ARGENTINA SALE E PEP (GUARDIOLA): VIA SAMPAOLI, L’IDEA E’ DI RIPARTIRE COL TECNICO CATALANO: PRONTO UN CONTRATTO DI 4 ANNI DA 12 MILIONI € A STAGIONE – LA FEDERAZIONE NE SPENDEREBBE SOLO META’, L'ALTRA PARTE LI VERSERA’ LA TV CHE DETIENE I DIRITTI DELL’ALBICELESTE – IL LEADER RESTERA’ MESSI CHE PER ORA SI PRENDERA’ UNA PAUSA DI RIFLESSIONE…

-

Condividi questo articolo

Antonio Barillà per la Stampa

 

pep guardiola pep guardiola

Il divorzio da Jorge Sampaoli non è stato ancora ratificato, colpa di un ingaggio importante che l' esonero secco imporrebbe di onorare, però il ciclo è finito, non ci sono margini perché il progetto vada avanti, così, in attesa dell' annuncio, l' Afa prepara la successione.

 

Bozza di progetto La grande novità è che la panchina della Seleccion potrebbe non essere affidata a un argentino, con buona pace dei sogni Simeone e Pochettino, delle candidature di Gallardo e Gareca, delle scommesse Cambiasso e Batistuta, dell' autopromozione nostalgica di Maradona che si dice pronto a tornare anche gratis. E la scelta cadrà su un top, su un allenatore abituato a vincere e gestire fuoriclasse, quello che ci vuole per ricostruire sulle macerie di un Mondiale sbagliato. Il primo nome fa rumore: Pep Guardiola, tecnico del Manchester City campione d' Inghilterra e già al Barcellona con Leo Messi.

 

sacchi sarri guardiola sacchi sarri guardiola sampaoli sampaoli

Non è solo una suggestione, ci sarebbe già stato un approccio: sul tavolo un progetto proiettato alla Copa America e al Mondiale in Qatar, e un contratto quadriennale da 12 milioni di euro a stagione.

 

La tv sarà partner La cifra è impegnativa, ma l' Afa ne spenderebbe solo metà: 6 li verserebbe Torneos, l' emittente che detiene i diritti tv della Seleccion fino al 2030. Al di là dell' assegno staccato, la speranza è di far leva sull' ambizione di Pep, offrendogli l' opportunità di guidare una delle più grandi Nazionali del mondo in un momento ideale per plasmarla secondo il suo credo, con l' avvento di una generazione nuova.

 

guardiola guardiola

Leader potrebbe essere Messi, ma non nell' immediato: Leo non si è ancora espresso sul futuro, e magari l' ingaggio del vecchio maestro potrebbe anche cambiare le cose, ma tutto lascia intendere che sceglierà una pausa di riflessione, rinviando il ritorno alla Copa America, che si giocherà in Brasile, o alle partite di qualificazione al Mondiale 2022. Nel frattempo, attraverso amichevoli ad hoc, Pep potrà sperimentare la squadra da costruirgli attorno, con Cristian Pavon e Paulo Dybala ma anche con Maurito Icardi.

messi 21 messi 21 sacchi sarri guardiola sacchi sarri guardiola sampaoli sampaoli messi 22 messi 22 messi sampaoli messi sampaoli jorge sampaoli jorge sampaoli jorge sampaoli 1 jorge sampaoli 1 messi sampaoli messi sampaoli guardiola guardiola mourinho guardiola mourinho guardiola sacchi sarri guardiola sacchi sarri guardiola

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

OGGI LA COMMISSIONE EUROPEA BOCCERÀ LA MANOVRA ITALIANA PER IL DEFICIT AL 2,4% - TRA ROMA E BRUXELLES E’ CALATA UNA CORTINA DI FERRO. IL MINISTRO TRIA HA ACCUSATO COMMISSARI E MINISTRI DI ESSERE OSTILI AL GOVERNO M5S-LEGA CONDIZIONATI DALLE CAMPAGNE ELETTORALI NAZIONALI PER LE EUROPEE DI MAGGIO - CON LO SPREAD SOPRA I 300 PUNTI, E I TITOLI DI STATO SOTTOSCRITTI ALL'ULTIMA ASTA COL CONTAGOCCE, M5S E LEGA VALUTANO L'IPOTESI DI ELEZIONI ANTICIPATE CON UNA NUOVA LEGGE ELETTORALE - IL RUOLO DI MATTARELLA, I PIANI PER CONTE: ECCO COSA PUO' ACCADERE...

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute