omologo d’oltralpe al fine di contrastare gli arrivi clandestini attualmente in mano a terroristi e scafisti. Infine, Salvini ha aggiunto: "Se ci si si vede i problemi si risolvono e a me interessa risolvere i problemi non litigare". Prove tecniche di disgelo?

 

Condividi questo articolo

politica

ROMA È “L’EPICENTRO DELLA COSPIRAZIONE” – STA PER USCIRE “DEEP STATE TARGET”, IL LIBRO DI GEORGE PAPADOPOULOS CHE RACCONTA IL TENTATO SABOTAGGIO DELLA CAMPAGNA PRESIDENZIALE AMERICANA – IL SOGNO DELL’EX CONSIGLIERE DI TRUMP DI FAR INCONTRARE “THE DONALD” CON PUTIN E I “CONSIGLI” DI JOSEPH MIFSUD – L'OSCURO PROFESSORE MALTESE DELLA “LINK CAMPUS UNIVERSITY” DI VINCENZO SCOTTI SOSTENEVA DI POTER PROCURARE “ROBA SPORCA” SU HILLARY, POI, UNA VOLTA SCOPPIATO IL CASO, SCOMPARE NEL NULLA, INSIEME ALLE TRACCE DEL SUO PASSAGGIO ALL'ATENEO ROMANO – I TWEET MISTERIOSI DI PAPADOPOULOS

POLVERE DI (CINQUE) STELLE – COME MAI I LEADER GRILLINI NON STREPITANO PIÙ SUI SOCIAL? SEMPLICE, HANNO PAURA DELLE BORDATE DELLA BASE – DAL 10 AL 20 FEBBRAIO I POST FACEBOOK GIORNALIERI DI LUIGINO DI MAIO SONO CALATI DI UN QUARTO E DIBBA DOPO IL DISASTRO IN ABRUZZO NON SI FA SENTIRE. MENTRE SALVINI CONTINUA A MACINARE SELFIE E “REACTIONS”– LA RIDUZIONE DELLA COMUNICAZIONE PERÒ È UN BOOMERANG, PERCHÉ IL CONSENSO VIRTUALE È FLUIDO, E RAPIDO COM’È ARRIVATO PUÒ ANDARSENE