IL DIVANO DEI GIUSTI – E’ LA NOTTE DI “BAMBOLA” DI "FIGAS" LUNA, CON VALERIA MARINI E LA MITOLOGICA SCENA DELLE ANGUILLE  - “QUESTO NON È IL POSEIDON È IL FIGHEIDON”: SU RAI4 ALLE 23, IL TRASHISSIMO “IL LUPO DI MARE” DI MAURIZIO CON ANDREA RONCATO, GIGI SAMMARCHI E MILLY D’ABBRACCIO – LO STRACULTISSIMO “ATTILA FLAGELLO DI DIO” CON DIEGO ABATANTUONO, RITA RUSIC CHE SCENDE MEZZA NUDA DAGLI ALBERI, LO STRA-STRA-VISTO “I POMPIERI” CON UNA ANCOR SOFT MOANA POZZI - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

 

Marco Giusti per Dagospia

 

 

bambola valeria marini bambola valeria marini

Per la festa della mamma, stasera, mi sembra la scelta migliore il sofisticato thriller di Brian De Palma, forse il migliore dei suoi ultimi film, “Femme fatale”, Iris alle 21, che inizia con una sequenza strepitosa al Festival di Cannes del 2001, dove la stupenda Rebecca Romijn, nei panni della ladra internazionale Laura Ash, compie un furto clamoroso rubando un gioiello di inestimabile valore, l’Occhio di Serpente.

 

Dopo seguiamo una storia un po’ più classica con Antonio Banderas fotografo, Peter Coyote, Rie Rasmussen, dove Laura Ash ha cambiato identità, prendendo quella di una ragazza suicida, Lily. Ma i complici che ha fregato tanti anni prima la stanno cercando in tutto il mondo. Rebecca Romijn fa qui, più nuda che vestita, una sorta di esordio coi fiocchi, prendendo il ruolo che era stato pensato per Uma Thurman, che dovette rinunciarvi perché incinta.

 

Anche se il film non fu il successo sperato, negli anni è stato molto amato da tutti i cinefili. Sarebbe adatta alla festa della mamma, ma solo per il titolo, anche il musicarello di successo “Mamma mia!” di Phyllida Lloyd con Meryl Streep, Pierce Brosnan, Colin Firth, Amanda Seyfried e Stellan Skarsgard, La5 alle 21, 10.

bambola valeria marini bambola valeria marini

 

Cine 34 alle 21 propone un forse più domenicale ma stra-stra-visto “I pompieri” di Neri Parenti con Paolo Villaggio, Lino Banfi, Gigi e Andrea, Ricky Tognazzi e una ancor soft Moana Pozzi. Canale 20 alle 21 si butta sul mai visto ma spero divertente “I Vichinghi”, coproduzione tra Svizzera, Germania e Sudafrica diretta da Claudio Fah con Tom Hopper, Ryan Kwanten. Andate sul sicuro col buddy-buddy ultraclassico “Arma letale” di Richard Donner con la coppia di poliziotti Mel Gibson e Danny Glover, canale 27 alle 21, 10. Siamo sull’ultra-classico anche con il thrillerone francese “I fiumi di porpora” di Mathieu Kassovitz con Jean Reno, Vincent Cassel, Nadia Fares, Dominique Sanda, Cielo alle 21, 15. Siamo dalle parti dell’horror con demone  che ti tormenta mentre dormi anche se non hai mangiato pesante con “Mara” di Clive Tonge con Olga Kurylenko che fa la psicologa criminale, Rai4 alle 21, 20.

 

“Battleship” di Peter Berg è un giocattolone di fantascienza con Liam Neeson che assieme a Taylor Kitsch e Alexander Skarsgard deve salvare l’umanità, Italia 1 alle 21, 20. C’è anche Rihanna. Su Rai Uno alle 21, 25 trovate invece l’instant-movie sul caso di Manuel Bortuzzo, il giovane nuotatore che venne colpito per sbaglio di persona durante un regolamento di conti, “Rinascere”, diretto da Umberto Marino e interpretato da Giancarlo Commare, Alessio Boni, Gea Dell’Orto, Salvatore Nicolella.

