Arte

DIVIETO DI VULVA - MA PERCHE’ LE STATUE GRECO-ROMANE MASCHILI SONO UN TRIPUDIO DI FALLI E TESTICOLI MENTRE QUELLE FEMMINILI NON HANNO NEMMENO LA FESSURA DELLA VAGINA? IL PATRIARCATO HA ORIGINI ANTICHE

I pagani adoravano Astarte, la dea della fertilità Inanna scese agli inferi per espandere il suo potere, la venere di Willendorf aveva una vagina ben scolpita. Qualcosa poi è cambiato, e la vulva è divenuta sinonimo di oscenità e vergogna. La scrittura e la letteratura hanno legittimato l’inferiorità della donna...