COME STA SERGIO MATTARELLA? – IL CAPO DELLO STATO IERI SERA NON È POTUTO ANDARE A CIAMPINO AD ACCOGLIERE LE SALME DI LUCA ATTANASIO E VITTORIO IACOVACCI PER UN DISTURBO VESTIBOLARE – SI TRATTA DI UN DISTURBO CARATTERIZZATO DA UN ATTACCO DI VERTIGINI, CAUSATO DALL’INFIAMMAZIONE DEL NERVO VESTIBOLARE, APPUNTO, IL RAMO DELL’OTTAVO NERVO CRANICO CHE AIUTA A CONTROLLARE L’EQUILIBRIO. PER QUANTO CONCERNE LA CAUSA, DI SOLITO IL DISTURBO È PROVOCATO DA UN VIRUS…

-

Condividi questo articolo


 

Da www.liberoquotidiano.it

 

sergio mattarella si prepara al discorso di fine anno 2020 sergio mattarella si prepara al discorso di fine anno 2020

Sergio Mattarella non è potuto andare a Ciampino ad accogliere le salme dell'ambasciatore italiano Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci uccisi in un agguato in Congo. Il presidente della Repubblica ha infatti avuto un malore che gli ha impedito di recarsi a Ciampino come avrebbe voluto e dovuto. Secondo quanto riportato dall'ufficio stampa del Quirinale, infatti, il capo dello Stato, che ha 79 anni, è stato colpito da un disturbo vestibolare.

 

Si tratta di un disturbo caratterizzato da un attacco di vertigini, causato dall’infiammazione del nervo vestibolare, appunto, il ramo dell’ottavo nervo cranico che aiuta a controllare l’equilibrio. Il vestibolo, infatti, è una parte dell’orecchio che contiene gli organi che controllano l’equilibrio, collegato al cervello attraverso il nervo vestibolare. Per quanto concerne la causa, di solito il disturbo è provocato da un virus.

 

sergio mattarella in visita al cimitero di castegnato 3 sergio mattarella in visita al cimitero di castegnato 3

A Ciampino, comunque, si sono recati il presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il ministro della Difesa Lorenzo Guerini che hanno reso omaggio ai due italiani uccisi poggiando la mano sulle bare avvolte nel tricolore. Una scena davvero commovente e toccante. "L'Italia piange due servitori dello Stato. Onore all'ambasciatore Luca Attanasio e a Vittorio Iacovacci, militare dell'Arma dei Carabinieri. Il nostro Paese non vi dimenticherà mai", ha scritto poi su Facebook il ministro degli Esteri Di Maio, postando le foto dell'arrivo delle salme.

 

Mattarella, da parte sua, ha diffuso un messaggio: "La Repubblica Italiana è in lutto per questi servitori dello Stato che hanno perso la vita nell’adempimento dei loro doveri professionali in Repubblica Democratica del Congo. Nel deprecare questo proditorio gesto di violenza gli italiani tutti si stringono nel cordoglio intorno alle famiglie delle vittime, cui desidero far pervenire le condoglianze più sentite e la più grande solidarietà". Ora il presidente deve solo pensare a rimettersi.

MARIO DRAGHI ARRIVA AL QUIRINALE MARIO DRAGHI ARRIVA AL QUIRINALE

 

Condividi questo articolo

politica

FIATO ALLE TOMBE! L’ITALIA RIAPRE! – TUTTO QUELLO CHE DOVETE SAPERE PER RICOMINCIARE A VIVERE DAL 26 APRILE: VIA LIBERA AGLI SPOSTAMENTI TRA REGIONI DELLO STESSO COLORE, MENTRE CI VORRÀ UN PASS PER ANDARE IN AREE DI COLORE DIVERSO – TORNA IL GIALLO RINFORZATO. IL COPRIFUOCO RIMANE ALLE 22, MA BAR E RISTORANTI CON TAVOLI ALL'APERTO RIMANGONO APERTI PURE LA SERA. PER GLI ALTRI LOCALI LA DATA DELLA LIBERAZIONE SCATTERÀ IL 1 GIUGNO. COME PER LE PALESTRE - CINEMA, TEATRI E I MUSEI AL 50% DELLA CAPIENZA E…

SOTTO LA MASCHERINA, C'E' “BAFFINO” - D'ALEMA VERRÀ SENTITO DAI PM COME PERSONA INFORMATA SUI FATTI PER L'INCHIESTA SULLA VENDITA A LAZIO E SICILIA, PER 22 MILIONI DI EURO, DI 5 MILIONI DI MASCHERINE E MEZZO MILIONE DI CAMICI CINESI NON CONFORMI, OLTRE A CERCARE ABBOCCAMENTI CON ARCURI PER PROVARE A PIAZZARE ALTRE PARTITE DI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE – E SUI VENTILATORI RIVENDICA DI “AVER DATO UNA MANO A RECUPERARLI”, ANTICIPANDO I SOLDI PER LO STATO CON L'ASSOCIAZIONE DI CUI FA PARTE – IL RUOLO DEL LÌDER MAXIMO NEL CONTE BIS…

“ABBIAMO DELLE PSICOPATOLOGIE, CI VORREBBE UN NEUROLOGO” – GRILLO SPEDISCE I GRILLINI DALLO STRIZZACERVELLI PARLANDO IN MEMORIA DI GIANROBERTO CASALEGGIO: “FACCIAMO CAMBIAMENTI. GENTE CHE SE NE VA, GENTE CHE TORNA, GENTE CHE VA NEI GRUPPI MISTI, STRA-MISTI, GENTE CHE HA DELLE RIVOLUZIONI CULTURALI, DEI MANCAMENTI DI INTELLIGENZA” – L’ELEVATO STOPPA L'IDEA DI UN CAMBIO DI SIMBOLO VOLUTA DA CONTE CHE VIENE ASPETTATO AL VARCO DELLE COMUNALI DI OTTOBRE DA RAGGI E DI BATTISTA…