LA CINA S’AVVICINA… - PER LA PRIMA VOLTA HUAWEI VENDE PIU’ SMARTPHONE DI APPLE - IL SORPASSO FRA GIUGNO E LUGLIO SCORSI. E LA GUERRA CONTINUA - IL 12/9 ARRIVANO I NUOVI IPHONE, UN MESE DOPO L’ULTIMO MODELLO DEL “MATE 10” CON PROCESSORE AVANZATO PER L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

-

Condividi questo articolo

 

Da Ansa

Huawei P10 Huawei P10

 

Tra giugno e luglio di quest'anno Huawei ha venduto più smartphone di Apple: il produttore cinese non arresta la sua scalata della classifica mondiale e comincia a non accontentarsi più del gradino più basso del podio dopo Samsung e Apple. Il sorpasso su quest'ultima, significativo anche se solo temporaneo, è stato rilevato dagli analisti di Counterpoint Research.

I PHONE RED I PHONE RED

 

Quanto ai singoli modelli l'iPhone resta sovrano, grazie ai modelli 7 e 7 Plus che secondo la società di ricerca sono stati i best seller mondiali del mese di luglio. La "guerra" tra Apple e Huawei non potrebbe essere più viva.

tim cook apple tim cook apple

 

Il 12 settembre si alzerà il sipario sui nuovi iPhone, mentre a metà ottobre arriveranno i nuovi Mate 10 di cui la compagnia cinese ha già anticipato alcune caratteristiche. In primis un processore avanzato per l'intelligenza artificiale che, ha affermato il numero uno di Huawei Richard Yu, punta al vantaggio rispetto agli sforzi dei rivali. Sottinteso: Samsung ed Apple.

Huawei Richard Yu Huawei Richard Yu

 

Quel che manca a Huawei per conquistare una stabile seconda posizione mondiale tra i produttori di smartphone, spiega il direttore di ricerca Peter Richardson, è una maggiore presenza nei mercati dell'Asia meridionale, in India e in Nord America.

 

Condividi questo articolo

media e tv

LA PRIMA VOLTA NON SI SCOPA MAI! ESCORT MASCHI E FEMMINE RACCONTANO SU “REDDIT” LA PRIMA VOLTA AL LAVORO: POCO SESSO, TANTE CHIACCHIERE E GIOCHINI SADOMASO PER UN MUCCHIO DI SOLDI

«Un proprietario di un noleggio di limousine mi pagò 200 dollari per sculacciarmi nuda e per portarmi al guinzaglio in giro per la stanza». Un collega: «Avevo 20 anni, la mia cliente 45. Mi offrì 600 euro per passare la notte insieme e accettai. Anzi, le chiesi se aveva amiche che volessero fare lo stesso, così arrivarono giovani e anziane, single e sposate con mariti che non le toccavano più»...

politica

business

cronache

sport

cafonal