UNDER E' SUPER! IL TURCO A SEGNO PER LA TERZA GARA DI FILA, LA ROMA SUPERA L’UDINESE E SI ISSA AL 3° POSTO, IN GOL ANCHE PEROTTI – DI FRANCESCO: "SPALLETTI? HO COSE PIU' IMPORTANTI A CUI PENSARE" - MONCHI SPREZZANTE: "LE PAROLE DELL'EX TECNICO? GLI HO DEDICATO 3 SECONDI DELLA MIA VITA, MASSIMA FIDUCIA IN DI FRANCESCO" - VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

Matteo Pinci per la Repubblica

under under

 

Se per mettersi le spalle davvero la crisi serviva un segnale, la Roma lo ha dato. Ci ha messo un po', forse stordita dal freddo friulano. Ma il 2-0 di Udine, certifica che la notte è passata. A urlarlo forte è ancora una volta Cengiz Under, a segno per la terza gara di fila. Il sigillo di Perotti regala un viaggio sereno a Kharkov, con la certezza che al ritorno la Roma sarà ancora in onda Champions.

 

Alla Roma serve iniziare bene un ciclo che da qui a metà marzo la vedrà giocare ogni 4 giorni di media. Eppure in campo fa di tutto per nasconderlo, anche perché senza Kolarov, risparmiato pensando all'appuntamento di mercoledí a Kharkov con lo Shahar, di idee su cosa far con la palla ce ne sono poche. Juan Jesus dopo qualche minuto rischia addirittura di rovinare tutto, con un retropassaggio autolesionistico utile a Perica per illudersi poter battere Alisson, che però è più veloce di lui a capire cosa fare in quel caso.

under under

 

La Roma è principalmente Under: un tiro centrale, uno su cui vola Bizzarri, una rovesciata organizzata in mezzo metro senza fortuna e qualche decina di spunti ignorati. Anche El Shaarawy ci prova, alzando impalcature che però non arrivano in porta. Anche Nainggolan prova a apparecchiargli il vantaggio, ma il piatto destro è meno accurato dell'invito del compagno. Come poco prima un destro di Fofana che aveva fatto sussultare lo stadio.

 

Nella ripresa non pare cambiare granché: Dzeko galleggia inerme e inoffensivo tra Danilo e Samir, El Shaarawy è elettrico ma oociaffidabile. Paradossalmente, la mossa che sveglia la Roma è di Oddo: quando nell'uso esecuzione esce Behrami, ronoissimo guardiano della trequarti, per un anonimo Janko, la gara si sblocca. Under, sempre lui,

under 1 under 1

riceve al limite e con quel sinistro che ha tenuto nascosto per un giro e intero fulmina Bizzarri. La gara è virtualmente finita e non può certo rianimarlo questoMaxiLopz. Così prima della fine un'uscita disastrosa dall'area di Fofana regalando palla a Nainggolan che ha potuto spalancare a Perotti la via del 2-0. Gioco, partita, incontro. Terza vittoria di fila per Di Francesco che non chiedeva nulla di meglio per pensare a Shakhtar, Milan e Napoli.

 

 

 

Monchi

monchi monchi

Intervenuto ai microfoni di Premium Sport in occasione di Udinese-Roma, il ds giallorosso Monchi ha rilasciato tra le altre queste dichiarazioni: “Cosa penso delle ultime dichiarazioni di Spalletti? Gli ho dedicato tre secondi della mia vita a dir la verità, ho un grande rispetto per Luciano, sono stato con lui un mese e mezzo ma ora penso al mio allenatore ed ai miei giocatori, questo è un momento importante della stagione. Calo di ambizione? No, noi abbiamo un progetto ambizioso, forse dobbiamo stare tutti zitti, io per primo ma devo parlare con voi! Il futuro di Di Francesco? Pensiamo alla partita di oggi, abbiamo la massima fiducia in Di Francesco, da quando ha firmato. Ci stiamo riprendendo quanto perso in precedenza. Il futuro è importante ma ora pensiamo al presente, al campionato per qualificarci in Champions, e poi la settimana prossima c’è lo Shakhtar agli ottavi di Coppa. Un giocatore dell’Udinese che mi piace? Credo che l’Udinese abbia tanti bravi giocatori, lo dimostra da anni, hanno 4-5 giocatori che in futuro potranno approdare in altre squadre”.

 

MONCHI DI FRANCESCO MONCHI DI FRANCESCO

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute