METALLI NON MANNOIA E VANNONI STA BONINO - ‘LA RAI HA VIOLATO LA PAR CONDICIO ALL’ESTERO’: GUARDATEVI LO SPASSOSO SPOT DEL TOUR AMERICANO DI FIORELLA MANNOIA ANDATO IN ONDA DURANTE IL FESTIVAL, L’UNICO MOMENTO IN CUI ‘RAI ITALIA’ HA ASCOLTI DECENTI - ALL’INSAPUTA DELLA CANTANTE, IL PROMOTER INFILA LA SUA CANDIDATURA NEL VIDEO. LA DENUNCIA DI LEONARDO METALLI - ORNELLA VOTA EMMA E INFRANGE IL SILENZIO SUL VOTO

-

Condividi questo articolo

 

Lo spot elettorale nel tour di Fiorella Mannoia

 

 

1. COMUNICATO SU VIOLAZIONE PAR CONDICIO RAI FESTIVAL SANREMO

 

LO SPOT DELLA MANNOIA CON IL CANDIDATO ALL ESTERO LO SPOT DELLA MANNOIA CON IL CANDIDATO ALL ESTERO

Il candidato del MAIE in Nord e Centro America Leonardo Metalli denuncia un gravissimo comportamento lesivo della par condicio elettorale durante il Festival di Sanremo, il programma italiano più seguito nel mondo. “Ieri sera è accaduta una cosa gravissima per il regolare svolgimento della campagna elettorale all’estero  - dice Metalli giornalista Rai in aspettativa come candidato del MAIE alle elezioni nella circoscrizione Centro e Nord America - il candidato del PD, Pasquale Nestico’ è apparso in uno spot promozionale della cantante Fiorella Mannoia (che sarà in concerto negli USA il 23 Febbraio). Lo spot è stato trasmesso ripetutamente, e va in onda più volte al giorno da almeno una settimana. Ora lo abbiamo visto con grande sorpresa persino durante gli spazi pubblicitari del Festival di Sanremo. Avvertirò Fiorella Mannoia, artista che stimo profondamente, che sta facendo propaganda elettorale per il PD durante il Festival di Sanremo probabilmente a sua insaputa.”

 

leonardo metalli leonardo metalli

“Tutto questo viola in maniera clamorosa la par condicio elettorale, peraltro, durante una trasmissione popolare che ha milioni di telespettatori in tutto il mondo. Un fatto di gravità inaudita che potrebbe mettere in discussione il risultato elettorale in questa ripartizione estero”- Metalli ha detto di riservarsi tutte le azioni legali a protezione dei suoi diritti, oltre ad aver attivato tutti i canali istituzionali – Agcom, Vigilanza Rai, Rai Italia e Rai Parlamento per bloccare questa campagna elettorale scorretta e iniqua.

 

“Siamo in attesa di una risposta chiara sulle responsabilità di questo comportamento. – ha aggiunto il coordinatore del MAIE in Nord e Centro America Ricky Filosa. Pur notando la scarsa visibilità riservata, in questa fase della campagna elettorale, ai movimenti politici presenti solo nella circoscrizione estero che sono parte del Parlamento italiano -  4 tribune elettorali su Rai Italia, noi del MAIE abbiamo accettato le regole stabilite con la delibera della  ommissione del 9 gennaio 2018, e  ci siamo attenuti alle disposizioni.

fiorella mannoia fiorella mannoia

Ieri avevamo avuto la conferma della possibilità di partecipare ad una  tribuna elettorale per il centro e Nord America, programmata  lunedì 12 febbraio.

 

Ma proprio nel corso di questa notte (in Italia) mentre Rai Italia trasmetteva il Festival di Sanremo –il programma italiano più seguito in tutto il mondo – abbiamo ricevuto decine di segnalazioni dai nostri sostenitori, che ci hanno inviato la  registrazione dello spot abusivo con il candidato del PD Pasquale Nestico all’interno della pubblicità della cantante Fiorella Mannoia. “Chissà se lo sai” cara Fiorella, che stai facendo pubblicità indiretta al PD durante il Festival di Sanremo. Speriamo di averti avvisata in tempo.”

 

Speriamo che non cominci uno scaricabarile tra chi avrebbe dovuto controllare la par condicio. Ci aspettiamo dal Presidente della Commissione della Vigilanza Rai, Roberto Fico (M5S), una risposta chiara e provvedimenti sanzionatori e compensatori per il danno ormai determinato.”

vanoni vanoni

 

 

‘VOTERO’ PER EMMA BONINO’-  A SANREMO ORNELLA VANONI ROMPE LA PAR CONDICIO

Franco Grilli per www.ilgiornale.it 

 

Quando Sanremo è nell'anno delle elezioni si rischia sempre di scivolare. Nel corso della prima serata la politica di fatto è rimasta fuori dall'Ariston. A scaldare la platea sul fronte politico solo qualche battuta di Fiorello: "Pensa un po' se vince il toyboy della Berti...", ha affermato lo showman rivolgendosi a Mario Orfeo. Poi il sondaggio improvvisato in platea per capire le intenzioni di voto del pubblico presente in sala. Tutto qui, nessun riferimento diretto al voto che ormai è alle porte o qualche candidato in corsa per il 4 marzo. C'ha pensato però Ornella Vanoni a far entrare la politica all'Ariston con una dichiarazione in conferenza stampa. "Io le pagine dei giornali che parlano di politica non le leggo per nulla, non mi interessano, non mi interessa quello che dicono i politici. L’unica che seguo è Bonino e voterò per lei...".

 

emma bonino emma bonino

La cantante di fatto si è lanciata in un vero e proprio spot per la lista guidata dall'ex ministro degli Esteri. La Vanoni ha sottolineato l'impegno della Bonino e dei Radicali su aborto, divorzio e testamento biologico: "Tre cose concrete, degli altri non sappiamo niente di concreto". L'endorsement per la Bonino di certo farà discutere e in un certo senso ha rotto quella "par condicio" non scritta che a Sanremo dovrebbe lasciar spazio alla musica e non alla politica.

ornella vanoni ornella vanoni

 

 

emma bonino emma bonino

 

ornella vanoni regina ornella vanoni regina

 

Condividi questo articolo

politica