UNA EX ESCORT SCRIVE A DAGOSPIA DOPO L’APPELLO DELL’ASSOCIAZIONE DISABILI CHE CHIEDE DI LEGALIZZARE LA PROSTITUZIONE: “SONO COSTRETTA A SCRIVERE PER DIRE LA VERITA'...HO ESERCITATO DIECI ANNI E, A UN CERTO PUNTO, HO DOVUTO ELIMINARE DALLA MIA CLIENTELA I PORTATORI DI DISABILITÀ MOTORIE. QUESTI ULTIMI NON SI COMPORTANO IN MODO EDUCATO COME GLI ALTRI CLIENTI, A PARTE VOLER PAGARE DI MENO, MA POI PRETENDONO DI…”

Condividi questo articolo

Riceviamo e pubblichiamo:

 

escort escort

Buongiorno, sono Alessandra. Non ho mai scritto ad alcuna redazione ma a questo punto mi vedo costretta a dire come stanno veramente le cose perché da anni, con il politically correct, si difendono le minoranze e si è accusati di razzismo se si toccano alcune problematiche come quest'ultima (http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/ldquo-prostituzione-va-legalizzata-cosi-disabili-190533.htm) riferita al mondo della disabilità.

 

Io ho esercitato come escort in casa mia, anche in hotel e a domicilio, per una decina di anni. All'inizio della mia attività non ho escluso alcuna persona, ad eccezione di minori e portatori di malattie infettive o con disabilità psichica. Purtroppo ho dovuto, in seguito, eliminare dalla mia clientela i portatori di disabilità motorie. Questi ultimi non si comportano educatamente come i normali clienti, a parte voler pagare di meno, si rivelano poi abbastanza maleducati sia verbalmente che fisicamente.

escort escort

 

A fronte di un normale rapporto a pagamento di 30 minuti fissato a 100€ pretendono di rimanere minimo 1 ora pagando il medesimo rate. Poi non si accontentano delle normali prestazioni, perchè spesso hanno difficoltà di erezione. E così pretendono di baciare in bocca con la lingua, o leccare per ore. Nel mio rate io non concedevo assolutamente il bacio e tantomeno essere leccata. Mi sono così trovata spesso in situazioni di quasi violenza.

 

escort escort

Tali persone che comunque prendono pensioni di accompagnamento, oltre ad avere lavoro, devono mettersi in testa che non devono pretendere di pagare meno adducendo come scusa la propria disabilità. Dovrebbero, invece, pagare il doppio, perchè già mi faceva abbastanza schifo vendere il mio corpo agli uomini...

 

 

 

Lettera a Dagospia

Caro Dagospia,

ringrazio la escort alessandra

http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/ex-escort-scrive-dagospia-dopo-rsquo-appello-dell-rsquo-associazione-190565.htm

 

per aver manifestato il suo pensiero e la sua esperienza sul tema trattato a la zanzara

LORENZO PERNETTI LORENZO PERNETTI

è esattamente per evitare spiacevoli esperienze - da entrambe le parti - che sarebbe opportuno rendere la professione scelta dalla gentile alessandra un pò più "seria" e non solo un mezzo per procurarsi denaro facilmente sfruttando le pulsioni di qualche allocco.....

se ad alessandra fa così schifo vendere il suo corpo, tanto più a qualche disabile, farebbe meglio a cercarsi un'altra occupazione

ogni lavoro ha la sua dignità...a condizione che ce l'abbia anche chi lo pratica

saluti

Lorenzo Pernetti

 

Condividi questo articolo

media e tv

ARGENTO VIVO – "A SORÈ, MA CHE TE SEI PRESA STASERA? ASIA STRACULT DALLA SORA D’URSO. PRIMA ATTACCA MORGAN (“SE FAI I DEBITI CON LE BANCHE, TI PIGNORANO LA CASA”), POI SCAZZA CON KARINA CASCELLA: "IO NON SO CHI SEI E CHE POSTO HAI NEL MONDO. LA MIA RINASCITA MEDIATICA SI CHIAMA FABRIZIO CORONA? MA QUALE RELAZIONE CHE CI SIAMO VISTI DUE VOLTE.." - POI SPIEGA PERCHE’ SI E PRESENTATA A UN CONCERTO DI SALMO CON UNA VALIGETTA DI SOLDI DICENDO SE PER QUELLA CIFRA LUI GLIELO “DAVA”...

politica

GENDARMI IMPROPRI - IL PAPA ACCETTA LE DIMISSIONI DI DOMENICO GIANI, DA 20 ANNI A CAPO DELLE GUARDIE VATICANE. ACCUSATO DI AVER DIFFUSO IL DOCUMENTO DELLE INDAGINI SULLE SPERICOLATE OPERAZIONI IMMOBILIARI E PETROLIFERE PAGATE CON L'OBOLO DI SAN PIETRO (QUEL FOGLIO È STATO INVIATO A 500 GENDARMI…), C’È CHI SOSPETTA CHE LA DIFFUSIONE FOSSE PROPRIO UN MODO PER COLPIRE IL COMANDANTE. L’AVER CONDOTTO INDAGINI E PERQUISIZIONI, IN QUESTI ANNI, GLI HA PROCURATO MOLTI NEMICI INTERNI…

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute