TIM, PUM, PAM! - IL FONDO ELLIOTT SALE AL 9,4% E AFFILA LE ARMI IN VISTA DELL'ASSEMBLEA. IL TITOLO VIENE SOSPESO PER ECCESSO DI RIALZO (+5,6%) - VIVENDI PICCATA: ''DA ELLIOTT SOLO FINANZA, NESSUN PIANO'', E GLI AMERICANI REPLICANO: ''L'AUMENTO DELLA QUOTA E IL PROLUNGAMENTO DELLE OPZIONI DI PROTEZIONE SU PARTE DEL SUO INVESTIMENTO, CONFERMA IL SUO IMPEGNO PER IL RILANCIO DEL GRUPPO TELEFONICO

-

Condividi questo articolo

 

 

  1. TIM: ELLIOTT SALE AL 9,4%

 (ANSA) - Il fondo Elliott ha incrementato la sua quota in Tim salendo dall'8,8% al 9,4 per cento. L'operazione è stata comunicata alla Sec.

 

  1. TIM: ELLIOTT ALLA SEC, CAMBIO CDA PREGIUDICA PIANI RILANCIO

Paul Singer Paul Singer

 (ANSA) - Il fondo Elliott "crede che le azioni siano sottovalutate e rappresentino un'attraente opportunità di investimento" dichiara un rappresentante nel notificare l'operazione alla Sec. Tim avrebbe "diverse strade per aumentare il valore per gli azionisti, tra cui, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, la separazione della rete di accesso alla rete fissa (NetCo) e la valutazione delle opzioni di consolidamento del mercato, nonché la conversione delle azioni di risparmio" sottolinea Elliott.

 

"Qualsiasi cambiamento nella composizione del Consiglio in questo momento pregiudicherebbe l'esecuzione e la consegna dei previsti piani di creazione di valore dell'Emittente" concludono nella comunicazione alla Sec i rappresentanti del fondo.

 

  1. TIM: STOP IN BORSA DOPO RIALZO 5,6%, RISPARMIO AVANZANO 6%

(ANSA) - Tim viene congelata in asta di volatilità a Piazza Affari dopo l'annuncio di Elliott di aver aumentato la sua quota, lasciando intendere la volontà di crescere ulteriormente nell'azionariato di una società che considera "sottovalutata". Il titolo è stato sospeso dopo aver toccato un rialzo del 5,6%. Volano anche le risparmio (+6% a 0,42 euro), di cui Elliott auspica la conversione in azioni ordinarie.

 

LUIGI GUBITOSI LUIGI GUBITOSI

  1. TIM: ELLIOTT HA CEDUTO AZIONI RISPARMIO, CAMBIA COLLAR

 (ANSA) - Elliott ha venduto le azioni di risparmio che deteneva in Tim, pari a quasi 170 milioni di titoli, e ha cambiato i termini della copertura (collar) sul 4,9% del capitale di Tim. Il file depositato alla Sec non menziona infatti più la quota del 2,8% del capitale di risparmio mentre le opzioni sulle azioni ordinarie, che sarebbero diventate esercitabili a partire da febbraio 2019 sono state allungate nel 2020 e hanno prezzi in linea con gli attuali valori del titolo.

 

  1. TIM: VIVENDI, DA ELLIOTT SOLO FINANZA NESSUN PIANO

 (ANSA) - Elliott "si sta comportando come un investitore puramente finanziario, sta utilizzando un approccio opportunistico per trarre vantaggio dalla caduta del 45% del valore delle azioni. Al momento, non esiste alcun piano industriale". Reagisce così un portavoce di Vivendi, primo azionista di Tim con il 24%, alla notizia dell'incremento della quota di Elliott e della riorganizzazione della partecipazione.

 

bollore de puyfontaine bollore de puyfontaine

  1. TIM: ELLIOTT NON SPECULA, AUMENTO QUOTA CONFERMA IMPEGNO

 (ANSA) - Il fondo Elliott non sta speculando sul ribasso di Tim in Borsa ma anzi, attraverso l'aumento della quota e il prolungamento delle opzioni di protezione su parte del suo investimento, conferma il suo impegno per il rilancio del gruppo telefonico. E' quanto si apprende in ambienti vicini al fondo americano, dopo le nuove accuse da parte di Vivendi di "trarre vantaggio" dalla caduta del titolo.

 

Secondo quanto viene riferito i derivati di copertura utilizzati da Elliott non possono essere monetizzati per essere reinvestiti nel titolo - rastrellando azioni ai prezzi minimi a cui sono scambiate in Borsa - ma assicurano solo una mitigazione delle perdite, che Elliott, come molti altri investitori, sta comunque registrando sul suo investimento. Non sono quindi accettabili le ricostruzioni di Vivendi, secondo cui Elliott, possa aver 'monetizzato' il 'collar' per aumentare la sua partecipazione nel capitale ordinario di Tim senza aumentare l'esposizione finanziaria complessiva.

 

Condividi questo articolo

business