QUEL BIRICHINO DI LUCIO FONTANA - GIANCARLO POLITI: “QUANDO, DA CRITICO D’ARTE, GLI CHIESI DA DOVE ERA NATA L’IDEA DEL TAGLIO NELLE SUE OPERE. UN GESTO SU CUI ERANO STATI SCRITTI LIBRI SACRI CHE RICHIAMAVANO LA FISICA QUANTISTICA, IL BUCO NERO O LA TERZA DIMENSIONE. LA SUA RISPOSTA? VE LO GIURO, PERCHÉ RIMASI DI STUCCO. “L’IDEA MI È VENUTA DALLA ‘FIGA’ DI V”

Condividi questo articolo

di Giancarlo Politi   

Fontana e Politi Fontana e Politi

giancarlo@flashartonline.com

……….

Sono andato nel suo studio di Milano, in Corso Monforte 23, solo tre o quattro volte. E almeno due volte vidi uscire delle ragazze un po’ scarmigliate e con il rossetto un disfatto con un quadretto sotto braccio. “Ma non temi tua moglie?”, gli chiesi. Infatti Teresita, sua moglie, stava nella stanza accanto, in silenzio e la ricordo sempre che stirava.

 

vagina fontana vagina fontana

Lui mi rispose ridendo che sua moglie non si interessava al suo lavoro e non aveva accesso allo studio, dove lui era libero di ricevere chiunque. Era un accordo tacito tra loro. E mi riferì una frase sulla moglie che preferisco non ripetere per timore di qualche accusa di misoginia.

 

Quella Teresita Fontana, che non entrava mai nello studio e che Lucio tenne rigorosamente lontana dalla sua vita, alla morte di Lucio divenne la vestale implacabile e dispotica dei sui lavori. Aveva perduto la sua umiltà di tranquilla casalinga per assumere il ruolo della moglie dell’artista a cui spettavano i poteri taumaturgici di far diventare una tela con i buchi, un’opera di Lucio Fontana.

LUCIO FONTANA LUCIO FONTANA

 

E credo si vendicò con spietatezza nei confronti di donne che chiedevano l’autentica di un’opera di Lucio, anche se Crispolti vigilava con molta professionalità sull’opera del maestro.

 

L’idea dei tagli in Lucio Fontana

 

Rimasi di stucco un giorno (non ricordo se a Trevi o a Milano) quando, da critico d’arte, gli chiesi da dove era nata l’idea del taglio nelle sue opere. Un gesto su cui erano stati scritti libri sacri che richiamavano la fisica quantistica, il buco nero o la terza dimensione.

La sua risposta? Ve lo giuro, perché rimasi di stucco. “L’idea mi è venuta dalla ‘figa’ di V”. Che io conoscevo bene perché era un’artista molto attiva (e bravissima) ed era stata (o era?) la fidanzata di Piero Manzoni. Ragazza, affascinante, molto creativa e per quei tempi particolarmente disinibita.

FONTANA FONTANA LUCIO FONTANA LA FINE DI DIO LUCIO FONTANA LA FINE DI DIO LUCIO FONTANA CONCETTO SPAZIALE LUCIO FONTANA CONCETTO SPAZIALE FONTANA FINE DI DIO ASTA NEW YORK FONTANA FINE DI DIO ASTA NEW YORK fontana fontana Lucio Fontana - Intermezzo Lucio Fontana - Intermezzo LUCIO FONTANA LUCIO FONTANA

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute