ALLACCIAMOCI NEL FANGO - DAGOSPIA METTE IN RETE LE FOTO-SCOOP DELL’UNITà COME LE REAZIONI DI \"CHI\" E DEL \"GIORNALE\" MA CONCITA CI FICCA NELLA MACCHINA DEL FANGO - LA NOSTRA RISPOSTA. E UN’OSSERVAZIONE: le uniche foto scattate con certezza ad Arcore raffigurano librerie e un letto sfatto. Per le altre (porno-soft), vige il dubbio: si legge nell’informativa della polizia giudiziaria, \"manca il collegamento con le celle telefoniche di Villa San Martino, pur essendo state prese dai cellulari delle ragazze\"...

Condividi questo articolo

1 - DAGOREPORT
Qualcosa risuona profondamente sgradevole (e ambiguo) nel \"filo rosso\" apparso oggi sull\'\"Unità\" a firma della brava Concita De Gregorio. Con il suo editoriale, il direttore dell\'ex quotidiano comunista cerca di spiegare ai suoi lettori come funziona \"la macchina del fango\" messa in piedi dalla Real Casa berlusconiana (\"Chi\", \"il Giornale\", \"Libero\").

Ma ancor prima di salire in cattedra, la dottoressa Concita scivola sulla classica buccia di banana (della supponenza). \"Ieri dovendo scegliere tra la guerra in Libia, l\'allarme nucleare in Giappone...il Giornale ha scelto di dedicare una grande foto alla sottoscritta\", attacca puntuta la De Gregorio.

arcore arcore night

Peccato, però, che domenica 20 marzo nel pieno degli avvenimenti drammatici da lei evocati (conflitto libico, nube tossica etc) l\'\"Unità\" metteva in pagina - come piatto forte della giornata al gusto di paprika - le foto dei presunti festini del premier Berlusconi ad Arcore. Rispolverando e facendo proprio, suo malgrado, il vecchio slogan pacifista e sessantottino oggi tanto caro a Belusconi, \"facciamo l\'amore non la guerra\".

Dagospia riprende articolo e foto, e li pubblica in apertura (http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/articolo-23779.htm ).

barbarabarbara guerra - arcore night

Martedì, come ogni settimana, pubblichiamo in anteprima le \"Chicche di gossip\" del settimanale \"Chi\", che esce in edicola il mercoledì. In queste, il giornale di Signorini fa notare che lo scoop dell\'Unità ha qualche falla: sì, alcune foto sono state scattate ad Arcore (quelle in cui si vedono un letto sfatto e una seriosa libreria di legno con foto di Berlusconi), ma le altre, con piccanti baci saffici e porno-poliziotte, sono state scattate a feste di Halloween o in locali notturni, non a casa del premier.

barbarabarbara guerra - arcore night

ECCO IL PEZZO DI \"CHI\" SULLO SCOOP DI CONCITA: \"UNITÀ DI CRISI\"
http://www.dagospia.com/rubrica-1/varie/articolo-23863.htm

\"Il quotidiano l\'Unità, diretto da Concita De Gregorio, domenica 20 marzo pubblica in esclusiva le foto private delle stanze di Arcore. Peccato però che il quotidiano non si sia accorto che: la ragazza vestita da poliziotta non è Concetta De Vivo ma Barbara Guerra, le foto risalgono a un party di Halloween festeggiato, con tanti testimoni, al Ganas, noto locale milanese e non ad Arcore. Sempre l\'Unità mostra la foto dei piedi di una ragazza scrivendo che è Barbara Guerra ad Arcore.

Quelle foto sono state invece scattate nell\'abitazione di Lele Mora e la ragazza in questione non è la Guerra. Infine mostrano le foto di Mora mentre si fa massaggiare i piedi da un amico (Thiago Barcelos, ex Grande Fratello): peccato che le immagini, scattate il 23 novembre 2009 e non a metà luglio come dice l\'Unità, siano già state pubblicate su \"Chi\" (48/2009). Ma allora, lo scoop dov\'è?\"

arcorearcore barbarabarbara guerra, saffo ad arcore

LA REAZIONE DI CONCITA
Stamattina, nel suo editoriale, Concita De Gregorio invece di rispondere a \"Chi\", si scaglia contro la rombante \"macchina del fango\", sostenendo che \"sul numero di Chi in edicola non c\'è traccia di quel servizio\", e che Dagospia avrebbe poi messo sul sito l\'articolo del \"Giornale\" (questo: http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/articolo-23899.htm ) per \"confermare la sua tesi\". Chiude poi con: \"quattro titoli infamanti (porno patacche, massacro, scoop tarocco), nessuna notizia, nessuna smentita\".

