RAI NOIR– INCENDIATA L’AUTO DEL RESPONSABILE ANTICORRUZIONE DELLA RAI, GIANFRANCO CARIOLA – VIALE MAZZINI PARLA DI “CHIARA INTIMIDAZIONE” – SUGLI APPALTI RAI C’È IN CORSO UNA DELICATA INCHIESTA DELLA PROCURA DI ROMA

L’automobile di Cariola è stata incendiata nella notte tra mercoledì e giovedì. Il manager aveva messo sotto osservazione i contratti di fornitura per Sanremo e per altri programmi della Rai. Gli audit interni sono poi stati sequestrati da piazzale Clodio che indaga per corruzione…

Condividi questo articolo


Da “La Repubblica”

 

GIANFRANCO CARIOLA RAI GIANFRANCO CARIOLA RAI

L'auto del direttore Internal Audit e Responsabile dell'Anticorruzione della Rai, Gianfranco Cariola, è stata incendiata. L'episodio risale alla notte tra mercoledì e ieri. A parere dell'azienda di viale Mazzini, tenuto conto del ruolo ricoperto da Cariola, l'episodio è "di chiaro intento intimidatorio".

 

La Rai in una nota ribadisce "la ferma decisione di proseguire nelle azioni avviate nel sostegno della cultura della legalità". Indagini sono in corso per risalire al responsabile o responsabili e al movente dell'attentato incendiario.

 

CDA RAI GUBITOSI MAGGIONI CONSIGLIO AMMINISTRAZIONE VIALE MAZZINI BORIONI CDA RAI GUBITOSI MAGGIONI CONSIGLIO AMMINISTRAZIONE VIALE MAZZINI BORIONI

Chi è Cariola. E' il capo della squadra di ispettori che indaga e verifica eventuali violazioni di dipendenti. Nome della struttura investigativa interna, «internal auditing». Il pool è stato creato dall' ex direttore generale Luigi Gubitosi e dall'ex presidente Anna Maria Tarantola, che così avevano voluto moralizzare la televisione di Stato, eliminando malcostume, favoritismi, ruberie, sprechi. Era stato chiamato dall’Eni dove svolgeva un analogo incarico.

 

BEPPE GRILLO A VIALE MAZZINI BEPPE GRILLO A VIALE MAZZINI

Cariola ha fatto le pulci ad appalti, alla gestione delle sedi estere, e poi ha puntato l'attenzione su abusi, assunzioni, regali e uso di carte di credito aziendali. Insomma, indagava su tutto ciò di sospetto che poteva esserci in Rai. Alle sue dipendenze 23 "sceriffi".

 

Balzò agli onori delle cronache per gli accertamenti  sull’edizione dell’ultimo Festival di Sanremo e sulla sede Rai di Londra.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

DRAGHI SI È ROTTO IL CAZZO: GOVERNO ALL'ULTIMA SPIAGGIA! – PRIMA ISOLA CONTE SULLE ARMI ALL’UCRAINA, POI METTE SPALLE AL MURO SALVINI E FORZA ITALIA SULLE CONCESSIONI BALNEARI E MANDA UN AVVISO AI NAVIGATI: ENTRO MAGGIO BISOGNA CHIUDERE CON IL DDL CONCORRENZA O SALTANO I FONDI UE - E OTTIENE IL VIA LIBERA DAL CDM A METTERE LA FIDUCIA: "C’È IN GIOCO IL PNRR” (IL SOTTOTESTO: SE QUALCUNO NON E' D'ACCORDO, SI ASSUMA LA RESPONSABILITA' DI STACCARE LA SPINA) - I NODI ANCORA DA SCIOGLIERE: QUALI CONCESSIONI METTERE AL BANDO E COME INDENNIZZARE CHI PERDE IL LIDO...

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

“CHI NON È VACCINATO NON È COPERTO” - BASSETTI PROVA A RASSICURARE SUI PRIMI CONTAGI DI VAIOLO DELLE SCIMMIE, MA OTTIENE L’EFFETTO OPPOSTO: LE INIEZIONI OBBLIGATORIE CONTRO LA MALATTIA SONO STATE ABROGATE NEL 1981 E NON VENGONO FATTE PRATICAMENTE DAL 1974 - "È UN PROBLEMA EUROPEO E GLOBALE, DOBBIAMO FARE MOLTO BENE IL TRACCIAMENTO E FERMARE IL FOCOLAIO. NON C'È UNA CURA SPECIFICA, IN GENERE QUESTE FORME SI AUTOLIMITANO. SI TRASMETTE ANCHE ATTRAVERSO IL RESPIRO, MA SOLO SE…”