"FUCK PAINTINGS" - IL SESSO ESPLICITO VENDE SE VIENE RITRATTO DALLE DONNE? I COLLEZIONISTI ERANO SOLO DONNE E GAY, GLI ETERO LATITAVANO - OGGI, LE GALLERIE E LE ISTITUZIONI FANNO PACE CON ARTISTE CENSURATE NEGLI ANNI '70 E '80 - LE OPERE DI RENATE BERTLMANN, MARYLIN MINTER, BETTY ROMPKINS ORA SONO ESPOSTE ALLA 'FRIEZE ART FAIR' DI LONDRA E FANNO FURORE

-

Condividi questo articolo

Julia Halperin per “Artnet

 

fuck paintings fuck paintings

Nel 1973, Betty Tompkins impacchettò i suoi ultimi dipinti (immagini di coppie che facevano sesso) e li spedì a Parigi per una mostra. Non giunsero mai. Gli agenti doganali li bloccarono perché osceni, violavano le leggi, e non videro luce per decenni.

 

natalia ll 1975 natalia ll 1975

Questa settimana quei ‘Fuck paintings’ sono alla ‘Frieze Art Fair’ di Londra per la mostra  “Sex Work: Feminist Art & Radical Politics,” insieme ad altre opere esplicite di nove donne (Judith Bernstein, Natalia LL, Penny Slinger e altre), censurate tra gli anni ‘70 e ‘80.

 

Il loro interesse per l’immagine sessuale schietta le mise in contrasto con il mondo artistico mainstream e con il mondo femminista. Entrambi i mondi, tardivamente, le accolgono. Negli ultimi anni, molte di queste artiste che lavorano con pornografia e immagini falliche, hanno cominciato ad attrarre l’attenzione delle gallerie. Lentamente, ma costantemente. E il valore dei pezzi è salito.

 

natalia ll 1974 natalia ll 1974

Una foto di Renate Bertlmann ora è stimata 4500 euro, si raggiungono le sei cifre per una sua installazione. La sua performance ‘Pregnant Bride with Collection Bag’ fu censurata dal Centre Pompidou nel 1979, e il prossimo anno avrò una retrospettiva alla State Gallery of Lower Austria. Le immagini falliche di Judith Bernstein, censurate a Philadelphia nel 1974, sono mostrate al “Drawing Center”, e anche Birgit Jurgenseen avrà una sua mostra nel 2018.

 

All’inizio delle loro carriere, le istituzioni non mostravano opere di donne, nemmeno quelle non esplicite sessualmente, così le artiste aprirono le loro gallerie, talvolta in cooperativa. Continuavano con il loro lavoro, sebbene dovessero scontrarsi con i movimenti artistici dominati da maschi e con le restrizioni delle femministe borghesi. Le artiste esposte alla ‘Frieze’ sono tutte bianche e di una certa classe, con il privilegio di poter decidere di creare arte sessuale.

opera di renate bertlmann opera di renate bertlmann

 

I collezionisti c’erano, ma le gallerie non esponevano. Forse non è una coincidenza che l’ascesa di queste artiste sia andata di pari passo con l’affermazione di potenti collezioniste e curatrici. I collezionisti di questo materiale sono donne o gay, gli uomini etero sono ancora reticenti. A meno che le gallerie non abbiano un focus femminista, è ancora difficile esporre questi pezzi. La vagina è protagonista da sempre nella storia dell’arte, ma se dipingi un fallo, la storia è diversa.

marilyn minter 1994 marilyn minter 1994

 

cunt a los angeles cunt a los angeles fuck paintings della tompkins fuck paintings della tompkins

La Minter ha venduto solo tre dei suoi quadri con peli pubici, eppure ritiene che siano l’opera migliore che abbia realizzato. Meno male che sono abituate a non aspettarsi granché e fanno ciò che vogliono.

marilyn minter 01 minter book 7 marilyn minter 01 minter book 7 marilyn minter, green pink caviar (2008) marilyn minter, green pink caviar (2008) Renate Bertlmann _new Renate Bertlmann _new peli pubici 9 peli pubici 9 peli pubici 7 peli pubici 7 fuck painting di betty tompkins fuck painting di betty tompkins opera di betty tompkins opera di betty tompkins peli pubici 8 peli pubici 8 "plush", marilyn minter aftershocktheimpactofradicalart7 "plush", marilyn minter aftershocktheimpactofradicalart7 "plush", marilyn minter b3k4rvzcqaaac03 large "plush", marilyn minter b3k4rvzcqaaac03 large "plush", marilyn minter slide 387888 4671844 free "plush", marilyn minter slide 387888 4671844 free marilyn minter iheartu marilyn minter iheartu "plush", marilyn minter 01 minter book 6 "plush", marilyn minter 01 minter book 6 "plush", marilyn minter instasgopushpops "plush", marilyn minter instasgopushpops "plush", marilyn minter r 3 "plush", marilyn minter r 3 minter alle 20.50.45 minter alle 20.50.45 marilyn minter 01 minter book 4.r.nocrop.w610.h610 marilyn minter 01 minter book 4.r.nocrop.w610.h610 Renate Bertlmann Renate Bertlmann Renate Bertlmann Renate Bertlmann renate bertlmann renate bertlmann Renate Bertlmann Renate Bertlmann Renate Bertlmann _new Renate Bertlmann _new Renate Bertlmann (2) Renate Bertlmann (2) 01 minter book 6.r.nocrop.w610.h610 01 minter book 6.r.nocrop.w610.h610 10 980x653 10 980x653 marilyn minter 01 minter book 2 marilyn minter 01 minter book 2 marilyn minter 01 minter book 6 marilyn minter 01 minter book 6 peli pubici 1 peli pubici 1 marilyn minter 01 minter book 9.r.nocrop.w610.h610 marilyn minter 01 minter book 9.r.nocrop.w610.h610 marilyn minter flush fulton ryder marilyn minter flush fulton ryder minter 25 alle 20.50.27 minter 25 alle 20.50.27 peli pubici 2 peli pubici 2 minter alle 20.51.01 minter alle 20.51.01 peli pubici 3 peli pubici 3 peli pubici 4 peli pubici 4 peli pubici 5 peli pubici 5 peli pubici 6 peli pubici 6 Renate Bertlmann Renate Bertlmann Renate Bertlmann Renate Bertlmann Renate Bertlmann Renate Bertlmann renate bertlmann renate bertlmann Renate Bertlmann Renate Bertlmann marilyn minter 1994 marilyn minter 1994

installazione cunt a los angeles installazione cunt a los angeles censura di horizontal della bernstein censura di horizontal della bernstein

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

ATTENTI AI NARCISISTI, SONO DEI DISTURBATI MENTALI - MELANIA RIZZOLI: “IL NARCISISMO RIVELA ELITARISMO E INDIFFERENZA NEI CONFRONTI DEGLI ALTRI - INCLUDE L'EGOCENTRISMO, INDICA VANITÀ E PROBLEMI NEGLI SCAMBI INTERPERSONALI, NEL MANTENERE RELAZIONI SODDISFACENTI, IPERSENSIBILITÀ ALLE CRITICHE E INCAPACITÀ DI VEDERE IL MONDO DA UN PUNTO DI VISTA DIFFERENTE. IL NARCISISTA CREDE DI ESSERE PIÙ IMPORTANTE DI QUANTO LO SIA REALMENTE, SI VANTA DEI SUOI RISULTATI SPESSO ESAGERANDOLI, DETESTA COLORO CHE NON LO AMMIRANO”