SE L'AMERICA VUOLE IL CALCIO ITALIANO GRAZIE A CR7, LA SPAGNA PER RIPICCA NON SI COMPRA I DIRITTI SULLA SERIE A - LA IMG, CHE HA ACQUISITO I DIRITTI PER L'ESTERO DEL CAMPIONATO, NON RIESCE A TROVARE UN ACCORDO CON LE EMITTENTI LOCALI. MOVISTAR TRASMETTERÀ TUTTI I TORNEI EUROPEI TRANNE IL NOSTRO. C'È ANCORA TEMPO, MA PER ORA L'OFFERTA ''È INACCETTABILE''

-

Condividi questo articolo

Matteo Pinci per ''La Repubblica''

 

 

 

Le italiane non devono essere troppo simpatiche dalle parti di Madrid, ultimamente. Ma non è per questo che la Serie A rischia seriamente di scomparire dalle tv di tutta la Spagna.

cristiano ronaldo cristiano ronaldo

 

 Il motivo è che l' offerta della Img, che ha acquisito i diritti per l' estero delle immagini del campionato italiano, non riesce a stringere un accordo con le emittenti locali. Movistar trasmetterà sulle tv spagnole tutti i campionati d' Europa. Tranne il nostro. Evidentemente nemmeno la nostalgia per Cristiano Ronaldo li ha convinti. C' è ancora tempo per rimediare, ma la risposta, riportata dai media iberici, è che «l' offerta è inaccettabile dal punto di vista della forma e della quantità».

 

Se sia o meno una manovra per ridurre i costi non è noto, ma così rischiano di perdersi pure i prossimi assist di Modric. Lo spera l' Inter, che oggi sarà a casa del fuoriclasse croato proprio nel giorno in cui lui vedrà il Real Madrid. Lo snodo dell' affare che potrebbe ridefinire la fisionomia dei nerazzurri: ieri, alla fine dell' allenamento del Real, i dirigenti madridisti hanno annunciato al regista croato che il presidente Perez sarà felice di riceverlo. Loro due da soli, non gli agenti, che invece s' intratterranno con il dt José Angel Sanchez.

 

cristiano ronaldo cristiano ronaldo

È con loro che il club spagnolo è risentito: ma Modric è ancora convinto di poter far valere l' impegno che il Real aveva preso con i suoi big prima dell' ultima finale di Champions, per cui in caso di successo sarebbero stati lasciati liberi. Così, dopo giorni di braccio di ferro, ieri c' è chi ha voluto leggere un primo messaggio distensivo nella copertina social scelta dal Madrid. In cui il volto di Modric non è comparso.

 

modric modric

A dire il vero, le scosse telluriche sull' asse Madrid- Milano sono ancora evidenti, al punto che ieri in Spagna si era sparsa la voce di una missione del Real per prendersi Icardi, rispondendo allo " schiaffo" interista. Voce infondata, in realtà. Ciò non toglie che l' intenzione dei blancos fino a oggi non sia cambiata di un millimetro: « Puntiamo su ognuno dei nostri giocatori » , ha detto ieri Perez presentando Courtois. Un messaggio in codice. Ma l' Inter non si è arresa e anzi continua a sperare. Oggi pomeriggio sarà a Madrid, dove domani affronterà l' Atletico in amichevole. Ma contatti diretti con il Real sono esclusi: ogni discorso lo cureranno direttamente Modric e i suoi agenti.

 

ICARDI ICARDI

In questo agosto di mercato sempre molto milanese, pure il manager rossonero Leonardo si è mosso. Per ora, vendendo: da ieri è ufficiale la cessione di Kalinic all' Atletico, che frutterà ai rossoneri 15 milioni di euro. Il prossimo sarà Locatelli, per cui ieri a Casa Milan si è fatto vedere il dg del Sassuolo Carnevali ( s' è parlato anche di Berardi): valutato 13- 14 milioni, è sul diritto di recompra che i due club sono ancora « distanti » . Con quella cifra, il Milan chiuderà per Bakayoko.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal