Cronache

canto alla durata - omaggio a peter handke di sky arte

LOTTI A PROCESSO, TRAVAGLIO SI ESALTA: “CI VOLEVA IL GUP FORLEO PER SISTEMARE IN UN COLPO SOLO PROCURA DI ROMA, SISTEMA RENZIANO E I GIORNALONI. IL CASO CONSIP È GIGANTESCA TRAMA PER PILOTARE IL PIÙ GRANDE APPALTO D'EUROPA IN CAMBIO DI TANGENTI PROMESSE AL PADRE DI RENZI E AL SUO GALOPPINO - LO SCANDALO ERANO LE TRAME SUGLI APPALTI E LE SOFFIATE SULL' INDAGINE, NON CERTO GLI ERRORI IN BUONA FEDE DI SCAFARTO NÉ GLI SCOOP DI MARCO LILLO, COME VOLEVANO FAR CREDERE LA PROCURA GUIDATA DA PIGNATONE E I SUOI HOUSE ORGAN…”

SESSO NEI BAGNI, COCAINA OVUNQUE E CAVIALE DA MANGIARE CON LA MANETTE AI POLSI, USANDO SOLO LA BOCCA: VIAGGIO NEL “QUILTED GIRAFFE”, NEGLI ANNI ’80 IL RISTORANTE CULT DI MANHATTAN E PUNTO DI RITROVO PER VIP, POLITICI E MAGNATI DI WALL STREET CHE SI DEFINIVANO "LUCKY SPERM CLUB" – “TRUMP VOLEVA IL TAVOLO VICINO AL BAGNO PER POTER VEDERE CHI USCIVA E NON STRINGERGLI LA MANO, MADONNA E WARREN BEATTY IN CUCINA, YOKO ONO TRA MICK JAGGER E WOODY ALLEN” – “UNA VOLTA UNA COPPIA INIZIÒ A FARE SESSO NELL'ATRIO…”

L’AFFARE SI INGROSSA - FITTIPALDI BREAKING NEWS! ECCO LE CARTE BOMBA DELLO SCANDALO IN VATICANO: LO TSUNAMI GIUDIZIARIO PARTE DA ALCUNE OPERAZIONI FINANZIARIE DEL 2011. È ALLORA CHE LA SEGRETERIA DI STATO DECIDE DI ENTRARE IN AFFARI CON IL RAIDER ITALO-LONDINESE RAFFAELE MINCIONE. NON UN IMPRENDITORE QUALSIASI, MA COLUI CHE DA QUALCHE MESE STA PROVANDO A SCALARE CARIGE - I PM DEL PAPA INDAGANO SU UNA SICAV DEL VATICANO NEL GRANDUCATO, CHE HA COMPRATO IMMOBILI A LONDRA PER CENTINAIA DI MILIONI…

PAOLO ISOTTA IN LODE DI JESSYE NORMAN: “SE N'È ANDATA. AVEVA SOLO 74 ANNI E FACEVA ANCORA QUALCHE CONCERTO DI GOSPEL E AFFINI. SI È DEDICATA POCO ALL'OPERA ITALIANA. È STATO UN GRANDE ERRORE DA PARTE SUA, UN GRANDE ERRORE DA CHI NON L'HA SOLLECITATA ABBASTANZA. QUALE AIDA, QUALE VIOLETTA, QUALE LEONORA (DEL TROVATORE E DELLA FORZA) SAREBBE STATA! NON L'HO MAI CONOSCIUTA. MA PROVATE A IMMAGINARE: NEGRA, PESANTE QUASI UN QUINTALE: CHISSÀ QUALE LOTTA AVRÀ DOVUTO AFFRONTARE PER AFFERMARSI…”