STANZA DEI BOTTONI - PADOAN E LA BEI INSISTONO SUL PIANO JUNCKER, FINORA UN FLOP GIGANTESCO. E RADDOPPIANO LE CIFRE, DA 300 A 500 MILIARDI (TANTO SONO SCRITTE SULLA CARTA): OBBIETTIVO E’ FAR FINANZIARE DALLA BANCA EUROPEA IL PIANO CASA DI MATTEUCCIO – MOSTRA FOTOGRAFICA DELLA PIRELLI SULLA BICOCCA

Condividi questo articolo

 

Carlo CInelli e Federico De Rosa per CorrierEconomia - Corriere della Sera

 

Padoan Padoan

Con il piano di spesa europeo firmato da Jean Claude Juncker al quasi raddoppio, da 300 a 500 miliardi, secondo le intenzioni da verificare entro aprile, si vedrà se anche quest' anno l' Italia, tra i maggiori soci della Bei, sarà tra i principali beneficiari delle risorse (12 miliardi nel 2015) che arrivano dalla Banca europea degli investimenti e dal suo braccio operativo, il Fondo per gli investimenti strategici (Feis).

 

dario Scannapieco dario Scannapieco

Banda larga e parte di Casa Italia, il progetto per la ricostruzione nelle zone terremotate, dovrebbero poggiare sulle nuove risorse Bei. Indicazioni potrebbero arrivare giovedì nell' incontro tra il ministro dell' Economia, Pier Carlo Padoan , uno dei registi del piano Juncker, e il vicepresidente della Bei Dario Scannapieco (presidente il tedesco Werner Hoyer ) per il consuntivo sull' attività della banca di boulevard Konrad Adenauer (Lussemburgo). Del resto, il piano Juncker è risultato meno deludente delle attese: se si guarda ai risultati europei nel complesso, a metà novembre le operazioni approvate dal Feis hanno raggiunto il valore di 27,5 miliardi, che dovrebbero attirare un totale di investimenti per circa 154 miliardi.

 

LA SEDE DI GOLDMAN SACHS A NEW YORK jpeg LA SEDE DI GOLDMAN SACHS A NEW YORK jpeg

Se volete sapere come pensano che andrà il 2017 alcuni tra i maggiori analisti dei mercati, tra voti multipli in Europa, la novità Donald Trump e le decisioni che tra un paio di mesi dovrà prendere Mario Draghi, fate un salto alla Global Strategy Conference di Goldman Sachs.

 

Giunta alla venticinquesima edizione, domani a Milano a Palazzo Parigi la conferenza degli strategist di Goldman mette attorno al tavolo, tra gli altri, il capo degli analisti Christian Mueller-Glissmann , Sven Jari Stehn, senior global economist, Peter Oppenheimer per l' azionario, Silvia Ardagna per le valute e Francesco Garzarelli per i mercati globali.

 

BICOCCA BICOCCA

Nel programma per conquistare il titolo di città capitale della cultura 2018 Settimo Torinese scommette su Pirelli. Alle 100 immagini cult della Bicocca sarà dedicata la mostra che martedì 17 sarà inaugurata dal presidente della Pirelli Marco Tronchetti Provera .

 

Sei sezioni, una delle quali dedicata alla retrospettiva dei mitici calendari con autori come Bruce Weber , Helmut Newton , Herb Ritts e Annie Leibovitz . Fino a Peter Lindbergh , che firma l' ultima edizione di The Cal ed esporrà anche uno scatto inedito.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

‘CARO ANDREA, NON ERI PREVISTO…IO E TUA MAMMA SIAMO ANDATI IN TERAPIA DI COPPIA PER CONOSCERCI MEGLIO’: LE CONFESSIONI PRIVATE DI ALESSANDRO DI BATTISTA NEL NUOVO LIBRO - LUI E SAHRA SI FREQUENTAVANO DA POCHE SETTIMANE: ‘UNA STRAMALEDETTISSIMA PAURA: LEI TEMEVA CHE IO NON L’AMASSI DAVVERO E CHE STESSI CON LEI PER SENSO DEL DOVERE. IO AVEVO PAURA DI ESSERE ABBANDONATO. UNA SERA ME NE ANDAI DI CASA E…’ - ‘IL NO ALLE OLIMPIADI A ROMA LO HA DECISO IL MIO MECCANICO MASSIMO, RIUNENDO SUA MOGLIE MARIA, L'EDICOLANTE, IL FRUTTIVENDOLO, UN PAIO DI PARENTI E UN PENSIONATO’

business

cronache

sport

cafonal