politica

CHIARA FERRAGNI PRESENTERA' "MAKING THE CUT"

TRUMP MANDA IN TESTACODA I DEM CON I SUOI TWEET CONTRO LE DEPUTATE DI ORIGINE STRANIERA: UNA RICHIESTA DI IMPEACHMENT PER RAZZISMO VIENE BOCCIATA DA TUTTI I REPUBBLICANI E PURE DA UNA MAGGIORANZA DI DEMOCRATICI - IL SUO PIANO È RIUSCITO: METTERE IN PRIMO PIANO LA FRANGIA PIÙ RADICALE E SOCIALISTA, COSTRINGENDO I MODERATI E LA PELOSI A SCHIERARSI, ALIENANDO GLI ELETTORI DI CENTRO (CHE AUMENTANO I CONSENSI PER TRUMP) - I SUOI FAN BIANCHI E XENOFOBI SONO GALVANIZZATI E GRIDANO ''MANDALE INDIETRO''

“IL MOVIMENTO SCELGA, SE DICONO ALTRI TRE NO ALLORA CAMBIA TUTTO” SALVINI DÀ L’ULTIMATUM A DI MAIO: “CI SONO IN BALLO L'AUTONOMIA, LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA, LA MANOVRA. CON QUESTI TRE PASSI VADO AVANTI, ALTRIMENTI… MI AUGURO CHE IL LORO VOTO A MERKEL E MACRON NON SIGNIFICHI UNA MANOVRA ALLA MONTI - SAVOINI? SULLA FANTASIA E SULLE IPOTESI, IO NON CONDANNO E NON SCARICO NESSUNO - IL CASO METROPOL UN’OPERAZIONE DEI SERVIZI? DICIAMO CHE C'È UN SISTEMA BENE ORGANIZZATO...”

DAGOREPORT - IL GOVERNO È ARRIVATO ALLA FRUTTA: LA SITUAZIONE STA PRECIPITANDO - LA GOCCIA È STATA LA SONORA SCONFITTA DI SALVINI AL PARLAMENTO EUROPEO, CON SASSOLI E LA BEGHIN (M5S) CHE HANNO ASSICURATO LA NOMINA DELLA VON DER LEYEN GRAZIE AI 14 VOTI GRILLINI - SALVINI NON HA AVUTO LA PERCEZIONE CHE LO STAVANO METTENDO IN UN ANGOLO, DALLA RUSSIA ALL’EUROPA - UNA PARTE DEI DI PD E M5S SAREBBE PRONTA A COSTITUIRE UN GOVERNO CHE SPEDISCA LA LEGA ALL’OPPOSIZIONE. MA TUTTO CIÒ NON È NEI PIANI DI MATTARELLA...

QUI VIENE GIU’ TUTTO – TENSIONE ALLE STELLE TRA CONTE E SALVINI – IL PREMIER ATTACCA SULLA MANOVRA (“LA DECIDO IO”) E SUL CASO RUSSIA – DOPO IL VERTICE DEL VICEPREMIER AL VIMINALE CON I SINDACATI PALAZZO CHIGI PARLA DI “SCORRETTEZZA ISTITUZIONALE” – POLEMICA ANCHE SULLA PRESENZA DI SIRI – E SUL RUSSIAGATE DE’ NOANTRI… - SALVINI RILANCIA SUI DOSSIER ECONOMICI E AVVISA: “IL GOVERNO? NON STIAMO QUI TANTO PER STARE…”- LA TRENTA APRE UN ALTRO FRONTE COL MINISTRO DELL'INTERNO

“GLI ITALIANI SI FIDANO DI SALVINI MA ORA CHIEDONO MENO TASSE” - LA SONDAGGISTA ALESSANDRA GHISLERI: “NELLO SCONTRO CON LE ONG LA LEGA GUADAGNA CONSENSI. ORA E’ TRA IL 35 E IL 36%. LO SCANDALO RUSSO? PRESTO PER VEDERNE GLI EFFETTI. LA MELONI CRESCE: IL 10% NON È IRRAGGIUNGIBILE” – E POI IL M5S, DI MAIO, IL PD (“ALLE EUROPEE HA PERSO ALTRI 115.000 VOTI”) E BERLUSCONI: “MENTRE IL SUO PARTITO VIAGGIA INTORNO AL 7%,8%, LUI HA LA FIDUCIA DI UN ITALIANO SU 4, INTORNO AL 25%-26%”

IL “METODO STRACHE” PER SILURARE SALVINI - BELPIETRO: “QUALCUNO DEVE AVER CREDUTO CHE SAVOINI FOSSE ADATTO A INCASTRARE SALVINI E COSÌ È SCATTATA LA TRAPPOLA. NESSUNO SI INTERROGA SU CHI ABBIA AVUTO INTERESSE A REGISTRARE IL COLLOQUIO E A RENDERLO PUBBLICO. I GIORNALISTI DE L'ESPRESSO ASCOLTARONO DAL TAVOLO DI FIANCO LA CONVERSAZIONE TRA SAVOINI E I SUOI EMISSARI? SONO STATI LORO A REGISTRARE IL COLLOQUIO? COME È POI POSSIBILE CHE L'OPERAZIONE FOSSE NOTA AI GIORNALISTI E ANCHE AD ALTRI CHE POI PRECOSTITUIRONO UNA PROVA FONICA DELLE REGISTRAZIONE? NEL FRATTEMPO SI SCOPRE CHE..."