SCIOCCHEZZAIO MONDIALE – BRASILE IN ANSIA PER NEYMAR: L’ATTACCANTE ABBANDONA L’ALLENAMENTO PER UN FASTIDIO ALLA CAVI GLIA. LO STAFF DELLA SELEÇAO HA PRECISATO CHE… - EVRA: "MAI MANGIARE A CASA DI CRISTIANO RONALDO": ECCO PERCHE’ – MARADONA TRANCHANT SULL’EX GENERO AGUERO – E TINO ASPRILLA…

-

Condividi questo articolo

Da repubblica.it

evra cristiano ronaldo evra cristiano ronaldo

 

Che Cristiano Ronaldo sia un perfezionista e un 'maniaco' dell'allenamento è risaputo, sentirlo però confermato da Patrice Evra, suo ex compagno di squadra al Manchester United, fa un certo effetto. Il 37enne difensore francese ex Juve, svincolato dopo metà stagione trascorsa al West Ham, rivela a 'ITV Sport' ulteriori dettagli della professionalità al cubo del fuoriclasse portoghese del Real Madrid.

 

"Se Cristiano vi invita a mangiare a casa sua, è meglio dire di no" è la premessa di Evra che poi ricorda un episodio avvenuta durante la sua esperienza ai Red Devils. "Una volta sono andato a cena da lui dopo un allenamento, ero stanco e a tavola c'erano solo insalata, pollo e acqua. Niente di rinfrescante. Ho pensato che poi sarebbe arrivata della carne, e invece no".

 

L'aneddoto non si ferma qui: "Dopo mangiato Ronaldo si è alzato e ha cominciato a palleggiare con un pallone dicendomi se volevo fare qualche tiro, gli ho detto che volevo prima finire di mangiare ma successivamente l'ho accontentato. Poi mi ha invitato ad andare in piscina a nuotare. Alla fine mi ha chiesto se ci fossimo visti per mangiare o per preparare la partita del giorno dopo. Consiglierei a chiunque di non andare a mangiare a casa di Cristiano, è una macchina e non vuole smettere di allenarsi".

 

cristiano ronaldo evra cristiano ronaldo evra

Sulla competitività di Ronaldo, Evrà ha raccontato poi un altro episodio. "Stava giocando a ping-pong con Ferdinand e Rio ha vinto. Ci siamo messi a gridare e solo dopo abbiamo visto che Cristiano aveva un'aria scossa. Il giorno dopo ha chiamato suo cugino e si è fatto comprare un tavolo da ping-pong per allenarsi e dopo essersi preparato per due settimane a casa ha giocato nuovamente con Ferdinand battendolo".

 

2. ALLARME NEYMAR

Enrico Currò per repubblica.it

neymar neymar

 Allarme Neymar nel Brasile. La stella della Seleçao si è allenato soltanto per dieci minuti insieme ai compagni, al centro tecnico dello stadio Metreveli di Sochi, per poi lasciare il campo zoppicando. Dopo il classico torello di riscaldamento, Neymar ha avvertito un leggero fastidio alla caviglia destra e ha preferito abbandonare la sessione accompagnato dal suo fisioterapista personale.

 

NEYMAR NEYMAR

Lo staff della Seleçao ha precisato che si tratta delle conseguenze dei colpi subiti durante la partita di Rostov e che il problema non ha nulla a che vedere con l’operazione del marzo scorso al quinto metatarso del piede destro. "Neymar - ha detto il responsabile della comunicazione della federazione brasiliana - si è sottoposto a un lavoro di recupero, con fisioterapia, per recuperare dopo le botte alla caviglia destra dovute ai tanti falli subiti nella prima partita del Mondiale contro la Svizzera. Il lavoro di recupero, in queste situazioni, varia da calciatore a calciatore. Neymar, comunque, si allenerà regolarmente domani".

 

3. MARADONA

Da www.fcinter1908.it

maradona maradona

Durante la trasmissione televisiva ‘De la mano con el diez’ su Telesur, Maradona ha chiesto all’allenatore di mettere in campo forze nuove: il centrocampista offensivo del Boca Juniors, Cristian Pavon, e l’attaccante della Juventus, Gonzalo Higuain. “Spero che effettui dei cambi di formazione, adoro Pavón e spero che a centrocampo ci sia qualche novità; lo dico con dolore ma credo che Aguero non abbia nelle gambe i 90 minuti -ha proseguito il ‘Pibe de oro’-. Credo possa essere questa la chiave di svolta: Pavon e Higuain”.

 

Per quanto riguarda le altre, Maradona parla anche del debutto del Brasile contro la Svizzera sottolineando che, tranne il gran gol di Coutinho, la Selecao “non ha mostrato niente”. E sull’esordio della Colombia con il Giappone avverte: “E’ una Nazionale da tener d’occhio” vista la forza d’urto in attacco con Radamel Falcao e James Rodríguez e l’appoprto di Cuadrado.

aguero aguero

 

 

4. ASPRILLA

Da www.ilposticipo.it

 

TINO…BAGARINO – L’ex attaccante dei Cafeteros è infatti tornato agli onori delle cronache per…un curioso caso di bagarinaggio. Asprilla è in Russia, su invito della FIFA, per assistere alle partite del Mondiale. E nel viaggio verso l’Europa, si è anche esibito in uno scherzoso ballo sull’aereo, sostenendo di voler raccogliere qualche soldo per comprarsi i biglietti delle partite. Ovviamente una battuta, dato che Tino non avrebbe certo avuto problemi ad entrare.

 

Ma soprattutto perchè Asprilla di biglietti…ne aveva eccome. Al punto da pubblicare un annuncio (ora rimosso, ma riportato da Olè e da altri media sudamericani) per rivenderne quattro, validi per il match della Colombia contro il Giappone, per il miglior settore dello stadio di Saransk. Alla neanche troppo modica cifra di cinquecento dollari l’uno.

tino asprilla tino asprilla

 

CONTRO LE REGOLE – Tutto molto…irregolare, dato che la rivendita del biglietto va a bypassare le norme messe in atto dalla FIFA per arginare il fenomeno del bagarinaggio, con tanto di introduzione del celebre “passaporto del tifoso”, rilasciato solamente a chi ha acquistato un tagliando attraverso le rivendite ufficiali. Ecco spiegato il perchè della rimozione del post, che comunque tra screenshot e condivisioni ha fatto il giro del mondo.

asprilla asprilla

 

Resta comunque la curiosità. Asprilla sarà riuscito a vendere i biglietti incriminati? E se li hanno comprati dei tifosi della Colombia, quanto saranno arrabbiati per aver pagato cinquecento dollari per assistere una sconfitta inaspettata e un’espulsione a sfavore al terzo minuto?

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

AMERICA FATTA A MAGLIE - BETO O'ROURKE È L'ASTRO NASCENTE DEI DEM, IL PERDENTE DI SUCCESSO SCONFITTO DA TED CRUZ MA AMATO DAI GIORNALI CHE CONTANO. HA RACCOLTO UN MUCCHIO DI SOLDI, VA SULLO SKATE, SUONA LA CHITARRA, CORRE LE MARATONE - DIETRO DI LUI SI AGITANO L'ETERNA CLINTON, I VECCHIETTI BIDEN-BLOOMBERG-SANDERS, LE PASIONARIE TIPO KAMALA HARRIS, E IL MILIARDARIO ECOLOGISTA TOM STEYER, CHE HA SPESO CENTINAIA DI MILIONI CONTRO TRUMP ED È PRONTO A COMPRARSI UN POSTO SULLA SCHEDA DELLE PRIMARIE

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute