VIENI AVANTI, MISSINO – IL SINDACO DI SAN GIORGIO A LIRI, IN PROVINCIA DI FROSINONE, BECCATO A FARE IL SALUTO ROMANO DURANTE UNA PROCESSIONE RELIGIOSA – CRESCIUTO NEL FRONTE DELLA GIOVENTÙ ED EX MSI, MODESTO DELLA ROSA: “L’HO FATTO CENTINAIA DI VOLTE, È STATO UN GESTO ISTINTIVO E QUASI GOLIARDICO. È UN FATTO CULTURALE, IO NON RINNEGO NULLA. VOGLIONO FARMI LA GUERRA PER…”

-

Condividi questo articolo

Antonio Mariozzi per www.corriere.it

 

modesto della rosa nel 1995 modesto della rosa nel 1995

«L’ho fatto centinaia di volte, stavolta è stato un gesto istintivo». Il sindaco di San Giorgio a Liri (Frosinone), Modesto Della Rosa, «giustifica» così il saluto romano che si è lasciato «sfuggire» durante una manifestazione religiosa al santuario di Canneto a Settefrati, piccolo paese della Ciociaria all’interno del parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

modesto della rosa modesto della rosa

 

Il saluto ai suoi concittadini

E’ successo alcune settimane fa, ma la foto che lo ritrae con tanto di fascia tricolore e con il braccio destro disteso verso l’alto è emersa solo in queste ore facendo subito il giro del web. Con il sindaco di San Giorgio c’erano altri quaranta primi cittadini, tra cui quello di Settefrati, Riccardo Frattaroli, insieme a tanti pellegrini giunti da Lazio, Abruzzo, Molise e Campania.

modesto della rosa fa il saluto romano modesto della rosa fa il saluto romano

 

Della Rosa, da sempre di destra, cresciuto nel Fronte della Gioventù ed esponente dell’ex Msi, vicino a Pino Rauti, stava rispondendo ad alcuni suoi amici quando si è «cimentato» nel saluto romano. «E’ successo tutto in modo quasi goliardico – racconta -, alcuni miei concittadini mi hanno salutato e ho risposto in quel modo».

modesto della rosa 1 modesto della rosa 1

 

«Così vogliono farmi la guerra»

E aggiunge: «Mi capita spesso, avviene quasi per istinto. E’ un fatto culturale. Io non rinnego nulla del mio passato. A San Giorgio a Liri – sostiene - hanno tirato fuori questa storia del saluto romano per farmi la guerra in vista delle prossime elezioni comunali».

 

Tra pochi mesi, nella prossima primavera, Modesto della Rosa terminerà infatti il suo secondo mandato da sindaco. Non sa ancora se potrà ricandidarsi per la terza volta. E’ di pochi mesi fa la sua uscita da Fratelli d’Italia «perché non vedo all’interno della scena politica attuale un movimento nel quale io possa realmente riconoscermi e al quale dare fiducia».

 

Condividi questo articolo

politica

“ABBIAMO SBAGLIATO A VOTARE IL PAREGGIO DI BILANCIO IN COSTITUZIONE” - ANDREA ORLANDO FA UN TARDIVO MEA CULPA: “CHI NON HA VOLUTO VEDERE GLI EFFETTI DELL'AUSTERITÀ SULLE SOCIETÀ EUROPEE NON HA RESO UN GRANDE SERVIZIO ALL'EUROPA - L'IMPRESSIONE CHE IL PD HA DATO IN QUESTI MESI È DI MENARE I CINQUE STELLE PIÙ DI SALVINI - RENZI? MI AUGURO CHE NON FACCIA LA SCISSIONE. MA SE DEVE, SAREBBE BENE LO DICESSE ORA, EVITANDO DI INQUINARE IL DIBATTITO. DIALOGO CON BERLUSCONI? LUI E’ STATO IL PRIMO POPULISTA…”

MA A RENZI, CHI GLIELO FA FARE DI ESSERE COSÌ INSOPPORTABILE? - IN UN'INTERVISTA SI BULLA: ''GUADAGNO IL DOPPIO DA SENATORE, E CON GLI INCARICHI IN GIRO PER IL MONDO LE MIE FINANZE SONO AUMENTATE NON DI DUE, MA DI TRE, QUATTRO VOLTE. È TUTTO PUBBLICO''. PECCATO CHE SIA FALSO! LUI, COME LA BOSCHI, NON HA RIVELATO IL SUO REDDITO 2017. DICE CHE LO FARÀ DI RITORNO DALLA CINA, MA PER SAPERE COME HA PAGATO 400MILA EURO POCHI MESI DOPO AVER DETTO DI AVERNE 15MILA SUL CONTO, BISOGNA ASPETTARE UN ANNO…