ECCO KIEV CHE NON PUO’ ENTRARE! - NON SOLO AL BANO E COTUGNO, TUTTI GLI ARTISTI NELLA "BLACK LIST" DELL’UCRAINA – TRA LE 147 PERSONE BANDITE ANCHE MICHELE PLACIDO, GERARD DEPARDIEU, IL REGISTA SERBO EMIR KUSTURICA E IL DIVO AMERICANO STEVEN SEAGAL, TUTTI SCHIERATI SU POSIZIONI PRO PUTIN...

- -

 

-

Condividi questo articolo

Da corriere.it

depardieu depardieu

 

Gérard Depardieu

Per l’attore francese il divieto di entrare in Ucraina risale all’agosto del 2015. Depardieu, 70 anni, reo di aver definito la Russia come «una grande democrazia», nel 2013 ha ottenuto il passaporto russo dal presidente Vladimir Putin — dopo aver deciso di lasciare la Francia per evitare di pagare troppe tasse.

EMIR KUSTURICA EMIR KUSTURICA

Emir Kusturica

Il regista serbo, vincitore della Palma d’Oro, è stato bandito per le molte dichiarazioni in cui ha espresso sostegno alle politiche della Russia nei confronti dell’Ucraina, inclusa l’annessione della Crimea nel marzo 2014.

Michele Placido

michele placido e federica vincenti michele placido e federica vincenti

Anche l’attore e regista rappresenta per l’Ucraina «una minaccia alla sicurezza nazionale». In passato, Michele Placido ha espresso posizioni in favore di Vladimir Putin, definendo il leader russo «numero uno in Europa per politica estera» e la Russia ortodossa, «a differenza del debole Occidente, un baluardo contro l’Islam», al quale «vanno mostrati i muscoli». Così, anche su di lui si è abbattuta la scure dell’intelligence di Kiev.

putin seagal putin seagal

Steven Seagal

Il servizio di sicurezza ucraino ha vietato l’ingresso di Seagal nel Paese, dopo che il divo statunitense ha ricevuto la cittadinanza russa da Vladimir Putin, al quale Seagal ha espresso schietto sostegno.

michele placido e federica vincenti michele placido e federica vincenti houellebecq e depardieu sul set houellebecq e depardieu sul set steven seagal steven seagal

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute