PROFUMO AL VERTICE DI LEONARDO PROVOCA IL TONFO IN BORSA (-3,6%) E UNA PROFONDA FERITA TRA GOVERNO E VERTICI MILITARI - L’HA SPUNTATA L’ASSE RENZI-PADOAN, COORDINATO DA FABRIZIO PAGANI, CHE HANNO TENTATO DI COINVOLGERE ANCHE MATTARELLA. MA A DIFFERENZA DI NAPOLITANO SI È TENUTO FUORI DALLA CORSA ALLE POLTRONE PUBBLICHE – I CONFLITTI D’INTERESSI DI PROFUMO, AZIONISTA DI EQUITA E CONSIGLIERE DELLA BANCA RUSSA SBERBANK

Condividi questo articolo

L ARRIVO DI PROFUMO A LEONARDO FINMECCANICA L ARRIVO DI PROFUMO A LEONARDO FINMECCANICA

DAGOREPORT

 

Debutto col “botto” per il neo amministratore delegato di Leonardo-Finmeccanica, Alessandro Profumo. La Borsa con il -3,6% (qualche decina di milioni bruciati al vento), non sembra aver gradito la scelta del governo Gentiloni di affidare a un banchiere la guida di un gruppo industriale impegnato nei settori strategici dell’aerospazio e della sicurezza, che richiede capacità manageriali sui mercati internazionali delle commesse militari. “Una follia!”, è stato il commento di un ex manager del gruppo di Piazza Montegrappa.

 

alessandro profumo matteo renzi alessandro profumo matteo renzi

Ma i malumori più forti si registrano al ministero della Difesa e tra i nostri vertici militari che fino all’ultimo hanno contrastato la scelta di Profumo impegnato in un viaggio in Algeria.

Alla fine della contesa l’ha spuntata l’asse Renzi-Padoan, supportati dal potente capo della segreteria del Mef Fabrizio Pagani, che avevano cercato di coinvolgere anche il Quirinale nella partita delle nomine pubbliche.

 

Ma Sergio Mattarella non ha voluto mettere bocca sull’ultima tornata di lottizzazioni nonostante sia stato tirato più volte per la giacca. Lo stesso Profumo aveva cercato un “garante” più alto prima di accettare l’incarico rimasto in bilico fino all’ultimo. Non l’ha però trovato. E nei termini di legge presto dovrà spogliarsi sia di Equita sim sia della poltrona nella banca russa Sberbank. I conflitti d’interessi sono sempre dietro l’angolo.

alessandro profumo massimo d alema alessandro profumo massimo d alema Mattarella e Renzi Mattarella e Renzi alessandro profumo prodi alessandro profumo prodi PADOAN PADOAN PADOAN E CALENDA PADOAN E CALENDA

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

“SONO STATO ABUSATO DA UN CANTANTE FAMOSO QUANDO AVEVO SOLO 16 ANNI” - IL RACCONTO DI MATTEO A “LE IENE”: “OGNI VOLTA CHE GLI PORTATO IL CAFFE’ IN CAMERA CERCAVA UN APPROCCIO - UNA VOLTA HA INIZIATO A FARMI DELLE DOMANDE POI MI HA DETTO: 'SEDIAMOCI SUL LETTO'. MI HA ACCAREZZATO LA SCHIENA POI MI HA APERTO LA CERNIERA DEI PANTALONI E MI HA PENETRATO. NON DEVO AVERE PIÙ PAURA DI ASCOLTARE UNA SUA CANZONE. AVEVO 16 ANNI: NON TI HO DETTO IO DI METTERMELO NEL CULO” - VIDEO!

sport

cafonal