PORCELLA CON LE ALI VOLA DA ALE-DANNO PER "UNA FAMIGLIA NELL'ARTE" - IL GENERONE SI ATTOVAGLIA PER RICORDARE 4 GENERAZIONI DI PORCELLA IN GALLERIA - TIPINI AFFAMATI COME NEGRETTI DEL SUDAN ALL'ASSALTO DEL BUFFET: GNAM D'ARTO! -

Condividi questo articolo
  • Eleonora Sannibale per "Il Tempo"
    Foto di Umberto Pizzi da Zagarolo

    TONI PORCELLA CON FIGLIE FRANCESCA CRISTINA E GLORIA - copyright PizziTONI PORCELLA CON FIGLIE FRANCESCA CRISTINA E GLORIA - copyright Pizzi

    «Una famiglia nell'arte». Questo il titolo di una mostra e allo stesso tempo di una grande festa che si è tenuta ieri sera allo Spazio Etoile di piazza San Lorenzo in Lucina per ricordare le quattro generazioni dei Porcella, proprietari di una delle storiche gallerie d'arte della Capitale: Ca' D'Oro in piazza di Spagna. Organizzato da Gloria Porcella, l'evento è stato un'occasione per festeggiare i settant'anni del padre Antonio, e i suoi quarant'anni di attività nella galleria di famiglia, oggi diretta da Gloria.

    Un parterre d'eccezione, che ha visto primo fra tutti i presenti il sindaco di Roma Gianni Alemanno, intervenuto per un breve saluto e la moglie del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta, Maddalena. Presenti anche Mario Pescante con signora, Umberto Croppi, il ministro Renato Brunetta, Marina Ripa di Meana, Gianni Battistoni, Roberto Wirth, Claudio Strinati.

    TONI PORCELLA CON ZEUDI ARAYA E MARITO - copyright PizziTONI PORCELLA CON ZEUDI ARAYA E MARITO - copyright Pizzi

    Nel corso della serata sono stati presentati i cataloghi più importanti della Galleria, dove si racconta la storia della Ca' D'Oro a partire dagli anni Settanta, quando fu aperta in via Condotti. Più di cinquanta i ritratti di famiglia esposti, tra cui opere di Giorgio De Chirico, Gino Marotta e Bruno Caruso, che raffigurano la così detta «famiglia nell'arte»: da Alpinolo Porcella, bisnonno di Gloria, nonché pittore e amico di De Chirico (il quale fu tra l'altro anche testimone di nozze di Antonio), al nonno Amadore Porcella, stimato critico d'arte.

    UGO BRACHETTI PERETTI E ISABELLA BORROMEO - copyright PizziUGO BRACHETTI PERETTI E ISABELLA BORROMEO - copyright Pizzi

    Per non dimenticare il «Ritratto dei ritratti» eseguito da Giancarlo Pignataro. La festa è stata anche l'occasione per presentare due nuovi progetti in cantiere. Il primo, omaggio a Giorgio De Chirico, già presentato nel 2008 (anno in cui ricorrevano i trent'anni dalla morte e i centoventi dalla nascita), verrà presentato nuovamente prima a Miami, poi a Las Vegas e a New York.

    L'altro riguarda invece l'apertura della mostra di Ennio Calabria, prossimamente al Parlamento Europeo. Un brindisi ad Antonio, quindi, che l'altra sera ha espresso un desiderio: quello che la sua attività possa continuare un giorno grazie ai suoi nipoti, e il nome dei Porcella vivere nel tempo.

     

     

    Condividi questo articolo

    FOTOGALLERY

    media e tv

    politica

    business

    cronache

    sport

    cafonal

    viaggi

    salute