politica

canto alla durata - omaggio a peter handke di sky arte

CONTE & VECCHIONE, LA PAURA GENERA ARROGANZA – IL PREMIER INSISTE A TENERE PER SE LA DELEGA SULL'INTELLIGENCE ANCHE SE LA COLLABORAZIONE CON GLI AMERICANI NULLA AVEVA A CHE FARE CON LA SICUREZZA NAZIONALE: È STATA UNA DECISIONE PRESA PER RESTARE A PALAZZO CHIGI (TWEET DI TRUMP) – DI PIÙ: CONTE COMUNICA CHE IL DIRETTORE DEL DIS E SUO AMICO PERSONALE GENNARO VECCHIONE RESTERÀ AL SUO POSTO - AL COPASIR SARA' UN MASSACRO: IL LEGHISTA VOLPI FARA’ A CONTE QUELLO CHE CONTE HA FATTO A SALVINI AL SENATO...

DAGONEWS SUL PASTICCIACCIO DEI SERVIZI SEGRETI CHE ORA METTE IN DIFFICOLTÀ MATTARELLA. TRA IL 15 E IL 20 OTTOBRE SARÀ IN VISITA UFFICIALE NEGLI STATI UNITI, E LA TAPPA A WASHINGTON SI PREANNUNCIA BOLLENTE: TRUMP VUOLE LE INFORMAZIONI CHE BARR E DURHAM NON SONO RIUSCITI A OTTENERE DAI VERTICI DEI SERVIZI ITALIANI - CONTE ZELIG A FORZA DI FARE PROMESSE A TUTTI ORA SI TROVA AZZOPPATO E CON LE SPALLE AL MURO: IL RAPPORTO CON IL CAPO DEL DIS VECCHIONE, IL RASPUTIN CASALINO CHE TUTTO DECIDE, L'IRRITAZIONE DI DI MAIO E L'OSTILITÀ DI RENZI - MIFSUD ERA UNA SPIA RUSSA? BARR HA IN MANO CERTI DOCUMENTI…

AMERICA FATTA A MAGLIE - ORMAI LO SCANDALO INTERNAZIONALE DEL RUSSIAGATE FARLOCCO NON SI RIESCE PIÙ A CONTENERE, VISTO CHE EMERGE ANCHE IL CONTRIBUTO ITALIANO. LO SCOPO ERA FAR ELEGGERE TRIONFALMENTE HILLARY ED ELIMINARE IL PUZZONE TRUMP, CERTO, MA ANCHE COPRIRE STREPITOSE MALEFATTE INTERNAZIONALI, COME LA DISGRAZIATA CAMPAGNA LIBICA CHE HA PORTATO ALL'ELIMINAZIONE DI GHEDDAFI, CON OBAMA, MERKEL E SARKOZY CHE RIDEVANO MENTRE ALL'ITALIA SI TOGLIEVA IL PETROLIO E SI LASCIAVANO I CLANDESTINI

CHI VOLA SOPRA LA SOPRINTENDENZA? - CON IL TITOLARE FRANCESCO PROSPERETTI IN ASPETTATIVA PER COLPA DELLE TREMENDE TRIBUNE DIROCCATE DI TOR DI VALLE, SI È CHIUSO IL CONCORSO INTERNO AL MINISTERO PER L'AMBITO RUOLO DI SOPRINTENDENTE DI ROMA. IN POLE POSITION, LA STORICA DELL'ARTE EDITH GABRIELLI, DAL POLO MUSEALE REGIONALE, GLI ARCHITETTI PIA PETRANGELI E ROBERTO BANCHINI. IN LIZZA ANCHE L'ARCHEOLOGA ELENA CALANDRA, DANIELA PORRO DAL MUSEO NAZIONALE ROMANO, E L'ARCHITETTO SIMONE QUILICI

''L'ITALIA? UNO STATO VASSALLO. SOLO DA NOI MINISTRI STRANIERI ARRIVANO E DISPONGONO DEI SERVIZI SEGRETI'' - INTERVISTA A DAGO SU RUSSIAGATE E GIALLO-ROSSI: ''TRUMP VUOLE VENDICARSI DELL'INCHIESTA, RENZI ERA UN FAN DI HILLARY. LINK UNIVERSITY? NON CONOSCO STUDENTI, SOLO SPIE'' - ''SALVINI È INUTILE CHE SI STUPISCA DEL PIANO PER FARLO FUORI. L'8 AGOSTO SI È SALVATO LA PELLE'' - ''L'EUROPA VUOLE LA STABILITÀ DI QUESTO GOVERNO. SE A DI MAIO O RENZI VERRÀ IN MENTE UN COLPO DI TESTA, SUCCEDERÀ CHE…'' - ''L'UNIONE NON PUÒ FUNZIONARE COI PARADISI FISCALI''