1. L’ULTIMA FRONTIERA DELL’ESIBIZIONISMO? I “SEXSELFIE”, AUTOSCATTI DURANTE LE SCOPATE 2. PERCHÉ METTERSI DA SOLI NUDI DAVANTI ALLO SPECCHIO, QUANDO LO SI PUÒ FARE IN DUE E DURANTE L’AMPLESSO? E TWITTER VIENE INONDATO DA AMANTI DEL PORNO FATTO IN CASA 3. IL FENOMENO È PARTITO IN INGHILTERRA, DOVE SI SONO MESSI ANCHE A FARE UNA RICERCA STATISTICA: “IL 71% DEGLI UOMINI E IL 69% DELLE DONNE ISCRITTE HANNO SCATTATO ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA UNA FOTOGRAFIA NEL BEL MEZZO DI UN RAPPORTO” 4. NON PUÒ CHE ESULTARE IL PROFESSORE DI SOCIOLOGIA ERIC ANDERSON: “I GIOVANI SONO MOLTO COINVOLTI IN QUESTA PRATICA, DIMOSTRAZIONE CHE LE TECNOLOGIE DIGITALI STANNO CONTRIBUENDO A CREARE UNA SOCIETÀ SESSUALMENTE PIÙ APERTA”

Condividi questo articolo
  • Foto da Twitter

    SEXSELFIESEXSELFIE

    Da http://donna.fanpage.it/

    Dopo la mania dei selfie, gli autoscatti che spopolano sui social, arriva una versione più hot delle fotografie scattate autonomamente con il cellulare. Ormai spopolano su Twitter e Instagram i cosiddetti sexselfie, ovvero autoscatti realizzati mentre si fa sesso con il partner e postati online sui differenti social. La tendenza è diventata una vera e propria moda in Inghilterra dove i profili dei sudditi inglesi sono pieni di scatti del genere. L'inghilterra è dunque uno dei primi paesi in cui è cresciuto il fenomeno del sexselfie ma ora la nuova pratica sta pian piano arrivando anche in Italia.

    SEXSELFIESEXSELFIE

    I sexselfie che spopolano in Inghilterra
    A rivelare il primato del Regno Unito una ricerca condotta da AshleyMadison.com, secondo cui ben il 71% degli uomini e il 69% delle donne iscritte al portale, che hanno accettato di rispondere alle domande del sondaggio, rivelano di aver scattato almeno una volta nella vita una fotografia durante un rapporto sessuale. Sembra però che ad inventare la pratica hot non siano stati gli inglesi, infatti i sexselfie prima di arrivare in UK erano di gra moda a Taiwan e soprattutto in Giappone. I sessuologi sembrano non condannare gli autoscatti sexy realizzati durante i momenti di intimità, Eric Anderson dell'Università di Winchester a tal propostio ha dichiarato: "I giovani sono probabilmente molto coinvolti in questa pratica, dimostrazione che le tecnologie digitali stanno contribuendo a creare una società sessualmente più aperta".

    SEXSELFIESEXSELFIE

     

     

    SEXSELFIESEXSELFIE SEXSELFIESEXSELFIE SEXSELFIESEXSELFIE SEXSELFIESEXSELFIE SEXSELFIESEXSELFIE SEXSELFIESEXSELFIE SEXSELFIESEXSELFIE

     

    Condividi questo articolo

    FOTOGALLERY

    media e tv

    politica

    business

    cronache

    sport

    cafonal

    viaggi

    salute