LA VOLPE…PARLI! "MI DICEVA ‘TI ROVINO, TI DISTRUGGO". LA TESTIMONIANZA IN AULA DI ADRIANA VOLPE NEL PROCESSO CONTRO L'EX MARITO ROBERTO PARLI ACCUSATO DI MALTRATTAMENTI – “HO VISSUTO NEL PANICO, MIO MARITO MI INSULTAVA ANCHE IN PRESENZA DELLA BAMBINA O IN MIA ASSENZA. AVEVA PERSO SOLDI INVESTENDO ONLINE. PRELEVAVA INGENTI QUANTITÀ DI DENARO DAL MIO CONTO, 22MILA EURO IN UN MESE. A TURBARLO E’ STATA LA MORTE DEL…”

-

Condividi questo articolo


Andrea Ossino per roma.repubblica.it

 

ADRIANA VOLPE ROBERTO PARLI 1 ADRIANA VOLPE ROBERTO PARLI 1

È entrata nella casa del Grande Fratello vip con un matrimonio da favola alle spalle. Ma quando Adriana Volpe è uscita dall’appartamento più sorvegliato di sempre la sua vita familiare era stravolta. O almeno è questo che ha spiegato la donna ai giudici della Quinta sezione penale, nel processo che vede imputato l’ex compagno Roberto Parli accusato di maltrattamenti in famiglia.

 

“Ho vissuto nel panico, mio marito non era più l’uomo che avevo conosciuto. Mi insultava in tutti i modi possibili e immaginabili, anche in presenza della bambina o in mia assenza. Mi diceva ‘ti rovino, ti distruggo’”, ha affermato in aula la conduttrice televisiva costituita insieme alla figlia minore come parte civile.

 

ADRIANA VOLPE ROBERTO PARLI ADRIANA VOLPE ROBERTO PARLI

C’è un prima e un dopo. E a testimoniarlo sono anche le copertine dei rotocalchi rosa guadagnate dai due. “Il nostro era un rapporto solido, lui era un papà meraviglioso e un marito presente anche se era lontano. Poi con il mio ingresso nella casa del Grande Fratello Vip, a gennaio 2020, entrata in questa ‘bolla’ è iniziata la crisi.

 

 

Appresa la notizia della pandemia, sono uscita dal gioco volontariamente il 19 marzo, quando sono stata informata che suo padre stava male ed era ricoverato – ha continuato Adriana Volpe -. Mio papà, mentre ero ancora al Grande Fratello, si era reso conto che mio marito era cambiato, che prelevava ingenti quantità di denaro dal mio conto, 22mila euro in un mese. Nei mesi successivi mi ha detto che era entrato in un tunnel, aveva perso soldi investendo online. Poi ha iniziato a dire davanti ai miei genitori ‘questa donna la distruggo’, ‘porto via la bambina e lei non la vedrà mai più’”.

 

Adriana Volpe e Roberto Parli Adriana Volpe e Roberto Parli

Secondo la conduttrice la morte del padre avrebbe turbato particolarmente l’imputato: “Si svegliava tardissimo, il pomeriggio era lucido, poi gli saliva il livore e la sera perdeva le staffe e diventava aggressivo”.

 

Mentre la Volpe era nella casa del Grande Fratello, l’uomo avrebbe accudito la figlia portandola nel suo appartamento in Svizzera. La bambina, secondo la conduttrice, sarebbe stata  “completamente lasciata a sé stessa, tutti avevano iniziato la dad tranne lei”. In quel momento sarebbero iniziate le minacce: "prese i miei documenti e quelli della bambina. Per tutto il 2021 abbiamo vissuto momenti di panico. Lui mi insultava in tutti i modi possibili e immaginabili, davanti a me, alla mia bambina e anche in mia assenza”.

 

adriana volpe roberto parli 1 adriana volpe roberto parli 1

Poi la denuncia, la separazione, il divieto di allontanamento e adesso il processo dove la Volpe ha appena testimoniato. Uscendo dall’aula anche il legale dell’imputato ha fornito la sua versione dei fatti: “Il mio assistito – ha detto l’avvocato Laura Corbetta - è un padre che è sempre stato presente. In questo momento non può avere contatti con la figlia, neppure telefonici, per via del divieto di avvicinamento, una misura disposta dopo la denuncia presentata dalla ex moglie. Denunce che sono state presentate anche in Svizzera. Su questa misura abbiamo presentato due istanze di revoca, di cui una appellata. Se non ha contatti con la figlia in questo momento non è per sua volontà”, ha proseguito la penalista.

adriana volpe roberto parli2 adriana volpe roberto parli2 roberto parli roberto parli Adriana Volpe e Roberto Parli Adriana Volpe e Roberto Parli

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

PERCHÉ RENZI SI È TRASFORMATO IN UN ARIETE LANCIATO CONTRO I SERVIZI SEGRETI? - IL LEGALE DEL “PATRIOTA DI RIGNANO”, LUIGI PANELLA, GIÀ DIFENSORE DELLO 007 MARCO MANCINI SINO AL 2014, STA PROVANDO A IMBASTIRE UN PROCESSO PER LA NOSTRA INTELLIGENCE, “COLPEVOLE” DI AVER PREPENSIONATO NEL 2021 IL DIRIGENTE DEL DIS PROPRIO A CAUSA DI QUELL’INCONTRO ALL’AUTOGRILL PROBABILMENTE NON SUFFICIENTEMENTE MOTIVATO TRA UN LEADER DI PARTITO E UN CAPO REPARTO DEL DIS - PARLA L’UOMO CHE A “REPORT” HA CONFERMATO L’IDENTITÀ DI MANCINI: “LE SUE AMBIZIONI ERANO NOTE..”

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALISSIMO A MISURA DUOMO - PORTALUPPI CHIAMA, MILANO RISPONDE! IN CINQUECENTO SI SONO SCAPICOLLATI PER FESTEGGIARE L’USCITA DEL LIBRO ‘’PIERO PORTALUPPI’’, L’ARCHITETTO CHE HA CAMBIATO CON I SUOI LAVORI LA FACCIA DELLA CAPITALE LOMBARDA - IN CASA DEGLI ATELLANI, IL GIOIELLO RINASCIMENTALE TRASFORMATO UN SECOLO FA DA PORTALUPPI, PIERO MARANGHI, CURATORE DELL’OPERA, HA ACCOLTO GIBERTO ARRIVABENE E BIANCA D’AOSTA, TOMMASO SACCHI E CHIARA BAZOLI, NICOLA PORRO E STEFANO BARTEZZAGHI, VERONICA ETRO E MARCO BALICH, BARNABA FORNASETTI E MICHELA MORO…

viaggi

salute