WIMBLEDON, ABBIAMO UN PROBLEMA: LE FORMICHE VOLANTI! - SECONDO GLI ESPERTI SI TRATTA DI UNA SORTA DI “VOLO NUZIALE”, CHE HA LUOGO OGNI ANNO VERSO LA FINE DI LUGLIO - IERI È TOCCATO A CAROLINE WOZNIACKI SOFFRIRE L’ASSALTO DEGLI INSETTI: "NON AVETE UNO SPRAY? – HA CHIESTO - IO DEVO PENSARE AL TENNIS, NON A NON INGOIARE DELLE FORMICHE..."

-

Condividi questo articolo

Caroline Wozniacki Caroline Wozniacki

STEFANO SEMERARO per la Stampa

Milioni di formiche volanti sciamano sull’Inghilterra e mandano nel panico Wimbledon. Il fenomeno si era già verificato l’anno scorso, quando Johanna Konta raccontò addirittura di averne ingoiate alcune, ieri è toccato soprattutto a Caroline Wozniacki soffrire l’assalto degli insetti. 

 

 

La bionda Caro, che ha finito per perdere contro la russa Makarova, se li è dovuti staccare dai capelli, dagli abiti, persino dalle labbra, come è capitato anche a Madison Brengle durante il suo incontro con Camila Giorgi, che invece non è sembrata disturbata più di tanto. «Sono ovunque - ha detto in campo la Wozniacki – Non avete uno spray? Io devo pensare al tennis, non a non ingoiare delle formiche...». Uno spray alla fine in campo è arrivato, mentre anche nel resto dell’impianto, anche davanti alla sala stampa, gli insetti volanti continuavano a sciamare. 

wimbledon formiche volanti wimbledon formiche volanti

 

 

 

Secondo gli esperti dello zoo di Wimbledon si tratta di una sorta di “volo nuziale”, che ha luogo ogni anno verso la fine di luglio, ma che negli ultimi due anni – sarà colpa dei mutamenti climatici? - ha avuto luogo in anticipo. Wimbledon fra l’altro dal 2015 si è spostato avanti di una settimana, andando letteralmente incontro all’invasione. 

wozniacki wimbledon formiche volanti wozniacki wimbledon formiche volanti

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute