TONINELLI CACIO E PEPE - IL MINISTRO MASSACRATO PER LA FOTO SU INSTAGRAM CHE LO RITRAE AL MARE A POCHI GIORNI DAL CROLLO DEL PONTE DI GENOVA E IN PIENA EMERGENZA SBARCHI - GRAMELLINI LO FULMINA: “CON GRANDE SPREZZO DEL RIDICOLO SOSTIENE DI SEGUIRE LE CRISI DALL'OMBRELLONE ''CON L'OCCHIO SEMPRE VIGILE''. PER RENDERE MEGLIO L'IDEA SI È TOLTO PERSINO GLI OCCHIALI, ESIBENDO UN CONCENTRATISSIMO SGUARDO DA TRIGLIA”

-

Condividi questo articolo

1 – SELFIE DI TONINELLI: «VADO AL MARE». FI:«SI DIMETTA»

Patricia Tagliaferri per “il Giornale”

 

TONINELLI AL MARE DURANTE L'EMERGENZA A GENOVA TONINELLI AL MARE DURANTE L'EMERGENZA A GENOVA

Bye, bye, Toninelli va in vacanza. Ce lo dice pubblicando un selfie su Instangram che lo ritrae in una località balneare sorridente, con un cappellino della Guardia costiera, abbracciato alla moglie Maruska in occhiali a specchio.

 

Un post che ha scatenato la polemica sull' opportunità, per il ministro delle Infrastrutture, di partire per qualche (seppur legittimo) giorno di ferie in un momento delicato come questo, a pochi giorni dal crollo del ponte Morandi di Genova, sul quale dovrà riferire davanti alle commissioni di Camera e Senato il 27 agosto, e in piena emergenza sbarchi, con la nave Diciotti carica di immigrati in stallo nel porto di Catania.

 

Toninelli e di maio Toninelli e di maio

«Qualche giorno di mare con la famiglia con l' occhio sempre vigile su ciò che accade in Italia. Ma tutti gli eroi della Guardia costiera, dai vertici fino all' ultimo dei suoi uomini, come vedete, sono sempre con me. Anzi li tengo sempre in... testa», scrive Toninelli facendo riferimento al cappello che indossa. Uno spirito apprezzato sui social dai supporter pentastellati, che gli augurano buone vacanze, ma non dalle opposizioni, che partono lancia in resta.

 

L' ex segretario Pd Matteo Renzi si scatena su Twitter: «C' è una nave italiana con persone in difficoltà bloccata da uno scontro tra ministeri. C' è un ponte crollato e Genova divisa in due. C' è l' opposizione che chiede di riunire subito il Parlamento. E questo dà la colpa agli altri, saluta tutti e va al mare? Non è una favoletta».

toninelli ai funerali per le vittime del crollo del ponte a genova toninelli ai funerali per le vittime del crollo del ponte a genova

 

L' immagine postata dal ministro M5s viene ritenuta inopportuna anche da Forza Italia. «Avevamo chiesto che venisse già questa settimana in Parlamento per riferire sul disastro del ponte Morandi, ma Toninelli aveva fatto sapere di aver bisogno di tempo per raccogliere più informazioni e ha fissato al 27 agosto.

 

Forse, vista la scenografia della foto, il tempo gli serviva per raccogliere conchiglie», attacca il portavoce dei gruppi Fi di Camera e Senato Giorgio Mulè. «In quella foto non c' è l' Italia - rincara la dose il deputato azzurro - ma un politico ridicolo che non si rende neppure conto di quanto sia inopportuno andarsene in giro e abbandonare la nave del suo Paese. Risalga a bordo cazzo, gli direbbe il suo compagno di partito De Falco».

GIORGIO MULE' GIORGIO MULE'

 

Diego Sozzani, capogruppo Fi in Commissione Trasporti, chiede le dimissioni del ministro ritenendo il selfie sulla spiaggia «patetico e vergognoso», mentre la forzista Deborah Bergamini usa l' ironia su Twitter: «Buone notizie per gli italiani: il ministro Toninelli si è preso una meritata vacanza dopo tre mesi di lavoro. Speriamo che in spiaggia non faccia altrettanti danni quanti ne sta combinando al ministero. Bene il cappello in testa che lo ripara dai colpi di sole».

 

Toninelli non rimane in silenzio. «Mi fa ridere chi mi accusa di essere al mare con la famiglia - replica in un secondo post - sono fisso al telefono e seguo ogni cosa che riguarda il ministero dei Trasporti. E sono felice di farlo stando vicino a chi amo di più e da cui sono quasi sempre lontano. Si chiama amore, ma forse per certa gente è solo un' utopia».

 

2 – IL SEMPRE VIGILE

Massimo Gramellini per il “Corriere della Sera”

 

toninelli toninelli

Non tutti i selfie vengono per nuocere. Quello genovese di Salvini aveva ben poco di scandaloso. Una fan ha preteso il suo scalpo telefonico dinanzi alle bare e lui si è prestato al guancia-a-guancia, stando attento a indossare una faccia da funerale. Se avesse rifiutato, avrebbero detto che si era montato la testa.

 

Altro discorso per Toninelli, che indossa il ministero dei Trasporti con trasporto a volte eccessivo. Il selfie che lo ritrae in vacanza nei giorni in cui a Genova si spalano i detriti e un barcone di migranti fluttua al largo dei nostri malumori, lo ha scattato e diffuso di sua iniziativa.

 

il selfie di una ragazza con salvini ai funerali per le vittime del crollo del ponte a genova il selfie di una ragazza con salvini ai funerali per le vittime del crollo del ponte a genova

E di sua iniziativa, temiamo, ha digitato il testo di accompagnamento, dove con grande sprezzo del ridicolo sostiene di seguire le crisi dall' ombrellone «con l' occhio sempre vigile». Per rendere meglio l' idea si è tolto persino gli occhiali, esibendo un concentratissimo sguardo da triglia.

Le vacanze sono sacre.

 

Ma quando capiterà più a Toninelli di fare il ministro dei Trasporti, e in un' estate come questa? Un amico a cinque o anche solo a tre stelle gli avrebbe suggerito di non sbandierare i propri ozi sui social.

di maio e toninelli davanti all air force renzi di maio e toninelli davanti all air force renzi

 

Meglio ancora, di rinviarli a un prossimo selfie e recarsi subito in Parlamento a riferire sui fattacci di Genova, invece di chiedere più tempo per prendere informazioni, visto che in realtà doveva solo andare a prendere i bomboloni.

salvini selfie 7 salvini selfie 7

 

 

Condividi questo articolo

politica

LA FIERA DEL TARTUFO E QUEL PIRLA DI DI ROCCO – TRAVAGLIO: “CASALINO HA USATO UN LINGUAGGIO DEL PADRONE DEL VAPORE CHE HA PRESO IL POTERE E PENSA DI POTERSI PERMETTERE TUTTO: CHI STA ACCANTO AL PREMIER NON MINACCIA "COLTELLI" E "MEGAVENDETTE" PER "FAR FUORI QUESTI PEZZI DI MERDA" - MA I COLLEGHI CHE MENANO SCANDALO DIANO UNA CONTROLLATA AI LORO CELLULARI: VEDI MAI CHE CONSERVINO QUALCHE SUCCOSO MESSAGGIO DI RENZI, O DEI SUOI GARRULI PORTAVOCE, O DI QUELLI DI NAPOLITANO, O DI MATTARELLA, O DI BERLUSCONI