LA FAMIGLIA, LA TUA PRIGIONE - A UDINE UN UOMO AI DOMICILIARI CHIAMA I CARABINIERI: "VOGLIO TORNARE IN CARCERE, SONO STUFO DI STARE CON I MIEI PARENTI" - I MILITARI LO HANNO TROVATO IN STATO DI AGITAZIONE E…

-

Condividi questo articolo

Da https://messaggeroveneto.gelocal.it

carcere carcere

 

«Voglio tornare in carcere, sono stufo di vivere con i miei parenti».  A riferirlo ai carabinieri di Udine nel pomeriggio di martedì 7 maggio è stato un uomo sottoposto alla misura della detenzione domiciliare in una casa in viale Afro.

 

In evidente stato di agitazione, forse perché stanco della convivenza forzata con i propri familiari, ha deciso di rivolgersi alle forze dell’ordine con la singolare richiesta di poter rientrare in cella.

 

Gli uomini dell’Arma, una volta giunti sul posto, sono riusciti a tranquillizzarlo e a riportare la situazione alla calma.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

“IL PROSSIMO PASSO DEL GOVERNO E’ IL SALARIO MINIMO” - LUIGI DI MAIO ACCELERA SULLA RETRIBUZIONE CHE RIGUARDA 3 MILIONI DI LAVORATORI SOTTOPAGATI - QUANDO SI TRATTA DI TIRARE FUORI I SOLDI, CONFINDUSTRIA VA IN TILT: “BISOGNA RIDURRE LE TASSE E I CONTRIBUTI, DETASSANDO I PREMI DI PRODUZIONE” - GARNERO, ECONOMICA OCSE: “IL SALARIO MINIMO E' INTERESSANTE, CON POTENZIALITA' E LIMITI. IN ITALIA I CONTRATTI COLLETTIVI NON SONO SEMPRE RISPETTATI: IL 12% DEI LAVORATORI E' SOTTOPAGATO…

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute