ECCO I PRIMI FURBETTI DELLE “FAKE NEWS” - SI TRATTA DEI SITI “DIRETTANEWS24” E “INEWS24”, A CUI SONO STATE BLOCCATE LE RISPETTIVE PAGINE FACEBOOK - FANNO CAPO A “WEB365” (CHE GESTISCE ANCHE IL SITO ULTRARELIGIOSO “LUCE DI MARIA”) DELL’IMPRENDITORE ROMANO, GIANCARLO COLONO

-

Condividi questo articolo

Mauro Evangelisti per “il Messaggero”

 

INEWS24 INEWS24

Sul campanello, in una palazzina in centro a Frascati, c'è scritto Web365. Sì, proprio la società indicata da un'inchiesta di Buzzfeed rilanciata dal New York Times, come capofila di una centrale delle fake news. Entri nel piccolo appartamento a piano terra e trovi crocefissi e immagini della Madonna.

 

No, non ci sono decine di pc in fila, anzi non ce n'è neppure uno. Stefano, l'unico presente, gentile spiega: «Ma questa è la sede di un'associazione di volontariato che aiuta i poveri, Luce di Maria. Ci appoggiamo qui, però se vuole la faccio richiamare da quelli di Web365». Time out: anche Luce di Maria è stata richiamata nella galassia che fa capo a un imprenditore romano, Giancarlo Colono, che secondo Buzzfeed produce come in una catena di montaggio notizie gonfiate.

 

LAURA BOLDRINI IN MOSCHEA LAURA BOLDRINI IN MOSCHEA

LE TESTATE

Le due testate principali sono Direttanews24 e iNews24. Facebook ha sospeso le rispettive pagine in cui venivano rilanciate notizie che, malgrado crocefissi e immagini della Madonna, scalpitano spesso a favore dell'intolleranza e contro l'immigrazione. E poi il grande classico del click baiting: Laura Boldrini.

 

Alcuni esempi: «Laura Boldrini ci ha venduto», «Clamoroso Laura Boldrini è stata denunciata», «Le donne denunciano Laura Boldrini». Su Google le tracce sono rimaste, ma dopo che è esploso il caso sono state tutte prudentemente rimosse. Non solo: Web365 gestisce anche il sito di Luce di Maria, che aiuterà i poveri, ma ha visto la sua pagina Facebook sospesa per i contenuti diffusi.

 

DIRETTANEWS DIRETTANEWS

Ora è di nuovo raggiungibile come Lucedimaria2 con messaggi religiosi, servizi su Medjugorie, ma anche su «l'acqua benedetta che protegge dal male». Scusi, Stefano, ma che c'entrano La luce di Maria e le preghiere con la centrale delle news dopate e l'inchiesta di Buzzfeed? «Loro ci davano solo una mano con il sito, tutto qui». Il tema fake news è colossale: al di là della decisione di Renzi di iniziare una battaglia contro questo fenomeno, c'è il timore che con questo strumento, anche dalla Russia, si influenzino gli equilibri politici internazionali, è all'ordine del giorno.

 

LAURA BOLDRINI LAURA BOLDRINI

Formalmente Direttanews24 e iNews fanno capo ad un unico imprenditore romano, Giancarlo Colono, proprietario di Web365 Srl, sede legale in via Faleria, nella Capitale. A Frascati e Tivoli altre due sedi. Davide Colono, fratello di Giancarlo, segue le pubbliche relazioni di Web365: «Sono state scritte molte bugie su di noi, ci hanno chiuso le pagine Facebook causandoci un danno significativo».

 

La centrale delle bufale danneggiata da una bufala: non male. «Ma no - ribatte Colono - noi non pubblichiamo fake news. Chi crede in Gesù Cristo, risponde davanti a nostro Signore di ciò che dice». A volte la carne, anzi il click baiting, è debole. «Possiamo avere fatto errori, ma non produciamo fake news. Ci hanno tirato in ballo per la notizia del tumore sparito in 10 minuti. Ma è uscita anche su un'agenzia di stampa».

FAKE NEWS CONTRO LAURA BOLDRINI FAKE NEWS CONTRO LAURA BOLDRINI

 

Dove sono la redazione, i giornalisti e il direttore? «Siamo tutti cristiani, per questo abbiamo concesso come appoggio la sede di Frascati a Luce di Maria. Abbiamo un direttore responsabile e 10 giornalisti, lavorano tutti da casa». Ma perché avete registrato 175 domini? «Siamo una agenzia che lavora per il web, è normale, ma non controlliamo 175 siti. Questa inchiesta ci sta danneggiando, a tirare i fili è la politica, Renzi, la Boldrini, il governo».

 

Giurerebbe che non avete mai pubblicato una fake news sulla Boldrini? «No, di lei non parliamo mai. Controlli». Su Direttanews notizia sparata «Boldrini: Abbattere tutti i monumenti fatti dal fascismo». Il 19 luglio la Boldrini su Twitter: «Io non ho mai detto di abbattere monumenti del #fascismo. Si tratta di #fakenews costruite dai professionisti della #disinformazione».

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

SCONTRO TRA CONTE E IL COMITATO SCIENTIFICO CHE LO AFFIANCA A PALAZZO CHIGI. “NON POSSO FARE QUELLO CHE VOI DITE, L’ECONOMIA DEVE RIPARTIRE O IL PAESE RISCHIA IL FALLIMENTO”. ANCORA: “NON POSSIAMO OBBLIGARE TROPPO A LUNGO LA GENTE IN CASA. CI SONO PROBLEMI PSICOLOGICI DI CUI BISOGNA TENER CONTO. NON SIAMO IN CINA. QUELLO È UN REGIME. UN ALTRO MODO DI PENSARE. IN BASE AL DECLINO DELL’EMERGENZA SANITARIA, DAL 18 APRILE CI SARÀ UNA RIPRESA GRADUALE” - DAL PD, PERÒ, ARRIVANO ALCUNE CRITICHE. MA SULLA COMUNICAZIONE

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

FERRARI VA A SBATTERE? - ''IL PRESIDENTE ERA STATO SFIDUCIATO CON VOTO UNANIME DAL CER, NON È LUI A ESSERSI DIMESSO''. IL TREMENDO COMUNICATO DEL CONSIGLIO EUROPEO DELLA RICERCA, CHE PARLA DI ''MANCANZA DI IMPEGNO DELLO SCIENZIATO, CHE NEI TRE MESI DELL'INCARICO HA SALTATO MOLTI INCONTRI IMPORTANTI'' - MA SULLA MANCATA RICERCA SUL CORONAVIRUS, IL CER CONFERMA CHE ''NON È DI NOSTRA COMPETENZA''. UNA BELLA AMMISSIONE DI INUTILITÀ. NON A CASO BURIONI AVEVA FATTO UN TWEET FURIOSO CONTRO ''L'OTTUSA BUROCRAZIA COMUNITARIA'', POI CANCELLATO