LA DOLCE VITA DEI CANI - SI CHIAMA "BRAVO COOKIES", ED È LA PRIMA PASTICCERIA PER CANI DI ROMA: BISCOTTI, TORTE, "PUPCAKE", PANETTONI PER NATALE E PASTIERE PER PASQUA – PASTICCINI E CIOCCOLATINI SONO RIGOROSAMENTE SENZA ZUCCHERO E VENGONO REALIZZATI CON FORMAGGIO (SENZA LATTOSIO), FARINA (SENZA GLUTINE) E…

-

Condividi questo articolo

Valentina Farinaccio per "il Venerdì"

 

bravo cookies 5 bravo cookies 5

Si chiama Bravo Cookies, ed è la prima pasticceria per cani di Roma. L' ha aperta Valentina Zini, 39 anni, un passato da ufficio stampa e una figlia piccola piccola, Caterina, che, quando capita in negozio, dice a tutti: «Ehi, comprate i nostri biscotti, sono buonissimi!».

 

Nel quartiere Monteverde, chi passa resta imbambolato davanti alla curiosa novità: «Se vendessi qualcosa per ogni persona che mi chiede di poter fare una foto, diventerei ricca!», scherza la pasticcera dei cani, affaccendata fra il laboratorio che si spalanca dietro al bancone, e l' accoglienza dei clienti a cui spiegare quello che fa. Biscotti, torte, "pupcake", cibi sfiziosi che, oltre a fare bene agli occhi (sono proprio belli da guardare), fanno bene agli animali. Ma, un momento: i dolci non erano veleno per i cani?

bravo cookies 7 bravo cookies 7

 

«Questi non sono dolci» ci svela Valentina «sono a forma di pasticcini, cioccolatini, cannoli, ma lo zucchero non c' è. Le caramelle, per esempio, sono nient' altro che merluzzo, anatra, o pollo essiccati.

 

Quella è crema di tapioca, questi, invece, sono biscotti fatti con formaggio (senza lattosio), farina (senza glutine) e pere, assaggiane uno!». Assaggiamo, è molto buono, e ci scappa la domanda: ma perché mai uno dovrebbe comprare la torta per il compleanno del cane? «Perché a un cane non importa granché del collare nuovo o del cappottino griffato; davanti al cibo, invece, è sempre felice».

bravo cookies 8 bravo cookies 8

 

Sulla parete troneggia la foto di Futura, il levriero di famiglia a cui Valentina deve l' idea di questo posto tutto rosa e bianco: «Qualche anno fa comprai dei biscotti per lei: erano avariati e, controllando sulla confezione, mi accorsi che erano fatti con ingredienti disgustosi. Ho cominciato a prepararli in casa, allora. Venivano bruttissimi, poi sono migliorata». Niente additivi, niente conservanti, niente appetizzanti. A Natale, i panettoni. A Pasqua, le pastiere.

 

Fuori, accanto alla porta, due ciotole di porcellana sempre piene: una con l' acqua, l' altra con i biscotti. Dog bar, c' è scritto, e i cani del quartiere assaggiano, e apprezzano scodinzolando. Qualcuno sorride, qualcuno scuote la testa: «Dove siamo arrivati - dice un signore di passaggio - con tutti i bambini che muoiono di fame!».

 

bravo cookies 6 bravo cookies 6

Qualche distratto, invece, chiede un caffè, perché non ha capito che questo non è un bar. 6,50 euro per un pupcake, 3 euro per un muffin. Le praline, 1,20 l' una: ma chi è che viene a comprare questi dolci? «Tutti - risponde Valentina - bastardini, cani col pedigree». Sì, ma chi paga? «Ragazzi, signore, qualunque tipologia di persona». Il cibo per tutti i giorni si compra altrove, la pasticceria vende un momento di dolcezza. Che può essere ogni tanto, e che fa sempre bene, pure se è senza zucchero.

 

S A Roma la pasticceria Bravo Cookies, sforna biscotti, pasticcini e cannoli per il migliore amico dell' uomo.

bravo cookies 4 bravo cookies 4

Che gradisce, eccome se gradisce...

bravo cookies 2 bravo cookies 2 bravo cookies 16 bravo cookies 16 bravo cookies 15 bravo cookies 15 bravo cookies 10 bravo cookies 10 bravo cookies 12 bravo cookies 12 bravo cookies 1 bravo cookies 1 bravo cookies 11 bravo cookies 11 bravo cookies 13 bravo cookies 13 bravo cookies 14 bravo cookies 14 bravo cookies 3 bravo cookies 3

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute