GIUSTIZIA ALL’ITALIANA: GLI UNICI INDAGATI NEL CASO DAVID ROSSI? LA VEDOVA E UN CRONISTA! ANTONELLA TOGNAZZI E DAVIDE VECCHI HANNO PASSATO DUE ANNI SOTTO PROCESSO CON L’ACCUSA DI VIOLAZIONE DELLA PRIVACY PER LA PUBBLICAZIONE DELL’EMAIL TRA IL MARITO MORTO ‘SUICIDATO’ E L’AD DI MONTEPASCHI, FABRIZIO VIOLA - IERI SONO STATI ASSOLTI. ORA MANCA SOLO UNA VERA INCHIESTA SULLA MORTE...

-

Condividi questo articolo

Cristian Lamorte per l’ANSA

 

 

antonino monteleone fabrizio viola le iene su david rossi antonino monteleone fabrizio viola le iene su david rossi

Assolti perché il fatto non sussiste. E' bastata mezz'ora di camera di consiglio al giudice del tribunale di Siena Alessio Innocenti per la sentenza del processo che vedeva imputati Antonella Tognazzi, vedova dell'ex capo comunicazione di Mps David Rossi, e Davide Vecchi, giornalista de Il Fatto Quotidiano, accusati di violazione della privacy per la pubblicazione, sul giornale, di uno scambio mail tra Rossi e l'ex ad di Mps Fabrizio Viola avvenuto il 4 marzo 2013, due giorni prima della morte dell'ex capo comunicazione. Nelle mail, tra l'altro, Rossi inviò a Viola un messaggio di posta elettronica con oggetto 'Help' in cui scrisse: "Stasera mi suicido, davvero. Aiutatemi!!!".

davide vecchi davide vecchi

 

Secondo l'accusa quelle mail vennero date al giornalista dalla vedova e Vecchi le pubblicò il 5 luglio 2013 senza "il necessario consenso" da parte di Viola perseguendo così il reato di trattamento illecito dei dati personali. Un'accusa 'smontata' oggi dalla sentenza in un processo che, dall'ottobre 2016, dopo aver visto sul banco dei testimoni anche numerosi giornalisti, ha visto un dibattimento strutturato sul conflitto tra diritto alla riservatezza e diritto di cronaca.

 

davide vecchi il suicidio imperfetto di david rossi davide vecchi il suicidio imperfetto di david rossi

Subito dopo la lettura della sentenza Tognazzi è scoppiata in lacrime, "il pianto è uno sfogo dato da tanta rabbia repressa in questi due anni perché sapevo benissimo di non aver fatto niente", ha spiegato la donna sostenendo di essersi trovata di fronte "al paradosso di difendermi da chi doveva rendermi giustizia". "Io non ho mai fatto la guerra a nessuno: ho solo fatto delle domande a cui tutt'ora aspetto una risposta", ha aggiunto Tognazzi. Soddisfazione nelle parole del giornalista Vecchi che ha parlato di "processo surreale" e "che non avrebbe dovuto celebrarsi". "Un vittoria della libertà di stampa", ha chiosato il suo difensore, l'avvocato Luigi De Mossi.

IL CADAVERE DI DAVID ROSSI IL CADAVERE DI DAVID ROSSI ANTONELLA TOGNAZZI MOGLIE DI DAVID ROSSI ANTONELLA TOGNAZZI MOGLIE DI DAVID ROSSI antonella tognazzi moglie di david rossi antonella tognazzi moglie di david rossi

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal