politica

WALTER RICCIARDI A UN GIORNO DA PECORA

GIOCARE CON IL FUOCO SULLA PELLE DEGLI ITALIANI - DAL NUOVO DECRETO RISTORI ALLO STOP AI LICENZIAMENTI, LA CRISI RISCHIA DI AVERE PESANTI EFFETTI SULLE NUOVE MISURE ECONOMICHE E SU MOLTI DOSSIER - NON BASTA L'OK AL RECOVERY PLAN, SERVE UN NUOVO SCOSTAMENTO DI BILANCIO DA 24 MILIARDI DI EURO - NON SARÀ POSSIBILE ARGINARE LA VALANGA DI AVVISI E CARTELLE ESATTORIALI CHE STA PER ABBATTERSI SUGLI ITALIANI, PERCHÉ ANCHE LA ROTTAMAZIONE QUATER, UN NUOVO SALDO E STRALCIO E L'ALLUNGAMENTO DEI TEMPI DI RATEIZZAZIONE, RESTEREBBERO AL PALO…

LA FINE DEL CONTISMO SENZA LIMITISMO - L’ARTICOLO PIÙ DIVERTENTE DEL GIORNO, PER LA BILE CHE SPRIZZA DA OGNI VIRGOLA, È INDUBBIAMENTE QUELLO DI MARCO TRAVAGLIO. COLUI CHE, IN DUPLEX CON CASALINO, È RIUSCITO A TRASFORMARE L’ARBITRO-PASSACARTE DEL GOVERNO SALVINI-DI MAIO NEL BOMBER-CAPITANO DEL GOVERNO ZINGA-DI MAIO. BEL COLPO, RIUSCITISSIMO, GRAZIE AL COVID, ALLO DISSOLUZIONE DEI 5STELLE E A UN PD ACEFALO E SPACCHETTATO. RENZI HA POTUTO AZZOPPARLO PERCHÉ HA AGITO COME ARIETE PER CONTO TERZI, AVENDO ALLE SPALLE GRAN PARTE DEL PD, CON DI MAIO COMPLICE SILENTE – ALLA FINE DELL'EDITORIALE TRAVAGLIO DIFENDE A SPADA TRATTA LA LAMORGESE. FORSE NON SA CHE È PROPRIO LEI LA PIÙ QUOTATA A PRENDERE IL POSTO DELL’AVVOCATO PIO TUTTO...

DONALD, NUN TE IMPEACHÀ! – NON C’È TEMPO PER L’IMPEACHMENT, MA SECONDO I GIURISTI C’È UN'ALTRA STRADA PER RIMUOVERE TRUMP DAI PUBBLICI UFFICI: BASTA APPLICARE IL 14ESIMO EMENDAMENTO DELLA COSTITUZIONE, CHE PREVEDE CHE NESSUNA PERSONA CHE ABBIA PRESTATO GIURAMENTO COME FUNZIONARIO ESECUTIVO POSSA RICOPRIRE CARICHE SE È STATA COINVOLTA “IN INSURREZIONE O RIBELLIONE CONTRO LA COSTITUZIONE” - LUI CONTINUA A SOFFIARE SUL FUOCO CON I GIORNALISTI: “IL MIO COMIZIO È STATO TOTALMENTE APPROPRIATO, I SOCIAL HANNO COMPIUTO TERRIBILE ERRORE”

"PERCHÉ I SOCIAL HANNO ASPETTATO COSÌ A LUNGO PRIMA DI APPLICARE I LORO TERMINI DI SERVIZIO A TRUMP?" - IL SOCIOLOGO DE KERCKHOVE: "LE PIATTAFORME SOCIAL SONO AZIENDE PRIVATE CHE OFFRONO UN SERVIZIO E HANNO LORO REGOLE, CHI ADERISCE DEVE ACCETTARLE, IN CASA LORO HANNO RAGIONE LORO. PERÒ SE QUALSIASI COMUNE CITTADINO AVESSE INFRANTO LE REGOLE COME IL PRESIDENTE USA HA FATTO IN QUESTI ANNI, SAREBBE STATO CACCIATO DAI SOCIAL MOLTO PRIMA…FINO A SETTIMANA SCORSA SIANO VALSI DUE PESI E DUE MISURE"

"LA CHIUSURA DEGLI ACCOUNT DI TRUMP? LO HANNO FATTO PERCHÉ HA PERSO LE ELEZIONI. SE AVESSE VINTO NON SI SAREBBERO COMPORTATI ALLA STESSA MANIERA" - ALEC ROSS, EX CONSIGLIERE DI HILLARY CLINTON, TOGLIE IL VELO ALL'IPOCRISIA DI TWITTER E FACEBOOK CHE, QUANDO IL TYCOON ERA IN SELLA, NON HANNO FIATATO: "PER ANNI I SOCIAL NON HANNO FATTO NULLA. TWITTER HA DATO ALLA LUCE IL TRUMP POLITICO E ORA LO HA MESSO A TACERE. ZUCKERBERG? HA TROPPO POTERE, NON LO SA GESTIRE E NON COMPRENDE LE CONSEGUENZE CHE LA SUA PIATTAFORMA HA SULLA POLITICA E SULLA SOCIETÀ"

CINQUESTELLE, UN BUCO NERO - PER METÀ CONTRO CONTE, PER METÀ SCHIERATI CON LUI E TUTTI ATTERRITI DA UN RITORNO AL VOTO, SI STANNO CONSEGNANDO ALL'IRRILEVANZA POLITICA, PUR ESSENDO IL PARTITO PIÙ FORTE IN PARLAMENTO. NON LITIGANO NEMMENO PIÙ. DI BATTISTA SI È ECLISSATO. GRILLO INTERVIENE IN LATINO. PERFINO LA PIATTAFORMA ROUSSEAU TACE. DI MAIO DIFENDE A PAROLE CONTE MA È IN ATTESA CHE PASSI IL SUO CADAVERE – “CONTE FARÀ UN SUO PARTITO”: ALCUNI PREOCCUPATI DALLA PROSPETTIVA, ALTRI SPERANZOSI DI POTERCI ENTRARE

“CONTE È INDISPONIBILE A QUALUNQUE IPOTESI DI DIMISSIONI” - VUOLE SFIDARE RENZI IN PARLAMENTO SPERANDO NEI RESPONSABILI. OPPURE, COME SOSTIENE BETTINI, FAR ENTRARE IN MAGGIORANZA UNA PARTE DI FORZA ITALIA. IPOTESI SMENTITA DA GIORGIO MULÈ - NEL M5S PREVALE UNA BUONA DOSE DI DISINCANTO E, SE SI ESCLUDE L'ALA GOVERNISTA, DI RELATIVO INTERESSE SE SI ANDRÀ AD UN CONTE-TER CON ANDREA ORLANDO VICEPREMIER, O VERSO UN ESECUTIVO GUIDATO DA UN DEM (FRANCESCHINI) O DA UNA FIGURA ISTITUZIONALE (MARTA CARTABIA)

SCIAMANI IN CACIARA - IL BOTTA E RISPOSTA TRA GIORGIA MELONI E IL DIRETTORE DE "LA STAMPA", MASSIMO GIANNINI, CHE L'HA APOSTROFATA "LA SCIAMANA D'ITALIA" ACCUSANDOLA DI ESSERE POLITICAMENTE IMPRESENTABILE - LA DIFESA DELLA "DUCETTA": "UNA DESTRA CHE PIACE ALLA SINISTRA NON PIACE A CHI È DI DESTRA, E QUINDI È DESTINATA A ESSERE MARGINALE. LA VOSTRA "DESTRA NORMALE" È UNA DESTRA CHE PERDE" - GIANNINI: "SONO ANCORA PIÙ CONVINTO CHE LA SUA NON SIA UNA DESTRA “NORMALE” PERCHÉ…"

UNA REPUBBLICA FONDATA SUI CEO – “AXIOS”: “GLI AMMINISTRATORI DELEGATI SONO DIVENTATI IL QUARTO RAMO DEL GOVERNO AMERICANO” - LE GRANDE IMPRESE PRIVATE, UNA A UNA, STANNO STACCANDO LA SPINA A TRUMP E I CEO NEL CAOS DI QUESTE SETTIMANE HANNO AGITO COME CONTRAPPESO AI DELIRI DEL PRESIDENTE MOLTO MEGLIO DEL CONGRESSO. C’È SOLO UN PROBLEMA: NESSUNO LI HA ELETTI! - DEUTSCHE BANK, CHE VANTA CREDITI CON LA TRUMP ORGANIZATION PER 340 MILIONI, ANNUNCIA: NON AVREMO PIÙ RAPPORTI D’AFFARI CON IL PRESIDENTE USCENTE E LE SUE AZIENDE…

SIA FATTA LA TUA VOLONTÈ – L’EX DEPUTATO UDC CONDANNATO PER CORRUZIONE INTERNAZIONALE PER AVER INCASSATO TANGENTI DALL’AZERBAIJAN - SECONDO L’ACCUSA, QUANDO VOLONTÈ ERA PRESIDENTE DEL GRUPPO POPOLARI-CRISTIANO DEMOCRATICI AL CONSIGLIO D’EUROPA, NEL 2012 E 2013, AVEVA ACCETTATO MAZZETTE PER 500MILA € PER VOTARE CONTRO L’APPROVAZIONE DI UN RAPPORTO SULLE CONDIZIONI DI 85 PRIGIONIERI POLITICI AZERI. LA CONDANNA VIVRÀ 4 MESI PRIMA DI ESSERE CANCELLATA DALLA PRESCRIZIONE...

P2 DELLE MIE TRAME - PER I LEGALI DI DOMENICO ARCURI, PER STABILIRE LA “VERIFICATA ESTRANEITÀ ALLA P2 DEL PREFETTO ALDO ARCURI”, BASTA UN RITAGLIO DEL “CORRIERE DELLA SERA”. DAGOSPIA AVEVA OSSERVATO CHE ALDO ARCURI ERA STATO SÌ “ARCHIVIATO” DOPO AVER NEGATO LA SUA ADESIONE ALLA P2 MA NON DEPENNATO DALLE LISTE GELLIANE, CHE ANCORA FANNO FEDE. E CONSULTABILI NELLA BIBLIOTECA DELLA CAMERA. TANT’È CHE QUALCHE MESE DOPO L’ABIURA DELL’EX PREFETTO ARCURI, POSSIAMO AGGIUNGERE IN DIFESA DELLA NOSTRA ATTENDIBILITÀ, LA COMMISSIONE D’INCHIESTA DELL’ANSELMI RENDERÀ PUBBLICO L’ATTO DI GIURAMENTO DI FEDELTÀ ALLA P2 FIRMATO DA ALDO ARCURI (COMMISSIONE PARLAMENTARE D’INCHIESTA P2, VOLUME 2, TOMO 2, PAG.463). E NON SI TRATTAVA DI UN APOCRIFO

LA CENSURA NON E’ MAI DEMOCRATICA - ALEXEI NAVALNY IN SOCCORSO DI TRUMP: “NON DITEMI CHE È STATO BANDITO PER AVER VIOLATO LE REGOLE DI TWITTER. RICEVO MINACCE DI MORTE QUI OGNI GIORNO PER MOLTI ANNI E TWITTER NON HA MAI VIETATO NULLA” - L’ANALISI DEL “WALL STREET JOURNAL”: “LE OPINIONI DISSENZIENTI NON SVANIRANNO PERCHÉ GLI AD DEL SETTORE TECH LO VIETANO. I PUNTI DI VISTA ANDRANNO IN CLANDESTINITÀ, FORSE SI RADICALIZZERANNO NELLA FRUSTRAZIONE, E ALLA FINE ESPLODERANNO PER LE STRADE..."

“MATTARELLA È UN AGENTE DEI SERVIZI BRITANNICI CON I QUALI HA MESSO A PUNTO UN PIANO PER FAR FUORI TRUMP” - I COMPLOTTISTI DELL’ULTRADESTRA AMERICANA ORA METTONO NEL MIRINO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA – L’ARCHITRAVE DELLA TEORIA #ITALYDIDIT SI REGGE SU UN “AFFIDAVIT” DELL’AVVOCATO D’URSO, CHE SOSTIENE CHE L’HACKER DI LEONARDO ARTURO D’ELIA GLI AVREBBE DICHIARATO DI ESSERE STATO LO STRUMENTO DELLA FRODE ELETTORALE – LE CONNESSIONI CON MALTA E IL CASO MIFSUD…

NUN TE IMPEACHÀ! - SECONDO LA “CNN” I DEMOCRATICI SVELERANNO FORMALMENTE TRA POCHE ORE LA LORO RISOLUZIONE PER L’IMPEACHMENT DI TRUMP PER ISTIGAZIONE ALL’INSURREZIONE. LO POSSONO FARE? SECONDO ALAN DERSHOWITZ, CHE LO DIFESE DURANTE LA PRIMA MESSA IN STATO D’ACCUSA, NO: “SI APPLICA SOLO AI PRESIDENTI IN CARICA. VORREI CHE NON AVESSE FATTO QUEL DISCORSO, MA ERA PROTETTO DAL PRIMO EMENDAMENTO. TWITTER? I SOCIAL SONO PRIVATI, HANNO I LDIRITTO DI CENSURARE. LA DOMANDA È SE POSSONO FARLO E GODERE PURE DELL’ESENZIONE DI RESPONSABILITÀ…”