 

valeria marini bambola valeria marini bambola

In seconda serata vi consiglio il documentario di Wilma Labate “Arrivederci Saigon”, Rai Storia alle 22, 25, sullo strano caso di cinque ragazze di un gruppo musicale toscano degli anni ’60, Le Stars, che per un curioso caso della storia si ritrovano in mezzo alla guerra in Vietnam in pieno ’68, pur essendo, come tanti toscani del periodo, assolutamente contrarie alla guerra e comuniste.

 

Wilma Labate segue la loro storia anche dopo il ritorno a casa nei rapporti con parenti e vicini. L’unico neo del documentario, che in mano a Hollywood potrebbe diventare un grande film sul Vietnam, è il fatto che non esistono immagini della loro trasferta e delle loro esibizioni in Vietnam. Tra le tante repliche, “Avviso di chiamata” di Diane Keaton con Meg Ryan, Walter Matthau, Lisa Kudrow e la stessa Keaton su Tv2000 alle 23, “Parasite” di Joon-ho Bong su Rai4 alle 23, vedo anche il trashissimo “Il lupo di mare” di Maurizio Lucidi con Andrea Roncato, Gigi Sammarchi e parecchie bellezze del tempo, Kara Donati, Kerry Hubbard, Milly d’Abbraccio.

 

il culo di valeria marini in bambola di bigas luna il culo di valeria marini in bambola di bigas luna

Primo film di Andrea fuori dalla coppia, anche se poi Gigi è comunque la sua spalla, ideato probabilmente per Enrico Montesano qualche anno prima. Andrea è il cameriere mandrillo Silvestro che si divide tra decine di femmine. Fino a quando la storia non approda al romanzetto d’amore e alla vendetta simil-femminista delle ragazze, il film è notevole. Lasciato in balia di se stesso, Andrea è una vera forza comica. Batte puntualmente tutto il repertorio di playboy di provincia sempre sul checidòchecidò… “Champagne? Ne abbiamo anche di quello…”, “E’ tempo di migrazione, guarda quanta bella passerona”, “Non rimango mai senza benzina”. “Questo non è il Poseidon è il Figheidon”.

 

 

valeria marini e le anguille in bambola valeria marini e le anguille in bambola

Quanto a parlare male non scherzava neanche “Closer” di Mike Nichols con Natalie Portman, Julia Roberts, Jude Law, Clive Owen, Rai Movie alle 23, 10. Storia di sesso, perversione, mogli infedeli con omicidio imprevisto è invece “Guilty of Romance” del giapponese Shion Sono con Miki Mizuno, Makoto Tagashi, Megumi Kagurazaka. Potrebbe interssarvi anche l’horror di Singapore “The Maid – La morte cammina tra i vivi” di Kelvin Tong con Alessandra De Rossi, Huifang Hong, Benny Soh.

IL LUPO DI MARE IL LUPO DI MARE

 

So che non aspettavate altro, magari non per la festa della mamma, lo stracultissimo “Attila flagello di Dio” di Castellano e Pipolo con Diego Abatantuono, Rita Rusic che scende mezza nuda dagli alberi, Angelo Infanti, Maurino Di Francesco, Franz Di Cioccio, Cine 34 alle 00, 40. Lo conosciamo tutti a memoria, ma fa sempre piacere rivederlo. Magari vi fa piacere anche rivedere “Secretary” di Steven Shainberg con James Spader alle prese con la segretaria più svitata di lui Maggie Gyllenhaal, La7D alle 00, 50.

IL LUPO DI MARE IL LUPO DI MARE

 

Italia 1 alle 2, 35 si butta su “Bambola” di Bigas Luna, il film di maggior culto, e forse l’unico vedibile di quelli girati da Valeria Marini, che vive su un barcone-ristorante con la mamma un po’ alcolista Anita Ekberg e un fratello troppo biondo, Stefano Dionisi, passando da un uomo manesco all’altro. Finché trova il torvo Jorge Perrugoria, maschio dalle idee chiare (“alle donne devi dare minchia, minchia, minchia e botte”), compare di cella violento di tal Settimio, Manuel Bandera, già fidanzato di Bambola ma anche del fratello. Un buco vale l’altro. Quando il supermacho Perugorria uscirà di galera andrà proprio da Bambola con il pisello in mano e poche idee ma chiarissime in testa. Acchiappa Bambola, via le mutande, e se la lavora con le anguille nella scena clou del film di fronte a un pubblico che ricordo davvero allibito. Fece epoca.

