UNA SPIA AL SERVIZIO DELLA CORONA – LORD ANDREW PARKER, IL MOTORE DELLA CASA REALE INGLESE, HA FINITO IL SUO SERVIZIO CON LA MORTE DELLA REGINA, MA CARLO NON CI PENSA MINIMAMENTE A SOSTITUIRLO ALLA COMPLESSA MACCHINA DELLA MONARCHIA - L’EX CAPO DELL’MI5, I SERVIZI SEGRETI INTERNI DEL REGNO, HA SPEZZATO IL BASTONE DEL COMANDO PER CONTO DI ELISABETTA NEL GIORNO DEL FUNERALE, MA HA RUOLI MENO SIMBOLICI: IL LORD CIAMBELLANO SOVRINTENDE A TUTTO QUANTO RUOTA ATTORNO AL SOVRANO E…

-

Condividi questo articolo


Enrica Roddolo per www.corriere.it

 

andrew parker lord chamberlain 2 andrew parker lord chamberlain 2

E’ il motore della Casa reale, lui che - esattamente una settimana fa oggi - ha invitato al funerale della regina gli ospiti internazionali e gli amici di famiglia. Lui che gestisce la macchina operativa dei Windsor, la Royal Household, di cui ieri la sovrana e adesso il nuovo re Carlo III è «presidente», «amministratore delegato». E’ il Lord Ciambellano, il Ceo operativo: Lord Parker.

 

andrew parker lord chamberlain e re carlo 5 andrew parker lord chamberlain e re carlo 5

E lunedì 19 settembre poco prima della sepoltura ultima di Elisabetta II, gli ultimi atti terreni sono stati quello di re Carlo che ha posto sulla bara a bandiera del reggimento della regina. E quello appunto del Lord Chamberlain, Lord Parker, che ha simbolicamente spezzato il bastone del comando, per conto della regina. Bastone che è stato seppellito assieme alla sovrana.

 

andrew parker lord chamberlain e la regina elisabetta 4 andrew parker lord chamberlain e la regina elisabetta 4

E adesso che il mandato di Lord Parker è finito, con la fine della regina, ci si chiede se Carlo III chiederà sempre a lui di continuare a gestire la complessa macchina della monarchia. Perché è il Gran Ciambellano del palazzo che sovrintende a tutto quanto ruota attorno al sovrano. Che, certo, deve dare il suo assenso, insomma, è lui il numero uno. Ma si muove sulla base dell’influente parere dell’amministratore delegato che governa circa settecento dipendenti.

andrew parker lord chamberlain e re carlo 3 andrew parker lord chamberlain e re carlo 3

 

Consapevole della sfida, alla guida di questa complessa macchina, nel 2021 Elisabetta II aveva appunto chiamato l’ex capo dell’MI5, ovvero i servizi segreti interni del regno. Lord Parker, succeduto a Lord Peel (discendente di Sir Robert Peel, il primo ministro), è stato così il primo Ceo della Royal Household a Londra, espressione non dell’antica aristocrazia, dai conti ai duchi, ma dei servizi segreti. Un uomo abituato a confrontarsi con terrorismo e attentati, per vigilare sulla Corona, per traghettarla nel futuro.

andrew parker lord chamberlain e la regina elisabetta 3 andrew parker lord chamberlain e la regina elisabetta 3

 

Probabile che Carlo voglia continuare ad avvalersi dell’esperienza a 360 gradi di Lord Parker. Anche se per esempio ha già fatto capire di voler cambiare quanto a segreteria particolare: Sir Edward Young, segretario particolare della regina, affiancherà solo temporaneamente Sir Clive Alderton da tempo segretario di fiducia di Carlo che evidentemente continuerà a svolgere il suo ruolo accanto a Carlo III. Intanto continuano ad affiorare anticipazioni dal libro Courtiers (di Valentine Low), non solo su Harry e Meghan ma anche su Carlo che secondo l’autore avrebbe un carattere difficile tanto da aver avuto cinque segretari in 7 anni. «faceva lavorare come dei matti la gente. Pieno di idee, sempre a chiedere alle persone di andare e far. Un peso immenso quello di fare il segretario particolare», scrive Low riferendo fonti interne al palazzo.

 

andrew parker lord chamberlain e re carlo 2 andrew parker lord chamberlain e re carlo 2

Una cosa è certa, il principe Filippo, padre di Carlo, scomparso nel 2021 era altrettanto puntiglioso ed esigente. Ogni meeting con il duca di Edimburgo finiva con una raffica di domande e precisazioni. Mai che fosse soddisfatto al cento per cento. Un segno anche della passione e della profondità che metteva nelle sue iniziative.

 

andrew parker lord chamberlain e la regina elisabetta 1 andrew parker lord chamberlain e la regina elisabetta 1

A proposito invece di servizi segreti, c’è un curioso «precedente», ben più intrigante: quello di Sir Anthony Blunt. Anche perché non si trattava in quel caso di una spia al servizio di Sua Maestà, ma sovietica. Il doppio gioco di Sir Anthony venne a galla quando Elisabetta aveva appena partorito Edoardo, ma restò segreto per anni per motivi di sicurezza nazionale. Anzi, la spia continuò indisturbata a lavorare come sovrintendente della galleria della regina, la Queen’s Picture Gallery. E i servizi di Sua Maestà gli concessero l’immunità in cambio di preziose rivelazioni su Mosca.

andrew parker lord chamberlain e re carlo 1 andrew parker lord chamberlain e re carlo 1 andrew parker lord chamberlain 1 andrew parker lord chamberlain 1 andrew parker lord chamberlain e re carlo 4 andrew parker lord chamberlain e re carlo 4 andrew parker lord chamberlain e la regina elisabetta 2 andrew parker lord chamberlain e la regina elisabetta 2

 

Condividi questo articolo

media e tv

DAGO-RETROSCENA: COME BENIGNI E SERGIO MATTARELLA HANNO "CONCORDATO" L'INTERVENTO SULLA COSTITUZIONE DEL COMICO A SANREMO – QUANDO È STATO INVITATO DA AMADEUS, ROBERTACCIO HA CONTATTATO L’ENTOURAGE DEL QUIRINALE PER INFORMARE IL COLLE (I RAPPORTI PERSONALI TRA BENIGNI E MATTARELLA SONO OTTIMI) - A QUEL PUNTO FUORTES HA COLTO LA PALLA AL BALZO E HA INVITATO IL CAPO DELLO STATO – IL COMICO HA "INTERPRETATO" MOLTO BENE LE INQUIETUDINI QUIRINALIZIE SUL PRESIDENZIALISMO TANTO CARO ALLA MELONI - LA LEZIONE PER VESPA E LA CRISI DIPLOMATICA SFIORATA CON ZELENSKY  

politica

DAGONEWS! - GIORGIA MELONI DOMANI PARTIRÀ ALLA VOLTA DI BRUXELLES PER IL CONSIGLIO EUROPEO, A CUI PARTECIPERÀ ANCHE ZELENSKY - GIORGIA SI RITROVERA' IN POSIZIONE ISOLATA AL TAVOLO DELLE TRATTATIVE, DOVE A CAPOTAVOLA CI SONO MACRON E SCHOLZ, E HA CERCATO UNA SPONDA NEL PREMIER SPAGNOLO SANCHEZ CHE HA RISPOSTO CON FREDDEZZA: NON HA DIMENTICATO L’INTERVENTO DELLA PREMIER ALL’EVENTO ELETTORALE DELL’ULTRADESTRA DI VOX - DAI MIGRANTI ALL'HUB DEL GAS, PASSANDO PER IL FONDO SOVRANO, I TEMI CALDI SU CUI GIORGIA FINIRA' IMPANATA E FRITTA...

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute