"LA DROGA DELLO STUPRO? L'HO ACQUISTATA PER INVIARLA IN INGHILTERRA A MIO FIGLIO CHE LA USA PER PULIRE LE MACCHINE" - A PROCESSO LA SORELLA DI ORNELLA MUTI E I PUSHER DELLA ROMA BENE - TRENTUNO PERSONE HANNO SCELTO DI ESSERE GIUDICATE CON RITO ABBREVIATO PER OTTENERE LA RIDUZIONE DI UN TERZO DELL'EVENTUALE CONDANNA -TRA LORO ANCHE LA ZARINA DEL GHB, CLARISSA CAPONE: "CALCOLA CHE QUANDO CI STAVA IL FESTIVAL DEL CINEMA IO LÀ CI ANDAVO CON LO ZAINETTO PIENO

-

Condividi questo articolo


Andrea Ossino per repubblica.it

claudia rivelli claudia rivelli

 

Sono stati travolti dall'inchiesta che ha fermato le due bande di pusher che vendevano "Droga di Hitler" per permettere a un esercito di extracomunitari di lavorare nelle case dei romani senza accusare fame e stanchezza. Sono finiti a processo anche per aver fatto affari con il Ghb, la droga dello stupro.

 

E adesso corrono ai ripari. Ventinove delle trentadue persone coinvolte nell'indagine condotta dal pm Giulia Guccione, hanno infatti scelto di essere giudicate con rito abbreviato, una scelta che comporta la riduzione di un terzo dell'eventuale condanna che potrebbe essere emessa. E non è escluso che molti di loro scelgano di patteggiare la loro pena.

 

claudia rivelli ornella muti claudia rivelli ornella muti

 Tra i nomi degli indagati che hanno scelto di  essere giudicati con rito abbreviato c'è anche quello di Claudia Rivelli, la sorella 71enne dell'attrice Ornella Muti, che dichiarato di aver acquistato le nuove droghe per inviarle al figlio che, in Inghilterra, "le usa per pulire la macchina". Assistita dall'avvocato Teresa Mercurio, il prossimo 6 luglio sarà costretta a sedere nel banco riservato agli imputati, in un'aula del tribunale di piazzale Clodio.

 

 

claudia rivelli claudia rivelli

Stessa sorte per Denny Beccaria. Dalla sua casa di via Coriolano, in zona Tuscolana, il trentaduenne romano coordinava la vendita delle sostanze, inclusa la droga dello stupro. "Il Ghb viene acquistata come droga dello sballo. Si diventa euforici, ci si sente leggeri e si dimentica anche dove ci si trova. Si associa spesso anche all'assunzione di Shaboo e Yaba, droghe molto in ascesa soprattutto dal Covid in poi", aveva spiegato il maggiore Fabio Valletta, della compagnia dei carabinieri di Roma Centro.

 

 

A processo, con rito abbreviato, anche il braccio destro del capo, la zarina del ghb, Clarissa Capone, che non sapendo di essere intercettata, aveva rivelato la sua storia con la "famiglia romana": "Calcola che quando ci stava il Festival del Cinema io là ci andavo con lo zainetto pieno... cioè ci stavano giornalisti... cioè ci stava di tutto e di più... e da là poi so... sono arrivata ad un politico...da che ti fai il giornalista la voce si espande, la voce è arrivata pure all'assistente del politico...".  

 

droga dello stupro droga dello stupro

Sarebbero stati proprio Clarissa Capone e Danny Beccaria a vendere "sostanza stupefacente del tipo cocaina a S.M. che la ordinava anche per conto di Tommaso Cerno",  il parlamentare, si legge nel decreto di giudizio immediato. L'episodio si riferisce al 9 settembre del 2019, quando 930 euro di polvere bianca sarebbero finite nelle mani dell'onorevole. Un'altra vendita sarebbe avvenuta tre giorni dopo.

 

 

A processo andrà anche l'esercito di persone che ha comprato ingenti quantità su internet, almeno secondo i pm. Tutte accuse che i legali degli imputati, dall'avvocato Teresa Mercurio fino al collega Domenico Naccari passando per i penalisti Giuseppe De Nicola e Sabrina Visone, proveranno a smontare in aula.

CLAUDIA RIVELLI CLAUDIA RIVELLI DROGA DELLO STUPRO SEQUESTRATA ROMA DROGA DELLO STUPRO SEQUESTRATA ROMA

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

PERCHÉ RENZI SI È TRASFORMATO IN UN ARIETE LANCIATO CONTRO I SERVIZI SEGRETI? - IL LEGALE DEL “PATRIOTA DI RIGNANO”, LUIGI PANELLA, GIÀ DIFENSORE DELLO 007 MARCO MANCINI SINO AL 2014, STA PROVANDO A IMBASTIRE UN PROCESSO PER LA NOSTRA INTELLIGENCE, “COLPEVOLE” DI AVER PREPENSIONATO NEL 2021 IL DIRIGENTE DEL DIS PROPRIO A CAUSA DI QUELL’INCONTRO ALL’AUTOGRILL PROBABILMENTE NON SUFFICIENTEMENTE MOTIVATO TRA UN LEADER DI PARTITO E UN CAPO REPARTO DEL DIS - PARLA L’UOMO CHE A “REPORT” HA CONFERMATO L’IDENTITÀ DI MANCINI: “LE SUE AMBIZIONI ERANO NOTE..”

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALISSIMO A MISURA DUOMO - PORTALUPPI CHIAMA, MILANO RISPONDE! IN CINQUECENTO SI SONO SCAPICOLLATI PER FESTEGGIARE L’USCITA DEL LIBRO ‘’PIERO PORTALUPPI’’, L’ARCHITETTO CHE HA CAMBIATO CON I SUOI LAVORI LA FACCIA DELLA CAPITALE LOMBARDA - IN CASA DEGLI ATELLANI, IL GIOIELLO RINASCIMENTALE TRASFORMATO UN SECOLO FA DA PORTALUPPI, PIERO MARANGHI, CURATORE DELL’OPERA, HA ACCOLTO GIBERTO ARRIVABENE E BIANCA D’AOSTA, TOMMASO SACCHI E CHIARA BAZOLI, NICOLA PORRO E STEFANO BARTEZZAGHI, VERONICA ETRO E MARCO BALICH, BARNABA FORNASETTI E MICHELA MORO…

viaggi

salute