CHE FAZIO CHE FA – COSA CAMBIERÀ PER FABIOLO CON IL TRASLOCO A RAI DUE? I COMPENSI SUBIRANNO UNA RIDUZIONE DEL 10-15%. NELL’INTESA OLTRE A CHE TEMPO CHE FA RIENTRANO IL PROLOGO E I CONTENUTI PER RAIPLAY, COMPRESE LE 30 INTERVISTE A GRANDI PERSONAGGI – LO STESSO SCHEMA VALE ANCHE IN CASO DI EVENTUALI SERATE SPECIALI. LA RAI NON PUÒ RESCINDERE IL CONTRATTO DEL CONDUTTORE PERCHÉ…

-

Condividi questo articolo

 

 

Marco Zonetti per www.affaritaliani.it

FABIO FAZIO CON IL PENDOLINO FABIO FAZIO CON IL PENDOLINO

 

In molti si domandano se il trasloco da Rai1 a Rai2 di Che Tempo che Fa a partire dal settembre prossimo venturo comporterà una modifica nelle clausole contrattuali del conduttore ligure, e una conseguente riduzione dei suoi emolumenti.

 

fabio fazio freccero fabio fazio freccero FABIO FAZIO EMMANUEL MACRON FABIO FAZIO EMMANUEL MACRON

A spiegare ad Affari come stanno le cose sono persone molto vicine all'onnipotente settimo piano di Viale Mazzini, che precisano quanto segue. I compensi di Fazio subiranno in ultima analisi "una riduzione tra il 10 e il 15% e senza incrementi per eventuali nuovi programmi". E ancora: "Nell'intesa con Fazio, oltre a Che tempo che fa, rientrano anche il prologo del programma, e i contenuti per Raiplay, in particolare molte interviste a noti personaggi italiani e internazionali, si parla di 30-35".

FABIO FAZIO FABIO FAZIO

 

"Se la trattativa andasse in porto" ci rivelano da Viale Mazzini, "tutto ciò farebbe sempre parte dello stesso accordo, senza alcun incremento dei compensi". E c'è di più: "stesso schema varrebbe in caso di prime serate speciali condotte da Fabio Fazio su Raidue, sempre realizzate senza ulteriori compensi per ulteriori impegni che esulino da Che Tempo che Fa". In parole povere, se a Fazio fosse affidata la conduzione di uno o più programmi nuovi, non vi sarebbe alcun aumento del compenso.

FABIO FAZIO FABIO FAZIO

 

Necessario ricordare, che il contratto di Fazio scadrà fra due anni e che è stato firnato dal precedente management della Rai. Tanto che una sua modifica radicale richiederebbe un accordo consensuale tra le due parti. Se la Rai dovesse rescinderlo tout court o modificarlo unilateralmente, a Viale Mazzini - e quindi noi tutti - sarebbero costretti per legge a versare una cospicua penale.

 

Condividi questo articolo

media e tv

KARL FOR EVER – IL 'DIVINO QUIRINO' CONTI SUGLI INFINITI TRIBUTI AL 'KAISER' LAGERFELD (COMPRESO QUELLO DEGLI AMICI CHIAMATI A REINTERPRETARE LA SUA ICONICA CAMICIA BIANCA) - "ERA UN GENIO O UN ABILE MANIPOLATORE? QUEL CHE HA FATTO È INCOMPARABILE COME L’ARTE O È SEMPLICE ABBIGLIAMENTO IMPASTATO DI ECCEZIONALE PROMOZIONE? È PROBABILE CHE LO SCORRETTISSIMO KARL LAGERFELD, DAI SUOI CAMPI ELISI, NE SIA BEN CONTENTO: GODEVA COME UN PAZZO A PRENDERE PER I FONDELLI CHI LO PAGAVA, ADULANDOLO..."

politica

SOVRANISMO ALL'AMATRICIANA – SALLUSTI: “CON PUTIN MA ANCHE CON IL SUO RIVALE TRUMP; CON TRUMP MA ANCHE CON LA SUA ACERRIMA NEMICA CINA, ALLA QUALE ABBIAMO APERTO LA VIA DELLA SETA; CONTRO L'EUROPA MA ANCHE CON L'EUROPA QUANDO SI TRATTA DI SPARTIRE LE POLTRONE. UNA NAZIONE CHE NON HA UNA POLITICA ESTERA NON PUÒ AVERNE UNA INTERNA: MORTE AI BENETTON IN AUTOSTRADE MA ANCHE VIVA I BENETTON IN ALITALIA; MAI TAV MA ANCHE SÌ TAV, E VIA DICENDO. CONTRADDIRSI È L'UNICA COERENZA DI QUESTO GOVERNO”

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute