IL LADRO DI SELFIE – LA STORIA INCREDIBILE DI MARIA, UNA 70ENNE DI TORINO CHE HA TROVATO NEL SUO NUOVO SMARTPHONE I SELFIE DEL LADRO CHE LE AVEVA RUBATO IL VECCHIO TELEFONINO: “UN BEL MISTERO, FINCHÉ NON HO RICONOSCIUTO QUELL’UOMO” - IL LADRO HA CAMBIATO LA SIM E CONTINUA A USARE IL CELLULARE DELLA DONNA. LE FOTO VENGONO CARICATE AUTOMATICAMENTE SUL CLOUD E…

-

Condividi questo articolo

Paolo Coccorese per il “Corriere della Sera”

 

i selfie del ladro di torino con il cellulare rubato 2 i selfie del ladro di torino con il cellulare rubato 2

«Sempre connessi» è il mantra dell' avveniristico Internet delle cose che prima o poi regolerà tutte le nostre vite. Ma può diventare anche un incubo estivo. Come quello vissuto da una pensionata torinese che ogni volta che sfiora lo schermo dello smartphone è percossa da un brivido. A metà luglio, mentre passeggiava nel parco vicino casa, un uomo l' ha buttata a terra e le ha rubato la borsa. «Nella tracolla avevo poche cose - racconta Maria, 70 anni e un nome di fantasia -. Un foulard, cinque euro e il cellulare: un apparecchio di tre anni fa che ero sicura di non ritrovare».

 

selfie 3 selfie 3

Per dimenticare quel brutto episodio, ha acquistato un nuovo smartphone. Ma scaricate le app per le mail e per i messaggi, il terrore si è rifatto vivo. «Scorrendo la lista delle foto caricate sul mio account, ho visto degli scatti non miei. Un bel mistero. Finché non ho riconosciuto quell' uomo». Il ladro, sostituita la scheda sim, continua a usare il telefono della donna senza immaginare che le sue immagini sono condivise in automatico sul nuovo cellulare. «Ho portato quei selfie ai carabinieri. Spero che quel ragazzo sia acciuffato», spiega Maria che da due mesi vive però una strana persecuzione. Ogni volta che sblocca il suo Xiaomi si imbatte in quel ladro che sperava di non incontrare mai più.

i selfie del ladro di torino con il cellulare rubato 1 i selfie del ladro di torino con il cellulare rubato 1

 

Il giorno successivo la signora ha denunciato lo scippo e fatto tutto il necessario per bloccare la scheda e, in particolare, disattivare il cellulare. «Ho telefonato alla Tim, la mia compagnia. E al call-center mi hanno ordinato di inviare un fax». Poi, ha cambiato la password al profilo di Gmail per mettere al sicuro anche i propri messaggi, ma qualcosa sembra essere andata storto. Perché con il passare dei giorni, nella memoria online della signora si sono accumulate le foto scattate con il suo ex cellulare dove sembra essere ancora attivo il suo account.

 

i selfie del ladro di torino con il cellulare rubato i selfie del ladro di torino con il cellulare rubato

Immagini che raccontano l' estate di un' altra persona. Quella del ladro che sta trascorrendo le sue settimane tra gite al mare, serate in discoteca e viaggi in moto. Come testimoniano i suoi autoscatti. Ritraggono la sua Aprilia da corsa numero 97, i cocktail ordinati in un club sudamericano, un pranzo in compagnia degli amici, una grigliata organizzata lungo un fiume. Ma non solo. La signora ha ricevuto anche immagini più intime. Svelano i momenti trascorsi dall' uomo con quella che sembra essere la fidanzata. È una ragazza giovanissima dai capelli neri. Nelle foto appare vestita in modo provocante davanti a un portone e mentre fa la linguaccia seduta a uno dei tanti bar sulla spiaggia della Liguria.

LADRO LADRO

 

«Ma sono saltata sulla sedia, quando ho trovato i selfie del ladro - dice -.Quel volto non posso dimenticarlo. Non lo volevo più rivedere. E, invece, è sempre sul mio cellulare». Maria li ha consegnati ai carabinieri. «Stanno indagando. Sono andati a controllare anche la discoteca frequentata dal ladro che ha fotografato il biglietto che consegnano all' ingresso». Ma arrivato settembre l' uomo (e il cellulare) rimangono introvabili.

 

«Sono andata anche alla Polizia postale, ma mi hanno detto che ne rubano tanti e per le intercettazioni c' è bisogno del consenso della Procura». Insomma, per il momento la persecuzione sembra non trovare fine. Anche perché la signora, smanettando un po', ha scoperto che riesce ancora ad accedere da remoto al vecchio cellulare. E a vedere le zone e l' orario in cui lo smartphone si connette a un ripetitore. «In caso di richiesta blocchiamo subito il cellulare che però può ancora collegarsi a una rete wi-fi», spiegano da Tim.

LADRO DIMENTICA TELEFONINO LADRO DIMENTICA TELEFONINO

Intanto continua a lasciare tracce. E si è scoperto che il ladro non ha fatto molta strada negli ultimi giorni. È rimasto nel Torinese o poco più. E non si è allontanato più di tanto da dove ha derubato la donna.

 

Condividi questo articolo

media e tv

E VOI, SIETE MAI ENTRATI IN ONLYFANS? – BARBARA COSTA E IL PORNO-SOCIAL DEL MOMENTO: “CHI VUOL VEDERE, PAGA. PER VEDERE CHE? FEMMINE (E MASCHI) NUDE, E FEMMINE FAMOSE, FEMMINE NON FAMOSE, FEMMINE PROSTITUTE, PURE FEMMINE PORNOSTAR” – “PAGARE PER VEDERE CONTENUTI CHE TROVI E VEDI GRATIS SU UN SITO PORNO? SÌ, MIO TIRCHIO ADORATO, È COSÌ, PAGANO, E PARECCHIO, E OGGI SE SEI UN SEX-WORKER E NON HAI IL TUO CANALE SU ONLYFANS, SEI UN DÉMODÉ SFIGATO…” – VIDEO + FOTOGALLERY

politica

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALINO DELL'ITALIA MORENTE – DOPO AVER PERSO IL BIGLIETTO DELLA LOTTERIA PER MANIFESTA ARROGANZA, NON AVENDO PIU' UNA CAZZO DI QUERELA DA FARE, RENZI SCRIVE (SI FA PER DIRE) UN LIBRO DI FOSFORESCENTE INUTILITA' E LO PRESENTA PURE ALLA GALLERIA BORGHESE – TRA UN TRULLALERO E UN TRALLALA', TRA LA BOSCHI CAMUFFATA DA PRATO E NOBILI CON LA MASCHERINA DELLA ROMA, IL SENATORE SEMPLICIOTTO DI RIGNANO HA SPARATO UN PAIO DI CAZZATE: “QUELLA DI DAVIGO È UNA BESTIALITÀ GIURIDICA. AUTOSTRADE? SI È FATTO PRIMA A FARE IL PONTE CHE A FARE LA REVOCA. SI VOTA NEL 2023, ALLORA MEGLIO METTERE MANO ALLE REGOLE” (INSOMMA, PER RIMANDARLO A GIOCARE A FLIPPER, TOCCA ASPETTARE TRE ANNI. 'NA TRAGEDIA) – VIDEO

viaggi

salute