QUANDO SCAPPA, SCAPPA -  A SAN PIETRO UN PASSANTE SI SPOGLIA E FA I BISOGNI SUL MARCIAPIEDE - INTORNO ALLA BASILICA SI E’ ACCUMULATA SPORCIZIA CONDITA DA ODORI PESANTI, MUCCHIETTI DI STRACCI SPORCHI NELLE FIORIERE, CUMULI DI SCARTI, CARTA IGIENICA (USATA) LASCIATA PER STRADA…

-

Condividi questo articolo

Franca Giansoldati per “il Messaggero”

 

Non si arresta l'orribile degrado attorno a San Pietro. Come del resto testimonia la fotografia che è stata scattata stamattina, sotto gli occhi allibiti di qualche passante che transitava da via dei Corridori a via della Conciliazione per andare in basilica. La situazione è oltre ogni immaginazione. Senzatetto che, pur avendo a disposizione bagni e docce, preferiscono fare i bisogni nel primo angolo che capita, come se fosse una cosa normale. Sporcizia, odori pesanti, mucchietti di stracci sporchi nelle fioriere, cumuli di scarti, carta igienica (usata) lasciata per strada. 

SAN PIETRO - UN PASSANTE SI SPOGLIA E FA I BISOGNI SUL MARCIAPIEDE SAN PIETRO - UN PASSANTE SI SPOGLIA E FA I BISOGNI SUL MARCIAPIEDE

 

Sembra che nessuno possa farci nulla. Nemmeno la polizia municipale, che ha gli uffici a via del Falco, nè la polizia del commissariato di via del Mascherino, che pattuglia la zona facendo finta di niente.

 

Naturalmente non è la prima immagine che denuncia un quadro complessivo diventato con gli anni sempre più ingestibile per gli abitanti, i negozianti, i turisti che passano. Sotto il colonnato dei due palazzi di via della Conciliazione, e attorno a via Pfeiffer, la notte si concentra una umanità piuttosto variegata che si dà appuntamento per trovare un riparo sotto cataste di cartoni, stracci, sacchi a pelo.

 

Durante la notte però spesso scoppiano risse, il tasso alcolemico è piuttosto alto, come poi testimoniano le tracce che si ritrovano davanti all'ingresso della Sala Stampa vaticana, chiazze di deiezioni, vomito, bottiglie vuote, residui di cibo, in una sporcizia senza eguali. Nonostante quella zona sia una vetrina internazionale, una specie di biglietto da visita della città. 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

BEVI E GODI CON CRISTIANA LAURO - GIANFRANCO VISSANI SARA PAZZARIELLO QUANTO VI PARE, MA QUANDO SI METTE AI FORNELLI RESTA QUEL GRANDE CHEF CHE È SEMPRE STATO. ALLA FACCIA DEI FRANCESI CHE TRATTANO UNO DEI MONUMENTI DELLA TAVOLA ITALIANA (CASA VISSANI A BASCHI, TERNI) COME SE FOSSE UN BISTROT - AL GALA DINNER PER LA NUOVA GUIDA BIBENDA DELLA FONDAZIONE ITALIANA SOMMELIER DI FRANCO RICCI, VISSANI HA TIRATO FUORI SENSIBILITA E CORAGGIO, E UN RISOTTO IMPECCABILE PER OLTRE MILLE PERSONE

salute