PagPag 32 Chicche di Chi 23 marzo 2011

Allora:
1 - Dagospia non ha nessuna \"tesi\". Come abbiamo ripreso, sparandolo opportunamente in apertura del sito, lo scoop dell\'Unità. Così ci siamo limitati a riprendere l\'articolo di \"Chi\" in cui vengono contestate l\'origine di alcune immagini. E il successivo pezzo de \"Il Giornale\". Non c\'è macchina del fango che ci riguarda.

2 - Quanto poi all\'osservazione della De Gregorio che \"sul numero di Chi in edicola non c\'è traccia di quel servizio\", eccome se c\'è \"traccia\": pagina 32 (che abbiamo opportunamente scannerizzato per chi non l\'avesse trovato sfogliando il giornale). Certo, Signorini non fornisce a proposito alcuna prova o dichiarazione degli interessati sull\'origine logistica delle foto contestate.

arcorearcore - di chi è quella gamba?

3 - L\'editoriale della De Gregorio, come l\'articolo odierno di Claudia Fusani, pubblicati qui sotto, confermano in parte quanto detto da \"Chi\". E cioè che le uniche foto scattate con certezza ad Arcore raffigurano librerie e un letto sfatto di casa Berlusconi. Per le altre (saffiche e porno-soft), manca il collegamento con le celle telefoniche di Villa San Martino, pur essendo state prese dai cellulari delle ragazze (da l\'Unità: \"Dal Blackberry di Ioana Visan e dal cellulare della Guerra è stata estratta la foto del bacio saffico. «Dall\'esame dei metadati - si legge nell\'informativa del 23 gennaio - si osserva che il file IMG01028-20101206-0129.jpg è stato creato il 6 dicembre 2010 alle ore 1.29 ma non è possibile risalire alla cella perchè la foto è troppo recente»\").

Ora, non mettiamo in dubbio che nel Faldone 16 del Pubblico Ministero - a cui non abbiamo accesso, diversamente da altri - ci possano essere foto hard collocabili durante le famose feste bunga-bunga (di cui Dagospia, PER PRIMO, ha fornito in data 11 novembre 2010 un racconto dettagliato, che nessun giornale all\'epoca si filò: http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/articolo-20168.htm ).

lau12lau12 alfonso signorini

Ma è altrettanto indubbio che il titolo \"Le foto delle serate di Silvio: è Arcore, sembra un bordello\", allegando a sostegno foto a luce rossa delle quali, come si legge nell\'informativa, \"non è possibile risalire alla cella\", può suscitare domande e qualche dubbio.

Del resto, la De Gregorio scrive: \"Le abbiamo pubblicate allo scopo di segnalare quanto possa essere vasto il concetto di ‘serata elegante\'. Si documenta inoltre come le partecipanti alle suddette serate fossero amiche professioniste, retribuite per attività che non lasciano ombra di equivoco\".

DEDE GREGORIO CONCITA

Ma se sono state fatte a casa d\'altri e in altre occasioni, non hanno alcun valore giuridico ma solo mediatico. E pubblicare le foto private, dai cellulari privati, di ragazze che non si trovano a casa del premier (e che quindi non costituiscono \"reato\"), serve solo a fare colore e far capire quanto sono \"da bordello\" le suddette smutandate nel loro tempo libero.

2 - EDITORIALE DI CONCITA DE GREGORIO DEL 24 MARZO 2011-03-24
Da \"l\'Unità\"

(...)
Qui però oggi vorrei dare ai nostri lettori un assaggio di come funziona la macchina del fango dei giornali della Real Casa: un episodio minore ma esemplare. Ieri dovendo scegliere tra la guerra in Libia, l\'allarme nucleare in Giappone e l\'imminente rimpasto di governo il Giornale del fratello Paolo ha scelto di dedicare la grande foto di copertina alla sottoscritta sotto il titolo, evidentemente ritenuto la notizia del giorno, \"le porno-patacche di Concita\". All\'interno un articolo non firmato sostiene che le foto delle \"cene eleganti\" ad Arcore e dintorni da noi pubblicate domenica scorsa sarebbero false.

L\'anonimo cita come fonte il sito di gossip Dagospia, che a sua volta col titolo \"Alfonsina la pazza massacra lo scoop di Concita\" citava come fonte l\'anticipazione di Chi, settimanale specializzato in massacri. Sul numero di Chi in edicola non c\'è traccia, però, di quel servizio.

arcore-arcore- letto disfattoALESSANDROALESSANDRO SALLUSTI

Allora Dagospia pubblica a conferma della sua tesi l\'articolo anonimo del Giornale che cita la medesima Dagospia e l\'articolo fantasma di Chi come fonti. Libero si accoda, con un titolo di prima pagina: macchè foto hard, lo scoop è tarocco. Totale: quattro titoli infamanti (porno patacche, massacro, scoop tarocco), nessuna notizia, nessuna smentita. Un cerchio di fango.

