BOLLETTINIAMOCI - OGGI 13.114 NUOVI CASI E 246 MORTI: MENO CONTAGI MA CON MOLTI MENO TAMPONI (170.633) - IL TASSO DI POSITIVITÀ SCHIZZA AL 7,7%, MAI COSÌ ALTO DA QUANDO SONO STATI INTRODOTTI I TEST RAPIDI - PIÙ COLPITE L'EMILIA-ROMAGNA (+2.597) E LA LOMBARDIA (+2.135) - LE DOSI DI VACCINO SOMMINISTRATE SONO OLTRE 4,3 MILIONI, GLI ITALIANI CHE HANNO FATTO IL RICHIAMO SONO PIÙ DI 1,4 MILIONI

-

Condividi questo articolo


Paola Caruso per www.corriere.it

BOLLETTINO DEL PRIMO MARZO BOLLETTINO DEL PRIMO MARZO

 

Sono 13.114 i nuovi casi di coronavirus in Italia (ieri erano +17.455). Sale così ad almeno 2.938.371 il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (compresi guariti e morti) dall’inizio dell’epidemia. I decessi odierni sono 246 (ieri erano +192), per un totale di 97.945 vittime da febbraio 2020.

 

Mentre le persone guarite o dimesse sono 2.416.093 complessivamente: 10.894 quelle uscite oggi dall’incubo Covid (ieri +6.847). E gli attuali positivi — i soggetti che hanno il virus — risultano essere in tutto 424.333, pari a +1.966 rispetto a ieri (+10.401 il giorno prima).

 

tamponi drive in a milano 4 tamponi drive in a milano 4

I tamponi e lo scenario

I tamponi totali (molecolari e antigenici) sono stati 170.633, ovvero 86.391 in meno rispetto a ieri quando erano stati 257.024. Mentre il tasso di positività è 7,7% (l’approssimazione di 7,68%): vuol dire che su 100 tamponi eseguiti più di 7 sono risultati positivi; ieri era 6,9%.

 

Meno contagi in 24 ore rispetto a ieri. La curva scende sempre il lunedì a causa del numero più basso di analisi processate (oggi il minimo di test della settimana). Dal confronto con lo scorso lunedì (22 febbraio) quando sono stato comunicati +9.630 casi con un tasso del 5,6% si vede che lo scenario peggiora.

 

ROBERTO SPERANZA ROBERTO SPERANZA

La percentuale di positivi su test aumenta (capita spesso con meno tamponi), ma per la prima volta — da quando ci sono i rapidi, ossia il 15 gennaio — supera il 7% (un confronto con i dati precedenti al 15 gennaio non si può fare). Non era mai successo.

 

«La curva risale, le prossime settimane non saranno facili. Servono coraggio e decisioni coerenti», ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza. Secondo il monitoraggio dell’Iss cresce l’incidenza negli under 20.

 

Non è la Lombardia, ma l’Emilia-Romagna la regione con un incremento maggiore di nuovi casi (+2.597), seguita dalla Lombardia (+2.135) che oggi comunica il maggior numero di tamponi regionali, pari a oltre 20 mila. Sopra quota mille nuovi positivi si trovano: Campania (+1.896), Piemonte (+1.155) e Lazio (+1.044). Tutte le altre regioni hanno un aumento a due o tre cifre, eccetto la Valle d’Aosta che segna +3 contagiati in 24 ore.

 

terapie intensive terapie intensive

Il sistema sanitario

Continuano ad aumentare le degenze, ordinarie e non. I posti letto occupati nei reparti Covid ordinari sono +474 (ieri +266), per un totale di 19.112 ricoverati. I posti letto occupati in terapia intensiva (TI) sono +58 (ieri +15), portando il totale dei malati più gravi a 2.289. La variazione dei posti letto occupati, in area critica e non, indica il saldo tra i pazienti usciti e quelli entrati nelle ultime 24 ore. Infatti, i nuovi ingressi in TI sono +171 (ieri +131).

 

coronavirus vaccinazioni a fiumicino coronavirus vaccinazioni a fiumicino

I vaccinati

Le dosi di vaccino somministrate sono oltre 4,3 milioni. I cittadini che hanno ricevuto la seconda dose sono più di 1,4 milioni.

 

Condividi questo articolo

media e tv

L'HARDOCORE DE MI' NONNO – DOMINATRICI ARMATE DI FRUSTA, SCENE LESBO E SPANKING. QUESTE FOTO DEGLI ANNI ’20 CI RICORDANO CHE NON ABBIAMO INVENTATO NIENTE. I DILDO NON ERANO ANCORA ARRIVATI, MA C’ERANO I CANDELIERI E I MANICI DI SCOPA - GIA' LO SCRITTORE CINQUECENTESCO PIETRO ARETINO, CONSIDERATO “IL PADRE DELLA PORNOGRAFIA”, AVEVA INSERITO NELLE SUE OPERE “DESCRIZIONI DETTAGLIATE DEL SESSO OMO ED ETEROSESSUALE, PARLÒ DI ORGE E MASTURBAZIONE IN MODO DIRETTO E SENZA RICORRERE A PERIFRASI O EUFEMISMI”.

Per molte persone la pornografia è un argomento tabù. Nonostante il sesso e l’immaginario sessuale facciano ormai parte della nostra cultura, tendiamo a considerare il materiale erotico ancora come qualcosa di privato, da nascondere in uno scaffale o dietro la televisione e da consumare di nascosto...

politica

FIATO ALLE TOMBE! L’ITALIA RIAPRE! – TUTTO QUELLO CHE DOVETE SAPERE PER RICOMINCIARE A VIVERE DAL 26 APRILE: VIA LIBERA AGLI SPOSTAMENTI TRA REGIONI DELLO STESSO COLORE, MENTRE CI VORRÀ UN PASS PER ANDARE IN AREE DI COLORE DIVERSO – TORNA IL GIALLO RINFORZATO. IL COPRIFUOCO RIMANE ALLE 22, MA BAR E RISTORANTI CON TAVOLI ALL'APERTO RIMANGONO APERTI PURE LA SERA. PER GLI ALTRI LOCALI LA DATA DELLA LIBERAZIONE SCATTERÀ IL 1 GIUGNO. COME PER LE PALESTRE - CINEMA, TEATRI E I MUSEI AL 50% DELLA CAPIENZA E…

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute