NEI CONCORSI UNIVERSITARI IL TRUCCO C’È MA NON VA PUNITO – LA PROCURA DI MILANO HA CHIESTO E OTTENUTO L'ARCHIVIAZIONE PER 38 DOCENTI DI VARI ATENEI (TRA CUI LA NEOMINISTRA ANNA MARIA BERNINI) ACCUSATI DI CORRUZIONE E DI AVER CREATO UN'ASSOCIAZIONE A DELINQUERE PER PILOTARE I BANDI PUBBLICI – IL PM HA AMMESSO L'ESISTENZA DI “UN RIGIDO SISTEMA DI COOPTAZIONE, NEL QUALE A OGNUNO TOCCHERÀ ‘IL PROPRIO TURNO DI RICONOSCIMENTO’”, MA HA ESCLUSO OGNI REATO – IL GIP NON HA CONDIVISO LA TESI MA HA PROSCIOLTO TUTTI PER INTERVENUTA PRESCRIZIONE

-

Condividi questo articolo


Luigi Ferrarella per il “Corriere della Sera”

 

inchiesta sui baroni universitari 3 inchiesta sui baroni universitari 3

Cosa c'è alla base dei concorsi universitari? Il «do ut des». Ma quello non del reato di corruzione - secondo la Procura di Milano - bensì di «un rigido sistema di cooptazione», «immanente logica di scambio» nella quale «a ognuno toccherà il proprio "turno di riconoscimento"»: disdicevole, ma non reato per il pm Luca Poniz, al quale se mai «sommessamente» pare «l'occasione perché il legislatore adatti le norme alle prassi, responsabilizzando chi attua la cooptazione, secondo riconoscibili etica e trasparenza».

 

tribunale milano tribunale milano

È la motivazione con cui la Procura di Milano risulta (dal decreto ora di un gip) aver chiesto (a fine 2020) l'archiviazione delle ipotesi di associazione a delinquere, corruzione, abuso d'ufficio e falso che nel 2011 i pm di Bari, prima di trasferirle nel 2014 a Milano per legame con un bando del 2008 alla Bicocca, avevano mosso a vario titolo a 38 docenti di vari atenei (tra cui la neoministra dell'Università Anna Maria Bernini, l'ex membro Csm Mauro Volpi, l'ex Garante della Privacy, Francesco Pizzetti, il vice del Cnr Tommaso Frosini o della Scuola dell'Avvocatura, Salvatore Sica), «nel contesto della "Associazione tra gli studiosi di diritto pubblico comparato ed europeo"» presieduta per tre lustri dal pure ora archiviato Giuseppe Franco Ferrari.

 

anna maria bernini arriva al quirinale anna maria bernini arriva al quirinale

Tesi due volte interessante. Intanto perché proviene dalla stessa Procura che, in altro fascicolo di altri pm (Scalas e Baj Macario) sta invece chiedendo di processare per turbativa d'asta e falso i rettori di Statale e San Raffaele, Elio Franzini e Enrico Gherlone, o l'infettivologo Massimo Galli.

 

E poi perché ora il gip (Luca Milani, subentrato da ultimo agli iniziali titolari) sposa solo in parte questa tesi: condividendo l'inesistenza dell'associazione a delinquere, ma archiviando la corruzione soltanto per intervenuta prescrizione, «e non certo per infondatezza della notizia di reato», altrimenti «meritevole di approfondimento processuale in contraddittorio anche coi candidati magari pregiudicati dall'esito finale».

 

inchiesta sui baroni universitari 4 inchiesta sui baroni universitari 4

Sia per il pm sia per il gip dalle intercettazioni baresi emergono «interferenze indebite» in un ambito «spregiudicato e dall'etica incerta». Solo che il pm fatica a ravvisarvi una corruzione, e coglie invece «un sistema "generale e immanente", all'interno (più che nell'ombra) del mondo universitario»: gli «verrebbe da dire finanche "fisiologico" e "naturale"», ma nel senso della memoria difensiva dell'avvocato Massimo Ceresa Gastaldo sull'idea che «l'attività scientifica e didattica implichino un'attività creativa che può essere giudicata solo da valutatori altamente competenti, la cui necessariamente ampia discrezionalità tecnica sia "compensata" a monte dalla carica democratica espressione di sistemi elettorali, e a valle dalla pubblicità dei risultati motivati».

 

inchiesta sui baroni universitari 2 inchiesta sui baroni universitari 2

Brutto, insomma, ma non reato per il pm. Perché al massimo, «e con l'evidente rischio di percorrere la via del teorema e della censura del "fenomeno" piuttosto che dei fatti, si potrebbe teorizzare una per così dire "genetica" logica di scambio», nella quale le pur «energiche "manifestazioni di auspicio" nella direzione gradita da alcuni capiscuola, per quanto deprecabili e certo pessimo costume, non hanno in sé attitudine a integrare una condotta illecita».

inchiesta sui baroni universitari 1 inchiesta sui baroni universitari 1

inchiesta sui baroni universitari 5 inchiesta sui baroni universitari 5

 

Condividi questo articolo

media e tv

“GRAZIE FRANCESCA REGGIANI, PER AVERE FATTO GIUSTIZIA CON IL TUO TALENTO DI TUTTE LE GEPPI CUCCIARI DEL MONDO” –  CON IMPERDONABILE RITARDO LA RAI (STASERA SUL 3 A MEZZANOTTE!) SI RICORDA CHE OLTRE AI PERSONAGGINI BOLLITI DELLA SCUDERIA CASCHETTO C'E' UNA PERFORMER DOTATA DI UNA COMICITA' IRRESISTIBILE – FULVIO ABBATE: "LA DOPPIA INTERVISTA CONCITA DE GREGORIO- GIORGIA MELONI SURCLASSA QUALSIASI POSSIBILE EDITORIALE D’AUTORE SU CARTA STAMPATA - DA OSCAR ALLA CARRIERA, LA RIFLESSIONE SULLE SMAGLIATURE CHE PORTANO AFFLIZIONE AL DECORO E ALL’AUTOSTIMA FEMMINILE: “NON SONO SMAGLIATURE, È UN CODICE A BARRE...”VIDEO-STRACULT!

politica

business

IL PIZZINO DEL GOVERNATORE DELLA BANCA D’ITALIA, IGNAZIO VISCO A CHRISTINE LAGARDE: “LE DECISIONI DELLA BCE SONO STATE VOLTE A CONTRASTARE IL PERICOLO DELL’INFLAZIONE. L’AZIONE DOVRÀ PROSEGUIRE RICERCANDO IL GIUSTO EQUILIBRIO TRA IL RISCHIO DI FARE TROPPO POCO, LASCIANDO L’INFLAZIONE ELEVATA, E QUELLO DI FARE TROPPO, PORTANDO A UNA CADUTA DEL REDDITO E DELL’OCCUPAZIONE E COMPROMETTENDO LA STABILITÀ FINANZIARIA” – FINALMENTE UNA BUONA NOTIZIA: “LE ASPETTATIVE DI INFLAZIONE A BREVE TERMINE SONO IN CALO” – LA CITAZIONE DI CIAMPI

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

L'EPIDEMIA DI VAIOLO DELLE SCIMMIE IN EUROPA SI STA SPEGNENDO: SOLO 23 NUOVI CONTAGI - SU SCALA GLOBALE, INVECE, L'OMS HA RILEVATO UN AUMENTO DEI CONTAGI. NELLA SETTIMANA TRA IL 23 E IL 29 GENNAIO SONO STATI REGISTRATI NEL MONDO 403 NUOVI CASI, IL 37,1% IN PIÙ RISPETTO ALLA SETTIMANA PRECEDENTE, DISTRIBUITI IN 20 PAESI NEL MONDO. IL MAGGIOR NUMERO DI CONTAGI È STATO REGISTRATO IN MESSICO (72 NUOVI CASI), REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO (69), USA (42), BRASILE (40), GUATEMALA (34)…