Le foto che abbiamo pubblicato sono agli atti del processo Ruby, faldone numero 16, 5657/11. Il luogo la data e l\'ora in cui le immagini sono state scattate risultano dai tabulati e dalle celle telefoniche allegati. La camera da letto con il matrimoniale sfatto e le foto di Silvio B. in libreria fanno parte dell\'allegato 10, Iphone in dotazione a Barbara Guerra, e sono state scattate ad Arcore il 24 ottobre 2010 tra le 4.51 e le 4.56 del mattino.

Il bacio tra tre ragazze è stato ripreso dal Blackberry di Ioana Visan il 6 dicembre 2010 all\'1.29 di notte e inviato a Barbara Guerra (allegato 11). Dal cellulare di Barbara Faggioli un altro bacio saffico, questo immortalato in casa di Lele Mora nella notte fra il 18 e il 19 marzo 2010 (allegato 5). L\'allegato 13 ritrae Barbara Guerra in divisa da poliziotta con manette, è tratto dal file \"Annina.jpg\", 31 ottobre 2009 ore 20.56. Moltissime altre foto ritraggono gli interni della casa di Mora e quelli di Arcore, celebre piscina compresa.

Le abbiamo pubblicate allo scopo di segnalare quanto possa essere vasto il concetto di \"serata elegante\". Si documenta inoltre come le partecipanti alle suddette serate fossero amiche professioniste, retribuite per attività che non lasciano ombra di equivoco - dai messaggi privati che si scambiano dopo le feste - quanto a tariffe, specificità delle prestazioni e gradimento delle medesime. In una di queste Mora definisce Ruby \"prostituta di mestiere\". Iris Berardi chiede a Elisa Troia \"ci stai stasera con me per 500 cena e hotel?\".

IoanaIoana Visan ROBERTOROBERTO DAGOSTINO

Le amiche e gli amici di Iris hanno cognomi evocativi: oltre a Elisa Troia troviamo Alice Lesbica e la grande famiglia dei signori Cliente composta dai fratelli o cugini Fausto, Luca, Manuel, Cesare, Patrick e Guido Cliente, forse ramo cadetto della famiglia Buon Cliente, quella di Dario. Il 29 dicembre Iris segnala che \"Alfonso Signorini gli ha detto che ci sono i fotografi sotto casa sua, di non far nulla\".

È l\'informazione obiettiva che si preoccupa per il bene del Titolare. Anche l\'utente Nicole si preoccupa per l\'utente Ruby: «Mi hai fatto preoccupare». «Ma no, ora devo aspettare qui due mesetti». A Barbara Faggioli poi la stessa Nicole scrive: «Quando si cagava addosso per Ruby chiamava, però». Sempre Lui. L\'ingratitudine degli amici, le serate eleganti.


3 - IL FALDONE 16 - ALTRE FOTO DI ARCORE SUL NUMERO OGGI IN EDICOLA DELL\'UNITA\'...
Claudia Fusani per \"l\'Unità\"

barbarabarbara guerra

Le memorie dei BlackBerry e degli Iphone delle Olgettine, altrimenti dette Arcorine, sono zeppe di foto e immagini di camere da letto, travestimenti, interni ed esterni di villa San Martino, la piscina e il parco. Ma non sembrano semplici foto ricordo di serate memorabili. Racconta Ruby nel verbale del 3 agosto ai pm Forno e Sangermano: «Le ragazze ospiti di queste serate avevano i telefoni cellulari tanto che alcune di loro hanno fotografato la casa del Presidente.

A questo proposito Barbara Guerra e (omissis) commentarono di essere invidiose dei vantaggi e degli agi che il Presidente Berlusconi dà alla Minetti e che ove lo stesso fosse mai caduto in disgrazia avrebbero divulgato i fatti a loro conoscenza esibendo le foto da loro scattate ad Arcore e che sicuramente ne avrebbero tratto un tornaconto».

Foto ricattatorie in caso di caduta in disgrazia della loro «principale fonte di reddito ». Lo stesso Emilio Fede in un\'intercettazione del 25 settembre 2010 parlando con la Minetti adirata perchè ormai «non mi invita più e preferisce le cubane e le venezuelane » chiede preoccupato: «Quante hanno letto tutti i messaggi di lui! A una di quelle che c\'erano ieri sera gli ho dato di tasca mia 10 mila euro. Aveva delle foto scattate col telefonino ».

barbarabarbara guerra

IL FALDONE 16
Le foto, forse anche video, il vero incubo dell\'imputato e delle difese. Nel faldone 16 del deposito relativo al troncone Ruby la polizia giudiziaria ha allegato numerose immagini - oltre che rubriche telefoniche e sms che parlano inequivocabilmente dell\'attività di prostituzione delle ospiti di Arcore - in quanto di «rilievo investigativo». I cellulari utili in tal senso sono quelli di Ioana Visan, Barbara Faggioli, Barbara Guerra e Concetta De Vivo. «Tali dati - si legge nell\'informativa del 26 gennaio 2011- sono stati incrociati con quelli derivanti dalle celle agganciate dai medesimi apparecchi al fine di accertare la localizzazione dell\'utilizzatore al momento dello scatto». La polizia giudiziaria è riuscita cioè a risalire al luogo e all\'ora in cui sono state scattate le foto.

Dal Blackberry di Ioana Visan e dal cellulare della Guerra è stata estratta la foto del bacio saffico. «Dall\'esame dei metadati - si legge nell\'informativa del 23 gennaio - si osserva che il file IMG01028-20101206-0129.jpg è stato creato il 6 dicembre 2010 alle ore 1.29 ma non è possibile risalire alla cella perchè la foto è troppo recente ». L\'informativa del 19 gennaio è relativa all\' iPhone di Barbara Guerra.

concitaconcita de gregorio oliviero toscani - Copyright Pizzi

Dalla memoria sono state estratte 9 foto «raffiguranti gli interni di una camera da letto con una libreria nella quale si notano due ritratti di Silvio Berlusconi. Dall\'esame dei metadati risulta che gli scatti sono stati fatti il 24 ottobre 2010 a partire dalle 4.51 sino alle 4.56 del mattino.Da una verifica circoscritta risulta che la Guerra in quel giorno e a quell\'ora impegna la cella MI99U3 ubicata in Arcore via Buonarroti».

Se non bastasse la cella, la conferma che quelle foto di letti sfatti sono state scattate ad Arcore in occasione di un bunga bunga arriva anche dalle intercettazioni. Il 24 pomeriggio, alle 16 e 25, Iris Berardi parla al telefono con Eleonora, una delle gemelline De Vivo. Iris dice di «averlo sentito ma non ho buone notizie: stasera non ci sarà nessuna cena perchè deve partire per Napoli per la questione rifiuti».

AlfonsoAlfonso Signorini

Eleonora s\'arrabbia: «Ieri sera ha fatto una cena, c\'era Barbara Guerra e non so chi altro. Me lo ha detto adesso Letizia che lo ha saputo da Giada». Iris aggiunge che «forse farà qualcosa domani» ma è anche preoccupata «perchè se lui va a Napoli poi andrà su Roma e quindi farà la cena a Roma».

AUTOEROTISMO
«L\'analisi del cellulare - continua l\'informativa della polizia giudiziaria - consegna numerose istantanee che ritraggono la Guerra da sola nuda in varie situazioni». E poi «il bacio tra donne» (Guerra, Espinosa e Ioana) scattato il 6 dicembre scorso e «la stessa Guerra che si scatta un\'istantanea con una finta divisa Police nera con cappello con visiera e nella mano sinistra un paio di manette da polsi». Tra gli atti depositati anche le foto di autoerotismo di Barbara Guerra.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

ROMA SPIA! - L’EX SHOWGIRL FRANCESCA LODO È RIUSCITA A FARE OSCURARE DA WIKIPEDIA LA SUA PAGINA PERSONALE PERCHÉ RIPORTAVA NOTIZIE A LEI SGRADITE. PECCATO CHE SU UN CERTO SITO... - COME MAI IL CAPITONE HA SMESSO DI INDOSSARE LE UNIFORMI DELLA POLIZIA? CHI È IL POTENTE SUGGERITORE CHE GLI HA CONSIGLIATO UN CAMBIO LOOK? - LA PASSIONE DI LOTTI PER LE SALETTE RISERVATE? CHIEDETE AD ALFREDO, EX MAGGIORDOMO DI SILVIO - SASSOLI COME INSINUANO I MALIGNI E' ANCORA IN ASPETTATIVA RAI? - VENDOLA CON PUPO ALLA CAMERA, ALITALIA IN CRISI MA SPONSORIZZA, BOCELLI DIPLOMATICO

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute