OGNI SCARRAFONE E’ BELLO AL FIGLIO SUO - ALESSANDRO DI BATTISTA: “PENSO CHE MIO PADRE SIA LA PERSONA PIÙ LIBERALE CHE IO CONOSCA: UN FASCISTA CHE VUOLE CHE LA CHIESA PAGHI L'IMU, D'ACCORDISSIMO CON LE UNIONI CIVILI, ANTI-IMPERIALISTA, MOLTO PIÙ AMANTE DI CHE GUEVARA CHE DI BERLUSCONI - LO STIMO TANTO PERCHE’ MI HA INSEGNATO QUESTA IRRIVERENZA”

-

Condividi questo articolo

Da https://www.unionesarda.it

 

vittorio di battista vittorio di battista

"Mio padre provoca: è nel suo carattere, è una persona onesta, io lo stimo tanto perché mi ha insegnato questa irriverenza".

 

Alessandro Di Battista ha elogiato il padre Vittorio, fascista dichiarato e che in passato ha attaccato anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, intervenendo con un collegamento dal Nicaragua alla trasmissione "Accordi & Disaccordi" sul canale Nove di Discovery Italia.

 

ALESSANDRO DI BATTISTA ANIMATORE ALESSANDRO DI BATTISTA ANIMATORE

"Penso sia la persona più liberale, nel senso buono del termine, che io conosca: un fascista, come si definisce lui, che vuole che la Chiesa paghi l'Imu, un fascista d'accordissimo con le unioni civili, anti-imperialista, molto più amante del Che che di Berlusconi o Bolsonaro. Un personaggio molto particolare".

 

L'ex deputato del Movimento, il cui rientro in Italia dal Sudamerica è previsto per il mese di dicembre, ha poi dichiarato che non si candiderà alle elezioni europee del prossimo anno.

 

Si è poi rivolto alla Lega e in particolare al suo leader Matteo Salvini, affinché mantenga gli impegni presi con i grillini ("Sia leale al contratto di governo perché qui nessuno ha voglia di tornare a votare"), tornando a criticare il Pd, definito il "partito delle lobby".

ALESSANDRO DI BATTISTA ANIMATORE ALESSANDRO DI BATTISTA ANIMATORE ALESSANDRO DI BATTISTA 2a ALESSANDRO DI BATTISTA 2a alessandro di battista alessandro di battista VITTORIO DI BATTISTA VITTORIO DI BATTISTA

 

Condividi questo articolo

politica