COLPO IN SERBO - IL LAZIALE MILINKOVIC SENTITO IN PROCURA PER IL FURTO DELLA SUA AUTO AVVENUTO IN ZONA CASSIA – IL PM INDAGA SU UN GIRO DI MACCHINE RUBATE  - L' AUTO DEL CENTROCAMPISTA SERBO ERA ASSICURATA MA NON CONTRO IL FURTO...

-

Condividi questo articolo

Adelaide Pierucci per “il Messaggero”

 

milinkovic milinkovic

Dai campi di calcio a piazzale Clodio per sbrigare una faccenda personale: il furto di una citycar appena comprata. Sergej Milinkovic-Savic, il centrocampista della Lazio da quasi cento milioni, in splendida forma, e senza passare inosservato, ieri, come un qualsiasi romano malcapitato, si è ritrovato a varcare la soglia di piazzale Clodio.

 

Motivo: chiarire le circostanze del furto della Cinquecento Abarth acquistata a settembre, parcheggiata vicino casa, in zona Cassia, e sparita dopo pochi giorni. Un' auto, per di più, assicurata ma non contro il furto. A convocarlo stavolta non è l' allenatore della squadra ma il pm Carlo Villani, titolare dell' indagine su un giro di auto rubate. «È sparita, credo di notte, dal punto dove l' avevo parcheggiata», ha chiarito il calciatore, che per l' occasione si è presentato con uno dei legali della squadra, l' avvocato Nicola Capozzoli.

MILINKOVIC MILINKOVIC

 

La citycar nella mente del campione avrebbe dovuto sostituire, per i piccoli spostamenti in centro, la Mercedes Gla super-accessoriata e più ingombrante. Invece dopo qualche giorno di assenza non l' ha ritrovata. Se ne è accorto un amico che non era più a viale Cortina d' Ampezzo dove era stata lasciata. L' utilitaria, simbolo del colosso Fiat, era stata acquistata nuova in Germania. Niente di paragonabile al macchinone con il quale ha festeggiato l' ingresso alla finale di Coppa Italia della Lazio, con relativa fornitura di videoclip ai fans.

milinkovic milinkovic

 

Ammiratori che anche ieri mattina, nonostante l' atteggiamento defilato, lo hanno riconosciuto nei corridoi del palazzo di giustizia, lo hanno salutato con affetto e gli hanno chiesto uno scatto.

 

I FURTI Milinkovic-Savic non è, comunque, l' unico giocatore a Roma a cui i ladri hanno rivolto attenzioni.

 

A Radja Nainggolan, centrocampista dell' Inter, era andata peggio: avevano svuotato l' intera casa, gioielli, soldi e persino degli amati scarpini, bottino fortunatamente poi per lo più ritrovato dopo una lunga indagine. All' attaccante argentino Maxi Lopez, quando era in forza al Catania, era stata rubata una Ferrari 599 parcheggiata a Fiumicino. Gennaro Gattuso ancor prima ci aveva rimesso una Range Rover, ritrovata tre ani dopo in Albania.

 

milinkovic milinkovic

Tra le ultime vittime del campo Alessio Cerci: al calciatore del Milan due rom avevano rubato, sulla Porsche lasciata a Trinità dei Monti, gioielli per 140.000 euro. Sul furto dell' auto Sergej Milinkovic-Savic è stato sentito almeno un' ora. Le telecamere puntate sulla zona non avevano fornito dettagli utili alle indagini. Gli spunti forniti dal campione serbo potrebbero però far luce anche su altri colpi avvenuti in zona.

 

Condividi questo articolo

media e tv

CARRA': "TORNO SU RAI3 CON UN PROGRAMMA DI INTERVISTE MA HO PAURA CHE IL PUBBLICO DOPO UN’ORA IN CUI NON MI VEDE CANTARE, BALLARE E CAZZEGGIARE DICA “CHE PALLE”- BONCOMPAGNI? MI MANCA MOLTO, AVREI VOGLIA DI PARLARGLI, ANDARE DA LUI - SINATRA? NON MI PIACEVA. NON VOLEVO ESSERE LA PUPA DEL GANGSTER. ECCO CHE FINE FECE LA SUA COLLANA – CON ME E JAPINO FURONO MOSTRUOSI. ECCO PERCHE' - ''A FAR L’AMORE COMINCIA TU'' NON L’AVEVO NEANCHE CAPITA. A BRACARDI DISSI: “ANCORA UN’ALTRA SAMBINA?”- VIDEO

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute