1. LESBO WEEKEND! 20MILA DONNE DA TUTTO IL MONDO SBARCANO NEL DESERTO CALIFORNIANO PER CINQUE GIORNI DI SOLE, SESSO E SAFFO. GLI UNICI UOMINI SONO QUELLI DELLO STAFF
2. DINAH È IL PIÙ GRANDE FESTIVAL LESBO DEL PIANETA, DEDICATO A DINAH SHORE, ATTRICE E CANTANTE ETERO CHE NEL 1972 CREÒ UN TORNEO DI GOLF, SPORT PREFERITO DALLE DONNE CHE AMANO LE DONNE, CHE NEGLI ANNI È DIVENTATO UNA ''GAYPOCALISSE'' ALLEGRA E CACIARONA
3. A PALM SPRINGS METÀ DELLA POPOLAZIONE È GAY, SINDACO COMPRESO. SI INDOSSA IL MENO POSSIBILE, SCOTCH O COPRICAPEZZOLI SUL SENO. IN PISCINA, CIGLIA FINTE E FLUIDI CORPOREI
4. L’EVENTO HA ATTRATTO POPSTAR CHE SUONANO O SI FANNO VEDERE DA QUELLE PARTI: KATY PERRY, PUSSYCAT DOLLS, LADY GAGA. DI CAPRIO HA DA POCO COMPRATO UNA CASA IN ZONA

Condividi questo articolo

lady gaga al dinah lady gaga al dinah

Arwa Mahdawi per “The Guardian

 

Ogni anno, a fine marzo, 20.000 lesbiche da tutto il mondo volano nel deserto californiano per cinque giorni di follie. Dinah è il più grande festival lesbo del pianeta, una esperienza surreale: per qualche giorno il mondo si capovolge e la minoranza è d’improvviso maggioranza. Ovunque ti giri, vedi lesbiche che bevono, ridono, ballano e si baciano. Gli unici uomini presenti sono quelli dello staff (alberghi, bar, piscine) o amici delle queer. Molto rari.

 

facce da dinah facce da dinah

Il nome è ispirato a Dinah Shore, cantante e attrice di Hollywood che non era lesbica, ma nel 1972 indisse un eponimo torneo di golf, e sembra che il golf attragga molto le lesbiche. Così, siamo giunti alla 26°edizione del festival, dove nessuno ovviamente gioca a golf. Le ragazze sono qui per le ragazze, si liberano, e quello che succede a Dinah resta a Dinah (a meno che non finisce su Facebook).

dj al dinah dj al dinah

 

Ci si ubriaca, si finisce in continuazione nella stanza di qualcuna. Tutto è permesso e il panorama desertico aiuta: sembra che siano morti tutti gli etero e restino solo gli omosessuali, in una sorta di “gayapocalisse”. Gli uomini però non sono odiati, perché non è un inno alla separazione, è solo una celebrazione. E’ un luogo scelto già negli anni ’30 dalle celebrità in cerca di intimità, da Rock Hudson a Liberace, da Greta Garbo e Joan Crawford a Marlene Dietrich. A Palm Springs metà della popolazione è gay, compreso il sindaco.

 

concerti serali al dinah concerti serali al dinah

In genere si indossa il meno possibile, scotch o copricapezzoli sui seni, ciglia finte e chissà quali fluidi corporei galleggiano in piscina. Il motto è: non legarti ad una ragazza sin dal primo giorno, quelle del secondo sono sempre migliori.

 

I marchi commerciali sfruttano la situazione e sono presenti: Bacardi, Bud Lite, Smirnoff, tutti sponsor che hanno mandato le loro hostess seminude (quasi tutte etero): non sei un vero essere umano, se non sei riconosciuto dall’America corporativa. L’evento ha attratto popstar che suonano o si fanno vedere da quelle parti: Katy Perry, Pussycat Dolls, Lady Gaga. Di Caprio ha recentemente comprato una casa in zona. Insomma, abbracciare il mondo gay, paga. 

big boo della serie oitnb al dinah big boo della serie oitnb al dinah gente del dinah gente del dinah dj samantha ronson balla con lady gaga dj samantha ronson balla con lady gaga diah ovvero la festa per ventimila lesbiche diah ovvero la festa per ventimila lesbiche twerking privato al dinah twerking privato al dinah gayapocalypse a palm springs gayapocalypse a palm springs meta popolazione di palm springs si dichiara gay meta popolazione di palm springs si dichiara gay party lesbo in piscina party lesbo in piscina alcol musica e sesso al dinah alcol musica e sesso al dinah tre giorni di divertimento e sesso al dinah tre giorni di divertimento e sesso al dinah al dinah party nessun eterosessuale al dinah party nessun eterosessuale dj set al dinah di palm springs dj set al dinah di palm springs alcol musica e sesso al dinah alcol musica e sesso al dinah

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal