DIRITTI TV NEL PALLONE - LA LEGA DI A VERSO LA RISOLUZIONE DEL CONTRATTO CON MEDIAPRO – L’EX DG MARCO BRUNELLI AMMINISTRATORE DELEGATO AD INTERIM - IL CONSIGLIERE INDIPENDENTE SARÀ MAURIZIO CASASCO, PRESIDENTE DELLA FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA

-

Condividi questo articolo

Jaume Roures Taxto Benet mediapro Jaume Roures Taxto Benet mediapro

MASSIMO MAZZITELLI e FULVIO BIANCHI per repubblica.it

 

La Lega di seria A ha il nuovo ad: è l'ex direttore generale Marco Brunelli. Eletto anche il consigliere indipendente Maurizio Casasco, attuale presidente della Federazione Medico Sportiva Italiana. La formula proposta dal commissario Malagò e votata dall'assemblea è quella dell'ad a tempo.

 

Brunelli ricoprirebbe la carica per completare la governance, affrontare le emergenze della Lega, come la gestione dei diritti tv, e per avere tempo fino al prossimo autunno per trovare un nuovo ad. Brunetti è stato eletto con 12 voti su 20 (per la governance votano anche le retrocesse), mentre Casasco con 14 voti su 20.

miccichè malagò miccichè malagò

 

La giornata continua con la discussione più attesa, quella sui diritti tv. Le società vanno verso la risoluzione del contratto con Mediapro, non accettando le soluzioni prospettate dagli spagnoli. Finito il tempo della parole e visto che difficilmente sarà portata sul tavolo della Lega la fidejussione, la soluzione più probabile sarà la risoluzione del contratto e probabilmente altri strascichi in tribunale.

 

brunelli brunelli

I diritti torneranno in capo alla Lega che, a trattativa privata, può chiudere con Sky e Perform (totale 950 milioni): i presidenti ci rimetterebbero carta poco meno di cento milioni che in parte potrebberoi essere compensati con l'acquisto delle library di tutte le società. Infront e De Siervo, quando si tireranno le somme, porteranno comunque in cassa molto di più rispetto al passato. Da capire quale sarà la reazione degli spagnoli che si annuncia durissima, al tavolo presente anche il numero uno di Mediapro, Jaume Roures.

casasco casasco

 

Mediapro Mediapro MEDIAPRO MEDIAPRO

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

MALETTON! - DI MAIO ATTACCA IL PD E GLI RINFACCIA DI AVER PROROGATO LA CONCESSIONE AD AUTOSTRADE PER L’ITALIA “DI NOTTE” CON UNA “LEGGINA” INSERITA NELLO “SBLOCCA ITALIA” NEL 2015. E LASCIA INTENDERE CHE BENETTON AVREBBE FINANZIATO I PARTITI E LA CAMPAGNA ELETTORALE DEI DEM - RENZI LO ACCUSA DI ESSERE UN “BUGIARDO” E UNO “SCIACALLO” – SAREBBE ANCHE INTERESSANTE SAPERE CON QUANTA PUBBLICITÀ BENETTON HA “SEDOTTO” STAMPA E TV, VISTO CHE NON SI VEDE MAI UNA LORO FOTO IN PRIMA PAGINA...

business

cronache

sport

cafonal