LIBIAMO! DAL FIGLIO DI GHEDDAFI UN NUOVO SILURO CONTRO SARKOZY: "LA CAMPAGNA PRESIDENZIALE CHE NEL 2007 LO PORTÒ ALL'ELISEO VENNE FINANZIATA DALLA LIBIA CON 2,5 MILIONI DI EURO" – SAIF AL-ISLAM GHEDDAFI E’ ANCORA RICERCATO DALLA CORTE PENALE INTERNAZIONALE PER CRIMINI CONTRO L’UMANITA’

-

Condividi questo articolo

Da Libero Quotidiano

sarkozy gheddafi sarkozy gheddafi

Partono nuove accuse da Saif Al-Islam Gheddafi contro l'ex presidente della Francia Nicolas Sarkozy. In una lettera inviata quest'estate alla giustizia francese e rivelata dal quotidiano Le Monde, Saif Al-Islam Gheddafi dice che la campagna presidenziale che nel 2007 portò il candidato dell'Ump all'Eliseo venne finanziata dalla Libia.

 

Il figlio del colonnello Muhammar Gheddafi è ancora ricercato dalla Corte penale internazionale per crimini contro l'umanità, intanto però lancia nuove accuse contro l'ex capo di Stato: "Sarkozy aveva come rivale Dominique de Villepin. Ma le chance di vittoria di quest'ultimo erano minime. Ciò incoraggiò lo Stato libico a interessarsi alla questione di sostegno a Sarkozy, sostegno che ha effettivamente ricevuto nella forma di una somma di 2,5 milioni di euro".

saif al-islam gheddafi saif al-islam gheddafi muammar gheddafi muammar gheddafi Moftah Missouri con Sarkozy e Gheddafi Moftah Missouri con Sarkozy e Gheddafi gheddafi era bisessuale gheddafi era bisessuale GHEDDAFI GHEDDAFI Moftah Missouri con Sarkozy e Gheddafi Moftah Missouri con Sarkozy e Gheddafi sarkozy gheddafi sarkozy gheddafi

 

Condividi questo articolo

politica

LA VERSIONE DI MUGHINI – “ERO STATO INVITATO AL PROGRAMMA DI SCANZI E SOMMI SUL ‘NOVE’ PER PARLARE CON BONAFEDE DEL CASO BATTISTI MA QUELLI DEL M5S NON ACCETTANO CONTRADDITORIO. AVESSI AVUTO DI FRONTE IL MINISTRO GLI AVREI DETTO: “VOI DEL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO NON AVETE IL BENCHÉ MINIMO MERITO NELLA CATTURA DI BATTISTI. ECCO PERCHE’” - SAREBBE STATA UNA BUONA TELEVISIONE, MA NON ADATTA ALLE MEZZE TACCHE CHE COMPONGONO “IL GOVERNO”. NON SA QUELLO CHE SI E’ PERSO, MINISTRO BONAFEDE” - REPLICA DI LUCA SOMMI - VIDEO