SI SAVVIDIS CHI PUO’ – CHI E’, CHI NON E’, CHI VORREBBE ESSERE IVAN SAVVIDIS, IL PRESIDENTE CON LA PISTOLA CHE HA PORTATO ALLO STOP DEL CALCIO GRECO – IL NUMERO 1 DEL PAOK E’ UN OLIGARCA RUSSO MOLTO VICINO A PUTIN - "SONO DISPIACIUTO, NOI VITTIME E OSTAGGI DI UN CALCIO MALATO" – VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

savvidis paok aek savvidis paok aek

Da gazzetta.it

 

Era entrato in campo con una pistola nella fondina durante la sfida tra Paok Salonicco, la squadra di cui è presidente, e l'Aek Atene. Oggi, a due giorni dall'incidente che ha causato anche la sospensione del campionato greco, sono arrivate le scuse. "Sono molto dispiaciuto per quello che è successo, chiaramente non avevo il diritto di entrare in campo in quel modo", ha detto Ivan Savvidis in un comunicato.

 

LA GIUSTIFICAZIONE — Savvidis è un uomo d'affari greco di origini russe con importanti partecipazioni in Grecia. Nato in Georgia, è uno degli uomini più ricchi del Paese, è un ex parlamentare russo ed è considerato molto vicino a Putin. "Mi scuso con i sostenitori del Paok, con tutti i tifosi greci e con la comunità calcistica internazionale - ha scritto nella nota della società -. Chiaramente non avevo il diritto di andare sul campo, è stata una reazione emotiva. Credetemi, non era mia intenzione interferire con gli arbitri. Io, la mia famiglia e miei colleghi siamo vittime ed ostaggi di un calcio malato. Sto combattendo e continuerò a farlo, nonostante i continui attacchi, per un calcio pulito e leale e per vincere i campionati in campo e non nei tribunali. Ancora una volta mi scuso".

savvidis paok aek savvidis paok aek

 

savvidis paok aek savvidis paok aek savvidis paok aek savvidis paok aek savvidis paok aek savvidis paok aek

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute