Oggi si festeggia san Pedofilo - IL BANANA RILANCIA SUL PRESIDENZIALISMO: “GRANDE CONSULTAZIONE POPOLARE” (BERSANI: “PENSIAMO AGLI USA MA FINIAMO COME L’ARGENTINA DI 20 ANNI FA”) – RUTELLONE AD ALEMANNO: “LASCIA STARE L’ARA PACIS, è UN SUCCESSO” – POLI BORTONE: NON SIAMO COL PDL PER COLPA DI FITTO – PASOLINI: ALFANO ACCONTENTA VELTRONI – ALE-DANNO: “IO DELFINO DI SILVIO? PORTA MALE” - CURSI: “MAI PRESO UN SOLDO”…

Condividi questo articolo

1 - SAN
Jena per "La Stampa" - Oggi si festeggia san Pedofilo

SILVIO BERLUSCONISILVIO BERLUSCONI

2 - BERLUSCONI, SU PRESIDENZIALISMO GRANDE CONSULTAZIONE POPOLARE...
(Adnkronos) - "Le riforme costituzionali le fa il Parlamento, non il governo. Ma la riforma presidenziale, che e' uno strumento per rendere piu' efficace il governo del paese, e nello stesso tempo per ampliare gli spazi di democrazia consentendo agli elettori di scegliere direttamente chi guida la nazione, e' certamente una delle riforme auspicabili". Cosi' il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, torna nel corso di un'intervista a 'Il Gazzettino' sul tema della riforma presidenziale. Per il premier "modi e forme li sceglieremo, dal basso, con la piu' ampia consultazione della gente.

berlusconi-bersaniberlusconi-bersani

Sara' il nostro popolo con una grande consultazione nazionale a pronunciarsi".
"Subito dopo le elezioni -spiega Berlusconi- il Parlamento sara' anche impegnato su una grande e radicale riforma della giustizia che garantisca ai cittadini un vero 'giusto processo'.

BERSANIBERSANI

Anche l'ammodernamento e la semplificazione del sistema fiscale partira' quanto prima, spero ancora che sulle riforme si possa lavorare con l'opposizione. Ma non faccio grande affidamento sulle capacita' di questa sinistra di assumersi delle responsabilita'". "Il Pd -conclude il premier- a rimorchio di tutte le frange estremiste e di rozzi demagoghi giustizialisti, e' bloccato in un'opposizione ostruzionistica, sterile e senza prospettive. Ma non si puo' bloccare per questo anche il paese".

MASSIMO D'ALEMAMASSIMO D'ALEMA

3 - BERSANI, NON CREDO A PRESIDENZIALISMO...
(Adnkronos) - "Non credo a soluzioni presidenzialiste. Penso che ci sia anche gente in buona fede che puo' immaginare soluzioni presidenzialiste come quelle che vediamo in Occidente, ma a volte, pensando magari agli Stati Uniti, si rischia di trovarsi nell'Argentina di 20 ani fa".

Lo ha sottolineato il segretario del Pd Pierluigi Bersani, ospite di 'Unomattina'. "Attorno al tema presidenzialismo- ha aggiunto- c'e' anche questo elemento di pericolo, che la piega delle riforme prenda un andamento che abbia un sapore vagamente populista, viste anche le premesse di questi anni".

"Se vogliamo parlare di riforme istituzionali, noi -ha spiegato ancora Bersani- abbiamo un pacchetto di proposte che riguardano il superamento di questo bicameralismo, la riduzione del numero dei parlamentari, la legge sui partiti, in particolare una nuova legge elettorale che consenta ai cittadini di scegliersi i deputati e non di vederseli nominare. Certamente una linea che e' di rafforzamento del sistema parlamentare e prevede di rafforzare reciprocamente i poteri di Governo e di Parlamento".

Adriana Poli BortoneAdriana Poli Bortone

4 - D'ALEMA, IN PUGLIA SU QUESTIONE MORALE CI SIAMO PRESI RESPONSABILITA'...
(Adnkronos) - 'Il paese, con tutta evidenza, vive una crisi morale, non solo politica. Noi vediamo che la crisi morale della politica arriva a sfiorare il centrosinistra e, qualche volta, a colpirlo, e rischia di creare una distanza tra i cittadini e le istituzioni. Lasciando che la magistratura faccia in piena indipendenza il suo lavoro, a questo occorre una risposta politica.

Noi l'abbiamo data perche' quando si e' aperto il problema in Puglia, la politica si e' presa le sue responsabilta' mettendo da parte chi doveva essere messo da parte'. Lo ha detto questa sera, Massimo D'Alema, parlando in un comizio organizzato dal Partito Democratico ad Altamura, in provincia di Bari.

5 - POLI BORTONE, NON CANDIDATA INSIEME A PDL PER COLPA DI FITTO...
(Adnkronos) - "Io sarei certamente il candidato, non del Pdl, ma di un accordo tra Pdl, Io Sud, e Udc. Casini, infatti, aveva gia' dichiarato che, se Vendola avesse vinto le primarie, avrebbe stretto l'accordo con il Pdl se fossi stata io il candidato. Se l'accordo e' saltato e' per colpa di Fitto, ma anche per l'acquiescenza di qualche poveretto ex An che si e' prestato al gioco di Fitto". Lo dice Adriana Poli Bortone, candidata alla presidenza della Regione Puglia, in un'intervista a 'Libero'.

PasoliniPasolini Raffaele FittoRaffaele Fitto

"Non provo nessun rancore per Berlusconi -aggiunge- Mi dispiace solo che non abbia avuto la forza di imporsi a Fitto. Mi hanno raccontato dall'interno del Pdl che quando Berlusconi sembrava deciso a candidarmi, gli fu consegnata una lettera sottoscritta da 13 parlamentari e consiglieri regionali ex An, scritta su chiara ispirazione di Fitto. Non mi soffermo sui particolari di una lettera che non ho letto. Ma se era un 'coltello alla gola', evidentemente il presidente non ha avuito scelta".

6 - RUTELLI, CARO ALEMANNO LASCIA STARE L'OPERA DI MEIER...
(Adnkronos) - "Ho letto su Repubblica che Alemanno conferma di voler 'correggere' l'edificio dell'architetto Richard Meier che custodisce l'Ara Pacis. Non credo che un amministratore debba interferire con quello che gli piace o gli dispiace del lavoro di un progettista, salvo che per far fronte a esigenze funzionali".

FRANCESCO RUTELLIFRANCESCO RUTELLI

Lo scrive il leader dell'Api Francesco Rutelli in una lettera al direttore di 'Repubblica' pubblicata oggi dal quotidiano. "Puo' essere giudicato-e criticato-da tutti - aggiunge Rutelli - Ma il nuovo spazio dell'Ara Pacis e' uno dei piu' clamorosi successi della Capitale, secondo per ingressi solo ai Capitolini".

Il leader dell'Api ed ex sindaco di Roma ricorda che la sua amministrazione decise "di affiancare all'architettura di Meier un concorso per risistemare l'area di Largo Augusto Imperatore e il suo rapporto con il Lungotevere".

"E' saggio - sottolinea - che l'attuale amministrazione acceleri questo progetto, che puo' portare dei miglioramenti per l'inquadramento urbano della struttura, anziche' insistere con il proposito di manomettere, in base a una stucchevole campagna politica, una preziosa opera di architettura". "Ne realizzino altre, e ancora migliori, se credono, e se sono capaci di farlo - conclude Rutelli - La citta' ha un'enorme necessita' di progettualita', di concorsi, di qualita' dell'architettura".

Gianni AlemannoGianni Alemanno

7 - ALFANO A VELTRONI, CHIEDERO' NUOVE INDAGINI SULLA SUA MORTE...
(Adnkronos) - Sul caso Pasolini "ritengo di rendere un buon servizio al mio Paese inoltrando al signor Procuratore della Repubblica un'apposita istanza" per la riapertura delle indagini. Lo scrive il ministro della Giustizia, Angelino Alfano in una lettera aperta pubblicata dal 'Corriere della sera', destinata all'ex segretario del Pd Walter Veltroni che aveva chiesto al guardasigilli, qualche giorno fa, sulle pagine dello stesso quotidiano, di intercedere per "continuare a cercare la verita'' sulla morte dello scrittore romano.

za24 arch richard meierza24 arch richard meier

"Concluso il processo a Pino Pelosi - ricorda Alfano - l'indagine meritava maggiori attenzioni finalizzate a chiarire se il ragazzo di vita di allora abbia agito da solo oppure insieme ad altri e con quali reali intenzioni". Si tratta, continua " di fare chiarezza sul piano storico-politico oltreche' giudiziario".

Pasolini, conclude il ministro "si accorse per primo che negli scontri di Valle Giulia, i veri proletari erano i poliziotti figli del sud e della poverta', sradicati dai propri paesini e mal pagati. Ed il suo brutale assassinio ci ha impedito per sempre di conoscere le sue analisi sui ben piu' violenti fenomeni che negli anni a seguire avrebbero ferito ed umiliato la nostra democrazia".

8 - ALEMANNO, IO DELFINO DI BERLUSCONI? MI VOLETE MALE...
(Adnkronos) - "Apparentemente dovrei ringraziarvi di aver delineato per me un futuro cosi' roseo da numero due del Pdl e braccio destro di Silvio Berlusconi, ma vi posso garantire che se c'e' una nomination mortale nel nostro partito e' quella per diventare il presunto delfino del Capo". E' quanto scrive il sindaco di Roma Gianni Alemanno, in una lettera a 'Il Riformista'.

ANGELINO ALFANOANGELINO ALFANO

"Se poi tutto questo non e' neanche lontanamente vero, come nel caso di specie - aggiunge - la situazione e' di quelle che si potrebbero definire dei 'cornuti e mazziati': ci si attira tutte le gelosie e invidie del caso, e magari anche qualche siluro, senza neppure avere una qualche prospettiva in tasca".

"Nulla sarebbe piu' sbagliato - osserva Alemanno - che costruire le prospettive del Pdl dopo le regionali in una chiave personalistica. Non e' di personalita' che il nostro partito e' carente (c'e' Berlusconi, c'e' Fini e molti altri) quanto di struttura e di partecipazione organizzata".

WALTER VELTRONIWALTER VELTRONI

9 - SANITA': CURSI, SCANDALO SU PREZZO FARMACI? MAI PRESO UN SOLDO...
(Adnkronos/Adnkronos Salute) - "Non ho mai conosciuto la Ferring, non ho mai preso un soldo in vita mia ne' tantomeno sono mai intervenuto sul prezzo di un farmaco. Ho appreso ieri la notizia da un giornalista, dalla Procura di Milano tutto tace". Il senatore Cesare Cursi, ex sottosegretario alla Salute, si dichiara "tranquillo e sereno" nonostante la notizia, pubblicata sul 'Corriere della Sera', di essere stato indagato dalla Procura meneghina per corruzione.

Secondo l'accusa, il senatore del Pdl avrebbe intascato una tangente dal colosso farmaceutico svizzero Ferring per far registrare un farmaco contro l'infertilita' al prezzo maggiore voluto dalla societa' produttrice. Cursi risulta indagato insieme a Matteo Mantovani, un consulente di aziende del farmaco gia' noto alle cronache per uno scandalo risalente al 2008, quando venne accusato di aver corrotto un funzionario dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa).

Pierpaolo PasoliniPierpaolo Pasolini

"Conosco Mantovani - spiega Cursi all'ADNKRONOS SALUTE - conoscevo anche suo padre, visto che entrambi predisponevano dossier per l'Aifa. So che ha avuto poi delle disavventure giudiziarie. Ma io continuo ad essere sereno perche' ho la coscienza a posto, e ho gia' dato mandato ai miei avvocati di verificare la faccenda per difendere la mia dignita', politica ma ancor prima personale".

10 - LEGALE MARRAZZO, INACCETTABILE ACCOSTAMENTO EX GOVERNATORE A CASO CAFASSO...
(Adnkronos) - 'L'accostamento di Marrazzo con fatti altamente criminosi e' assolutamente inaccettabile e lesivo della sua onorabilita', che ho ricevuto mandato di tutelare in tutte le sedi competenti. Per tale ragione ho inviato, questa mattina, una richiesta di intervento al Garante per la Privacy e all'Autorita' garante per le Comunicazioni'. Lo annuncia, in una nota, Luca Petrucci, legale di Piero Marrazzo.

PasoliniPasolini

'Ho avuto modo di vedere, su tutti gli organi di informazione, titoli e immagini che fanno riferimento a Piero Marrazzo per presentare quello che, in realta', e' il 'Caso Cafasso', per il quale risultano indagati dei Carabinieri accusati di aver compiuto azioni delinquenziali gravissime - conclude il legale - E' bene ribadire e denunciare, con grande forza, come Piero Marrazzo, in questa indagine, non abbia alcun ruolo, ne' come teste, ne' come parte offesa'.

CursiCursi

11 - CASO MILLS: GIUDICI AMMETTONO 19 TESTI, UDIENZA AGGIORNATA AL 16 APRILE...
(Adnkronos) - Sono 19 in tutti i testi che i giudici del processo milanese sul caso Mills hanno ammesso: 12 tra quelli chiesti dalla difesa, tra i quali Flavio Briatore e il banchiere Paolo Del Bue, cinque dell'accusa e due consulenti, uno per l'accusa e l'altro per la difesa. Il processo ripreso oggi a Milano a carico del solo Silvio Berlusconi e' stato quindi aggiornato al 16 aprile quando sara' sentita, per prima, la consulente della Procura.

PIERO MARRAZZO COI CAPELLI BIANCHIPIERO MARRAZZO COI CAPELLI BIANCHI

12 - POLVERINI, DA CENTROSINISTRA ENNESIMA SCORTESIA...
(Adnkronos) - "So che siamo stati anticipati: l'ennesimo gesto di scortesia". Lo ha detto la candidata del centrodestra alla presidenza della Regione Lazio, Renata Polverini, commentando la presenza questa mattina alla stazione Termini di Roma del vicepresidente della Regione Lazio Esterino Montino, che avrebbe anticipato la sua visita al binario 1 per l'illustrazione della parte del programma elettorale riguardante la mobilita'.

"Ci sono regole di correttezza che andrebbero mantenute -ha aggiunto Polverini- ma in questa campagna elettorale la correttezza e' una parola che non si puo' usare. Se e' venuto per verificare la puntualita' e la pulizia dei treni, comunque, si sara' accorto che anche oggi sono arrivati in ritardo e abbastanza sporchi".

 

Condividi questo articolo