 

il lupo di mare il lupo di mare

Prodotto se non sbaglio da Massime Ferrero alias Viperetta. Rai Due alle 3, 10 propone un thriller tedesco, “Sette giorni per non morire” di Roland Suso Richter con Stefanie Stappenbeck, Marcus Mittermeier. E’ un film inizia con una donna che si sveglia in una camera d’albergo con un coltello grondante sangue in mano e il marito stecchito accanto a lei. Ottimo per la festa della mamma.

 

Rete 4 alle 3, 15 propone il sofisticato e cultissimo “Somewhere” di Sofia Coppola, accurata descrizione della vita di un attore di successo, Stephen Dorff, che se la spassa in quel di Hollywood allo Chateau Marmont, come vorremmo fare un po’ tutti, dai, affogato tra alcol, depressione, sesso facile, finché deve fare da vero padre alla figlioletta di 11 anni, Elle Fanning. E allora le cose un po’ cambiano. La porta con sé anche in Italia, dove sarà premiato col Telegatto a Milano da Nino Frassica, Simona Ventura e Valeria Marini.

 

I POMPIERI I POMPIERI

Laura Chiatti, che pronuncia forse una battuta venne lanciata in Italia come co-protagonista. Ricordiamo che il film era coprodotto dalla Medusa. Clamoroso il numero erotico delle gemelle Kristina e Karissa Shannon. Presentato a Venezia quando era Presidente di giuria Quentin Tarantino, ex fidanzato di Sofia Coppola, venne premiato con il Leone d’Oro. Qualcuno protestò.

 

Ma il film ha il suo fascino. Per Stephen Dorff non fu un lancio, anzi… Siamo più dalle parti dell’avventuroso stracult con “I sopravvissuti della città morta” diretto da Antonio Margheriti nel 1984 con David Warbeck, John Steiner, Susie Sudlow, Alan Collins alias Luciano Pigozzi e Ricardo Palacios, Cine 34 alle 4, 20. Chiudo col clamoroso “I cento cavalieri” di Vittorio Cottafavi con Mark Damon, Antonella Lualdi, Arnoldo Foà, Rai Movie alle 5, considerato già ai suoi temi dai dotti critici francesi il capolavoro dell’avventuroso all’italiana.

il lupo di mare il lupo di mare rita rusic attila flagello di dio rita rusic attila flagello di dio

valeria marini bambola valeria marini bambola valeria marini bambola valeria marini bambola valeria marini bambola di bigas luna valeria marini bambola di bigas luna

 

rita rusic nuda attila flagello di dio3 rita rusic nuda attila flagello di dio3 il lupo di mare 9 il lupo di mare 9 RITA RUSIC ATTILA RITA RUSIC ATTILA il lupo di mare 1 il lupo di mare 1 il lupo di mare 2 il lupo di mare 2 rita rusic attila il flagello di dio 2 rita rusic attila il flagello di dio 2 rita rusic attila il flagello di dio 1 rita rusic attila il flagello di dio 1 rita rusic nuda attila flagello di dio rita rusic nuda attila flagello di dio

valeria marini bambola valeria marini bambola valeria marini bambola valeria marini bambola valeria marini e la mortadella in bambola 2 valeria marini e la mortadella in bambola 2 valeria marini bambola 1 valeria marini bambola 1 valeria marini bambola 2 valeria marini bambola 2 valeria marini bambola valeria marini bambola VALERIA MARINI VALERIA MARINI VALERIA MARINI VALERIA MARINI stefano dionisi e valeria marini in bambola stefano dionisi e valeria marini in bambola

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

DAGO-RETROSCENA! – DURANTE LE SETTIMANALI TELEFONATE CON DRAGHI, IL TORMENTONE DI GRILLO E' DI PERCULARE "LA POCHETTE CHE CAMMINA", FINCHE' MARIOPIO UN BEL GIORNO SBOTTA: “MA SE LO RITIENI INADEGUATO, PERCHÉ NON LO MANDI VIA? BUTTALO FUORI!” - LA BATTUTA INOPPORTUNA DI DRAGHI E' STATO POI GIRATA DA GRILLO A SUO MERITO, DAVANTI A CONTE: "MA COME, TI HO PURE DIFESO DA DRAGHI CHE VOLEVA CHE TI CACCIASSI!" - E SCATTA LA VENDETTA DI TRAVAGLIO E DEI COLONNELLI DEI 5STELLE (TAVERNA, FICO, CRIMI) SU GRILLO CHE NON VUOLE L'ADDIO A DRAGHI NE' LA DEROGA AL SECONDO MANDATO - ALL’INSIPIENZA POLITICA DI DRAGHI E GRILLO, ALLA FINE CI METTE UNA PEZZA MATTARELLA.... 

business

cronache

DATECE UBER! – CHE VERGOGNA: ALL’AEROPORTO DI ROMA FIUMICINO I TASSISTI SI RIFIUTANO DI ACCOMPAGNARE I PASSEGGERI NEI QUARTIERI VICINI COME OSTIA, ACILIA, CASAL PALOCCO O SPINACETO. LA SPIEGAZIONE È SEMPLICE: INCASSANO TROPPO POCO RISPETTO AI CLIENTI CHE VANNO IN CENTRO, COSTRETTI A SGANCIARE ALMENO 50 EURO - LA TESTIMONIANZA DI UN UOMO CHE SI È VISTO RIFIUTARE DA TUTTI GLI AUTISTI: “ALLA FINE MI SONO RIVOLTO A DUE FINANZIERI CHE HANNO INTIMATO A UN TASSISTA DI FARMI SALIRE. MA UNA VOLTA A BORDO…” - VIDEO

sport

“A PENSAR MALE SI FA PECCATO, MA SPESSO CI SI AZZECCA” – UNA LETTRICE MALIZIOSA SCRIVE A FRANCESCO MERLO: “IL GESTO DI BERRETTINI NON MI PARE COMMOVENTE. NON ERA TENUTO A FARE IL TAMPONE, E NE HA FATTI DUE, TANTO PER ESSERE SICURO DI ESSERE POSITIVO. VIENE IL SOSPETTO CHE VOLESSE TROVARE UNA SCUSA PER NON SCENDERE IN CAMPO” – RISPOSTA: “C'È UN CONCENTRATO DI ARCITALIANO, CHE SICURAMENTE BERRETTINI NON MERITA. SI COMINCIA CON IL MALANNO COME VIRTÙ. C'È IL BORGHESE STANCO DI LONGANESI, QUINDI IL MORETTI DI 'MI SI NOTA DI PIÙ'. INFINE C'È..."

cafonal

CAFONALINO PALLONARO - SI STAVA MEGLIO QUANDO C'ERA MATARRESE? L'EX PRESIDENTE DELLA SERIE A E DELLA FIGC HA PRESENTATO AL SALONE D'ONORE DEL CONI IL SUO LIBRO "E ADESSO PARLO IO": "SONO RATTRISTATO NEL CONSTATARE IL MOMENTO CRITICO CHE STA VIVENDO IL CALCIO ITALIANO. NON VOGLIO FARE PROCESSI, MA VI SIETE INCATTIVITI" - AD ASCOLTARLO C'ERANO I PRESIDENTI DELLA LAZIO, CLAUDIO LOTITO, E DELLA LEGA DI A, LORENZO CASINI. PRESENTI ANCHE GABRIELE GRAVINA, LUCA PANCALLI, VITO COZZOLI, GIANCARLO ABETE E FRANCESCO GHIRELLI, OLTRE AL PADRONE DI CASA GIOVANNI MALAGÒ E… - FOTO

viaggi

salute